Connect with us

Calcio Internazionale

Atletico Madrid: Ronaldo è solo una suggestione?

Pubblicato

:

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo all’Atletico Madrid: trasferimento fattibile o altra suggestione di mezza estate?

Secondo quando riportato da The Mirror, l’asso portoghese potrebbe trasferirsi all’Atletico in prestito. La condizione per la riuscita della trattativa sarebbe l’estensione per un anno del contratto che lega CR7 al Manchester United fino al 2023.
A rilanciare il rumor ci pensa anche un altro giornale britannico, The Times.
La notizia in questo caso sarebbe l’intenzione dell’Atletico di vendere Antoine Griezmann per fare posto a Ronaldo in un reparto offensivo che vede già Correa, Cunha, Joao Felix e lo stesso francese in corsa per due posti.
The Times rivela che Griezmann sarebbe stato offerto al PSG che al momento ha però rifiutato.

Nel frattempo, durante un’intervista con AS il centrocampista dell’Atleti Marcos Llorente si è espresso sulla riuscita della trattativa che riguarda il portoghese: «Non lo so, circolano tanti nomi e alla fine non arriva nessuno, quindi è inutile parlare. Se verrà, avremo tempo per parlarne. Io cerco di evitare l’argomento perché ci sono troppe chiacchiere e spesso va tutto in fumo», ha detto Llorente.

“Finché non c’è nulla di ufficiale, non possiamo commentare nulla. O almeno è così per me, quindi non lo farò. Lo conoscete tutti e sapete tutto quello che ha realizzato”.

La strada che potrebbe portare Ronaldo all’Atletico, al netto delle voci di mercato, è tutto fuorché spianata.
Il primo ostacolo da sormontare sarebbe innanzitutto quello dell’ingaggio. I giocatori più pagati nei Rojiblancos, Griezmann e Oblak, guadagnano circa 10 milioni di euro a stagione. Numeri molto distanti dai circa trenta milioni che Cristiano Ronaldo guadagna al Manchester United.
L’altro motivo, forse ancora più importante di quello economico, riguarda ciò che Ronaldo rappresenta per l’Atletico Madrid.
Il portoghese incarna l’idea più pura del madridismo, data la lunga permanenza nella parte Blanca della capitale spagnola, e un eventuale trasferimento nella squadra di Simeone potrebbe non essere visto di buon occhio dallo zoccolo duro della tifoseria Colchonera.
I 25 gol segnati in 37 partite contro l’Atletico potrebbero essere troppi da mandare giù per sopportare l’arrivo di Ronaldo.

Le vie del calciomercato, però, come ben sappiamo sono infinite. Rivalità e colpi impossibili possono essere spazzati via con un colpo di spugna quando l’occasione giusta si presenta all’orizzonte.
Ronaldo ha giocato l’Europa League nella stagione 2002/03, ancora si chiamava Coppa Uefa, e il suo nome non era all’epoca sul podio dei migliori giocatori di tutti i tempi. L’intenzione, al momento, non sembra quella di disputare uno degli ultimi anni della sua carriera su un palcoscenico meno prestigioso della Champions con la maglia dello United.

In questo senso l’attrazione della massima competizione continentale potrebbe portare CR7 ad un ritorno in terra iberica.
Basterà la Champions per un clamoroso approdo di Ronaldo all’Atletico? Le prossime settimane serviranno a sciogliere l’enigma.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Manchester United, van de Beek alla porta: addio a Gennaio?

Pubblicato

:

Newcastle, occhi puntati su Van de Beek

Prosegue il momento no del Manchester United. I Reds, che nell’ultimo match di Premier League è stato sconfitto dai cugini del City per 6-1, stanno attraversando un momento tutt’altro che esaltante e al momento si trovano al sesto posto in campionato. Uno dei calciatori che non ha pienamente convinto l’ambiente è Donny van de Beek. Il centrocampista olandese, acquistato nel 2020, nella sua esperienza allo United ha totalizzato soltanto 2 gol e 2 assist in 53 presenze. Pare che neanche mister Ten Hag, che lo ha già allenato all’Ajax dal 2017 al 2020, abbia intenzione di puntare su di lui per il futuro. Per questo, come riportano i tabloid britannici, il Manchester United a gennaio ascolterà offerte per il centrocampista. Al momento, il Leicester sembrerebbe interessato al suo cartellino.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Contro il Chelsea il ritorno di Cardinale allo stadio

Pubblicato

:

Milan

Questa sera, alle ore 21, il Milan affronterà a Stamford Bridge il nuovo Chelsea di Graham Potter. Una gara importante per i rossoneri, che potrebbero mettere in sicurezza il passaggio agli ottavi. Una sfida di certo non facile, viste anche le diverse assenze in casa Diavolo. Questa sera, in Inghilterra, tornerà una presenza speciale sugli spalti.

UN PORTAFORTUNA?

Questa sera sarà presente allo stadio il nuovo proprietario del Milan, Gerry Cardinale. L’ultima volta che fu presente in una gara nei rossoneri dal vivo fu nel derby di campionato contro l’Inter vinto per 3-2. Tutti i tifosi della squadra di Stefano Pioli sperano che il risultato finale sia lo stesso.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Pioli avverte: “Il cambio in panchina del Chelsea ci ha dato problemi”

Pubblicato

:

Stefano Pioli è stato intervistato in esclusiva su Prime Video e si è pronunciato sull’importante impegno europeo di stasera contro il Chelsea, lasciando inoltre qualche importante dichiarazione su suoi giocatori, tra cui Ibra, Leao, Tonali e Giroud.

Contro il Chelsea? Servono tecnica e giusta mentalità. L’esperienza che abbiamo fatto in Champions la scorsa stagione, contro grandissimi avversari, è stata un debutto così emozionante e stimolante ma altrettanto difficile contro una grande squadra. Ci ha visto crescere. Vedo i miei giocatori sicuramente più consapevoli e sicuramente più completi dal punto di vista mentale”. 

Mister Pioli si è anche soffermato sul cambio in panchina del Chelsea, che vede come nuovo tecnico Graham Potter:

È un allenatore moderno che cerca di attuare un calcio aggressivo, dinamico, propositivo. Il cambio di allenatore, inaspettato, ha creato anche a noi qualche difficoltà perché avremo solo due partite da studiare. Ma da un lato meglio, abbiamo meno lavoro da fare. Solo due partite. I giocatori del Chelsea hanno tutti grandi qualità e un grande livello tecnico per cui ci aspetta sicuramente una partita complicata”.

Ha poi parlato delle differenze tra Serie A e Premier League:

Solo due cose sono diverse: i campi dove giochiamo che ti permettono di giocare un calcio di alto livello, sia a livello tecnico sia a livello di ritmo. E gli arbitraggi sono diversi. Si fischia di meno, si protesta di meno e quindi l’intensità e i ritmi della partita sono alti”.

Poi su Giroud:

Non è solamente un grande giocatore e un grande campione ma è una persona di uno spessore incredibile. Quando c’è stata la prima videochiamata, prima che arrivasse qua, sia io che Maldini che Massara abbiamo avuto subito la sensazione di avere di fronte un profilo di alto livello, che avrebbe fatto crescere il livello di tutta la squadra”.

Parlando di Leao:

I suoi atteggiamenti, il suo ciondolare e la sua smorfia di sorriso sul viso non corrisponde invece al Rafael che c’è dentro. Un ragazzo molto intelligente, molto sensibile. A me piace tanto perché ascolta. Gli consiglio tutti i giorni di non accontentarsi mai perché chi ha il potenziale che ha lui, deve sfruttarlo al massimo per poi veramente arrivare sul tetto del mondo”.

Su Sandro Tonali:

È un ragazzo che sta raggiungendo livelli altissimi. È sempre disponibile, sereno, sorridente“.

E su Ibrahimovic, su cui non ha fatto mancare gli elogi:

Per me il numero uno. Un campione di mentalità, di tecnica, di competitività e poi ho scoperto una persona molto intelligente e molto simpatica. Si è dovuto calare in una realtà dove la squadra non aveva mai vinto, dove i giovani andavano migliorati e stimolati, coccolati a volte. E lui lo ha fatto con una sensibilità e con un’intelligenza incredibile. Mi auguro di poterlo ritrovare a gennaio in campo”.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Barcellona, infortunio per Kessié: ecco le sue condizioni

Pubblicato

:

Kessié

Piove sul bagnato in casa Barcellona. Il club blaugrana ieri è sceso in campo contro l’Inter in Champions League. Al termine dei 90 minuti, è stata la formazione nerazzurra a conquistare i 3 punti grazie all’1-0 firmato da Hakan Çalhanoğlu. Nel corso del match, però, il centrocampista Frank Kessié ha subito un infortunio. Infatti, come rivelato dalla stessa società attraverso una nota ufficiale, l’ivoriano ex Milan ha subito un una distrazione all’adduttore destro e pertanto salterà i prossimi impegni. Nei prossimi giorni svolgerà ulteriori esami e verranno valutati i tempi di recupero.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969