il futuro di Tiemoué Bakayoko è ancora tutto da scrivere. Data la prematura chiusura della Ligue 1, il francese ha interrotto il proprio prestito al Monaco che, data la disastrosa posizione di classifica in cui si è ritrovato a posizioni congelati per il virus, non proverà a trattenerlo oltre a dover dismettere anche gran parte del resto della rosa. Bakayoko tornerà a disposizione del Chelsea che presto lo rimetterà sul mercato.

Come Tuttosport ha già svelato nelle ultime settimane, il centrocampista classe 1994 sta mandando segnali positivi al club rossonero. Un ritorno al Milan non gli dispiacerebbe, anzi, e il fatto che già a febbraio sia tornato in Italia e si sia ripresentato alla squadra per salutare gli ex-compagni basterebbe a far capire che Bakayoko non ha mai dimenticato il club di Milano. Uniche due condizioni sono legate all’elevato stipendio del giocatore, che al momento percepisce 7 milioni l’anno, cifra che il Milan non può permettersi in questo momento. la seconda riguarda il Chelsea, che vuole sì liberarsi del suo cartellino, ma con un contratto in scadenza 30 giugno 2022 e quindia soli due anni dalla scadenza vuole prevedere, se possibile, almeno una quasi certezza di un eventuale riscatto o si ritroverà, fra un anno, nella stessa situazione odierna e con un giocatore ufficialmente in scadenza.

 

(Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @bakayoko_official14)