Emil Audero, attualmente in forze alla Sampdoria, si è raccontato in una lunga intervista a Fanpage sul presente con i blucerchiati e sul passato avuto con la Juventus. L’estremo difensore ventiquattrenne si è soffermato e ha spiegato anche la lite avvenuta tra Bonucci e Allegri nell’ottavo di finale di Champions League contro il Porto, risalente alla stagione 2016/2017.

Lite Allegri-Bonucci

Il ricordo principale è che abbiamo vinto 2-0. C’è stata una foto, che è girata spesso, dove c’ero io sullo sfondo e Bonucci in tribuna. Qualche giorno prima c’era stata un diverbio tra lui ed Allegri e la società aveva deciso di lasciarlo fuori per quell’incontro. È stato più un fatto unico che altro, visto che poi i due si erano riappacificati.”

Si è espresso così il portiere italo-indonesiano riguardo alla situazione. Ha poi dichiarato che essendo il terzo portiere nella rosa juventina, dopo aver fatto il classico riscaldamento pre-partita si è accomodato in tribuna al fianco di Bonucci.

Rinnovo Sampdoria

“Per me è un segnale bello, mi rende felice per due motivi: vuol dire che da quando sono qui la Sampdoria ha creduto in me, è riuscita a valorizzarmi”

Sereno per il proseguimento dell’avventura a Genova, il numero 1 della società di Massimo Ferrero si è dimostrato felice anche per le offerte di mercato ricevute, ritenute piacevoli ma al contempo, dichiara Audero, l’obbiettivo e rimanere concentrato sul finale di stagione.

Sogno Nazionale

“La mia speranza per il futuro? Vorrei continuare una crescita costante e all’interno raggiungere vari obiettivi. Sogno di raggiungere la Nazionale, vincere qualche trofeo ma, come ho sempre detto, pensiamo al presente per vedere il futuro“.

Ha concluso così la sua intervista rilasciata al noto sito con sede a Napoli, con il sogno di arrivare, un giorno, a far parte della Nazionale italiana. L’obbiettivo dell’ex Juve è chiaramente quello di crescere con continuità, per arrivare a coronare quelle che sono le sue ambizioni.

(Fonte immagine in evidenza: Instagram @emil_audero)