Connect with us
L'Atletico Madrid compie 119 anni, tutte le curiosità sui colchoneros

Calcio e dintorni

L’Atletico Madrid compie 119 anni, tutte le curiosità sui colchoneros

Pubblicato

:

Atletico Madrid

L’Atletico Madrid, squadra allenata attualmente dal Cholo Simeone, compie oggi 119 anni.

FONDAZIONE ATLETICO MADRID

Il Club Atletico de Madrid è stato fondato il 26 aprile 1903 da alcuni studenti baschi che vivevano a Madrid, con l’intenzione di creare una società satellite dell’Athletic Club, squadra di Bilbao. La squadra adottò per lo stemma e la maglia gli stessi colori sociali del club basco, allora bianco e blu. Solo nel 1912 passarono al bianco e al rosso.

Diventata una società indipendente nel 1923, l’Atletico Madrid disputò negli anni venti gli allora principali tornei calcistici spagnoli, in particolare la Coppa di Spagna che ha preso ad oggi il nome di Coppa del Re, in cui raggiunse il secondo posto nel 1921 e nel 1926.
La vittoria del campionato del Centro nel 1928 valse al club l’accesso alla prima edizione della Primera Division.
Fu solo dopo la fine della guerra civile e in seguito alla fusione con il club Aviacion Nacional che l’Atletico Madrid iniziò a raccogliere i primi successi in campo nazionale, aggiudicandosi i due campionati successivi al termine delle ostilità.

TITOLI NAZIONALI

È la quarta formazione spagnola, dopo Real Madrid, Barcellona e Athletic Bilbao per numero di titoli nazionali, ben 26, essendosi aggiudicata:

  • 11 campionati di massima divisione
  • 10 Coppe del Re
  • 2 Supercoppe di Spagna
  • 2 Coppa Eva Duarte
  • 1 Coppa Presidente della RFEF

TITOLI INTERNAZIONALI

E’ la terza squadra spagnola, dopo i due colossi Barcellona e Real Madrid, per trofei conseguiti a livello internazionale, potendo vantare la seguenti vittorie:

  • 1 Coppa delle Coppe nella stagione 1961-62
  • 3 Europa League nelle stagioni 2009-10, 2011-12 e 2017-18
  • 3 Supercoppe UEFA negli anni 2010, 2012 e 2018
  • 1 Coppa Intercontinentale nel 1974

TIFOSI DELL’ATLETICO MADRID

L’Atletico Madrid è la terza squadra in Spagna per numero di sostenitori, dopo Real Madrid e Barcellona.
In origine i tifosi dell’Atletico era coloro che provenivano dalla classe lavoratrice della città di Madrid, i quali si contrapponevano a quelli del Real che erano invece i cosiddetti appartenenti alla classe media.

SOPRANNOMI DELL’ATLETICO MADRID

I tifosi, allo stesso modo dei calciatori, sono soprannominati colchoneros, letteralmente “materassai” poiché tra il 1936 e il 1939 le divise erano fatte dello stesso colore delle tele che all’epoca rivestivano i materassi, ossia a righe verticali bianche e rosse.

Proprio dai due colori, bianco e rosso, deriva un altro soprannome dei tifosi dell’Atletico Madrid, ovvero rojiblancos che non significa altro che rossobianchi.

Un altro soprannome è indios. Questo potrebbe derivare sia dal fatto che tra gli anni settanta e ottanta la squadra ha conseguito numerosi successi soprattutto grazie al supporto di calciatori sudamericani, sia dalla posizione dello stadio che si trovava lungo il fiume Manzanarre, come una tribù indiana. E proprio come una tribù indiana i rappresentanti dell’Atletico odiano i bianchi rappresentati in questo caso dal Real Madrid e vengono dunque paragonati agli indiani d’America.

LE CINQUE CESSIONI PIÙ REDDITIZIE

Una squadra che ha fatto scuola grazie alla capacità di mantenersi competitiva, acquistando giocatori a poco prezzo e rivendendoli con eccellenti plusvalenze. Questa la lista delle cinque cessioni più redditizie:

  1. Antoine Griezmann al Barcellona per 120 milioni di euro
  2. Lucas Hernandez al FC Bayern Monaco per 80 milioni di euro
  3. Rodri al Manchester City per 62,70 milioni di euro
  4. Thomas Partey all’Arsenal per 50 milioni di euro
  5. Radamel Falcao al AS Monaco per 43 milioni di euro

I CINQUE ACQUISTI PIÙ COSTOSI

Non possono mancare però anche i cinque acquisti più sostanziosi del club spagnolo nel corso della sua storia:

  1. Joao Felix dal Benfica per 127,20 milioni di euro
  2. Thomas Lemar dal AS Monaco per 72 milioni di euro
  3. Diego Costa dal Chelsea FC per 60 milioni di euro
  4. Antoine Griezmann dal Real Sociedad per 54 milioni di euro
  5. Radamel Falcao dal FC Porto per 40 milioni di euro

Calcio e dintorni

Curva Nord dell’Inter coinvolta nell’ultimo album di Kanye West

Pubblicato

:

Inter Curva Nord

La Curva Nord, tifo organizzato dell’Inter, è presente nell’ultimo album rilasciato da Kanye West, noto rapper statunitense, insieme a Ty Dolla $ign. In particolare la “voce” della curva della Beneamata compare all’interno della dodicesima traccia, intitolata “Carnival” dell’album “Vultures 1″, uscito il 9 febbraio.

Come si può osservare nei crediti di “Carnival” su Genius, sito web dedicato alla musica di tutto il mondo, la Curva Nord è citata sotto la voce “choir vocals”. Infatti i tifosi dell’Inter hanno registrato dei veri e propri cori per questa canzone di Kanye West. Il particolare interessante è che per registrare questa “melodia”, la quale accompagna la voce dei cantanti per tutta la canzone, i due rapper hanno invitato degli esponenti della Curva Nord in studio con loro. Inoltre hanno registrato insieme ai tifosi nerazzurri anche un videoclip.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

adidas presenta l’UCL Pro Ball London, il pallone della fase ad eliminazione diretta della Champions League 2023/24

Pubblicato

:

La Champions League si appresta ad entrare nel vivo con l’inizio della fase ad eliminazione diretta. A tal proposito, adidas ha svelato il pallone da gioco ufficiale che verrà utilizzato durante questa importantissima fase della competizione. Si tratta dell’UCL Pro Ball London, che farà il proprio debutto a partire dalle gare di andata degli ottavi di finale e verrà poi utilizzato fino alla finalissima di Wembley del prossimo 1º giugno.

Il pallone celebra l’anfitrione della finale, la città di Londra, con una grafica vibrante che raffigura due leoni ruggenti che combattono tra le stelle. Il leone è il simbolo della ricca storia e cultura dell’Inghilterra e della sua capitale, ma rappresenta anche il coraggio e la forza dei calciatori oltre che la maestosità del trofeo più ambito del panorama calcistico europeo.

Oltre al nuovo design grafico, il pallone è dotato di una serie di tecnologie adidas a elevate prestazioni, studiate per fornire ai calciatori una precisione millimetrica. Infatti, l’innovativa texture della superficie PRISMA offre ai migliori talenti del calcio europeo una tenuta di palla ancora più precisa. Il rivestimento esterno, invece, garantisce un grip sicuro e il controllo completo, mentre la decorazione termosigillata è sinonimo di prestazioni d’eccellenza.

Proseguendo la partnership con Common Goal, adidas devolverà l’1% delle vendite nette globali di palloni da calcio a iniziative di cambiamento sociale duraturo in comunità svantaggiate, contribuendo con questo sport a creare un futuro migliore e più inclusivo.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Ibrahimovic a sorpresa a Sanremo, Amadeus lo pungola: “Sei in prima fila, ma non primo in classifica”

Pubblicato

:

ibrahimovic sanremo

IBRAHIMOVIC SANREMO – Durante la prima serata della 74esima edizione del Festival di Sanremo si attendeva un ospite a sorpresa, che poi si è rivelato essere Zlatan Ibrahimovic, già all’Ariston durante il Festival del 2021.

IBRAHIMOVIC A SANREMO: LO SCAMBIO DI BATTUTE CON AMADEUS

L’ormai ex attaccante svedese, che da metà dicembre ricopre un ruolo nella dirigenza del Milan come “Senior Advisor della proprietà RedBird“, è sbucato direttamente dalla platea e distribuendo “santini” con la sua foto al pubblico presente. Poi è salito sul palco e ha iniziato un divertente siparietto con il conduttore dell’evento, Amadeus: “Che ci fai qui? Quanti anni hai?“, la domanda di Ibra. “61“, la risposta del conduttore del Festival. “Io 42 e ho smesso, perché ho ascoltato il mio corpo… Sono venuto qui per proteggerti, ti ricordi i casini che hai combinato l’anno scorso?“, le replica dello stesso Ibrahimovic.

Il dialogo tra i due continua, con Ibrahimovic che chiede se può andare a occupare il palco d’onore: “Ci si è seduto solo Mattarella“, sottolinea Amadeus. “E quanti gol ha fatto?“, la battuta pronta di Ibra. Poi, a conclusione, la frecciata di Amadeus (noto tifoso dell’Inter, ndr): “Ti ho riservato un posto in prima fila anche se non sei primo in classifica…“, a cui sono seguite le risate del pubblico presente all’interno del teatro.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Messi non schierato in amichevole: interviene il governo di Hong Kong

Pubblicato

:

Inter Miami

L’Inter Miami è volato a Hong Kong per disputare un’amichevole, vinta poi 4-1, contro una selezione di All Stars del massimo campionato locale. Ovviamente tantissimo l’afflusso di pubblico, con 38 mila spettatori accorsi allo stadio per vedere da vicino la stella più attesa: Lionel Messi. Dopo il comprensibile entusiasmo iniziale, dopo aver capito che nè la PulceLuis Suarez sarebbero scesi in campo, hanno iniziato una piccola contestazione.

Il caso però, come riportato da Tuttomercatoweb, si è esteso fino alla politica. Il governo di Hong Kong è infatti intervenuto sulla questione, minacciando di ritirare l’1.9 milioni di euro di finanziamenti pubblici destinati all’evento. Di seguito le parole di Kevin Yeung, ministro della cultura, dello sport e del turismo di Hong Kong.

ACCORDO – “Una delle condizioni principali del nostro accordo di finanziamento con Tatler Asia era che Messi partecipasse alla partita per almeno 45 minuti, salvo problemi di forma fisica e sicurezza. Ieri, prima dell’inizio della partita, l’organizzatore Tatler Asia ha ribadito che Messi avrebbe giocato nel secondo tempo”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969