Connect with us
La Lazio sostiene Balotelli, il comunicato ufficiale

Flash News

La Lazio sostiene Balotelli, il comunicato ufficiale

Pubblicato

:

La Lazio condanna tassativamente qualsiasi forma di discriminazione. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la società biancoceleste si è difatti espressa attraverso un comunicato ufficiale riguardo il caso Balotelli. L’attaccante, insultato duramente durante il match di ieri pomeriggio, ha richiamato più volte l’attenzione dell’arbitro Manganiello. Il giocatore, vittima di una serie di insulti, ha rivissuto la triste vicenda del 3 novembre, quando a Verona calciò il pallone contro uno spicchio dei tifosi dell’Hellas. La società capitolina, dal canto proprio ha sottolineato la lontananza da qualsiasi gesto discriminatorio, condannando a sua volta chiunque infanghi l’immagine della società. Balotelli, che esattamente come nel 2010 ha bagnato il decennio col primo gol del campionato, riceve in questo modo il sostegno della Lazio, per conto di un fenomeno che sembra lontano dall’epilogo.

Fonte immagine in copertina: profilo Instagram IG @mb459

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Fagioli al secondo incontro sulla ludopatia: “Un anno fa il momento più brutto”

Pubblicato

:

Fagioli

Nicolò Fagioli prosegue il suo percorso con l’obiettivo di combattere e vincere quella che lui stesso ha definito una malattia: la ludopatia. Sede dell’incontro è stato il cinema di Condove, in Val di Susa, dove il classe 2001 è arrivato accompagnato dallo psicologo Paolo Jarre.

Lo stesso Fagioli è intervenuto durante l’evento “Lo sport non è azzardo“, a cui hanno preso parte anche molti ragazzi. Dal palco, il centrocampista juventino ha pronunciato parole volte a sensibilizzare sulla tematica, raccontando la sua esperienza, cosa lo ha portato a giocare e quando ha capito di aver bisogno d’aiuto. La Juventus ha dimostrato a più riprese la sua vicinanza verso il ragazzo, culminando il suo manifesto supporto rinnovando il contratto di Fagioli.

FAGIOLI AL SECONDO INCONTRO SULLA LUDOPATIA

SUL MOMENTO PEGGIORE – “Un anno fa il momento più brutto, capivo che era una malattia. Ho chiesto aiuto e ora eccomi qui. Era il periodo più difficile. Ero ancora dentro al gioco, e finché non è successo tutto questo casino era un problema, con gli amici e con la famiglia. Adesso sto bene e sono felice“.

SULL’INIZIO E LA RICHIESTA DI AIUTO – “Avevo tempo, e la noia mi ha portato a giocare, era un riempitivo. Poi è diventata una malattia. Perdi soldi e lo nascondi ai genitori. E diventa una malattia. Bisogna chiedere aiuto. Adesso sto giocando spesso a tennis, oppure vado con gli amici a giocare a padel. Faccio sport, sto con gli amici e la famiglia molto più di prima. E questo mi aiuta, tanto“.

Continua a leggere

Flash News

Cambia l’arbitro di Bologna-Verona dopo 3′: Abisso si fa male

Pubblicato

:

Abisso

In Serie A è in corso l’anticipo della 26ª giornata di Serie A, Bologna-Verona. La gara ha visto infortunarsi dopo appena 3 minuti di gioco il direttore di gara Rosario Abisso. L’arbitro della sezione AIA di Palermo ha infatti rimediato una distorsione alla caviglia, motivo per cui non è riuscito a rimanere in campo per dirigere la gara. Al suo posto è subentrato il quarto uomo Giacomo Camplone. Nelle prossime ore sono attese novità sulle condizioni del palermitano.

BOLOGNA-VERONA, LA RICOSTRUZIONE DELL’ACCADUTO

Dopo aver fermato il cronometro, l’arbitro Abisso si è diretto verso le panchina zoppicando e con una faccia sofferente. Immediato l’intervento dello staff medico del Bologna che, dopo aver fatto togliere ad Abisso la scarpa della gamba interessata, gli ha applicato la fasciatura alla caviglia destra. Non è però bastato e l’arbitro siciliano si è visto costretto a lasciare il posto al collega Giacomo Camplone della sezione di Pescara, che di fatto fa l’esordio stagionale in Serie A come direttore di gara.

Per il fischietto abruzzese si tratta della nona presenza in carriera nella massima serie. È la terza volta che dirige una partita del Verona, mentre è solo la prima partita diretta con il Bologna in campo.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Tebas: “C’è il 99% di possibilità che Mbappé vada al Real Madrid”

Pubblicato

:

Tebas

Javier Tebas, presidente de La Liga, ha in qualche modo “ufficializzato” l’arrivo di Kylian Mbappé al Real Madrid. Intervistato da L’Equipe, Tebas ha parlato del fenomeno francese, dando la sua visione sull’affare tra lui e i Blancos.

L’arrivo del campione del mondo nel 2018 con la maglia transalpina non può che far sorridere i vertici del massimo campionato spagnolo. Dopo le partenze di CR7 prima e Messi poi, con la successiva crisi del Barcellona, La Liga ha perso punti nella gerarchia dei diversi campionati d’Europa. L’arrivo dell’attuale numero 7 del PSG rappresenterebbe il ritorno di un galacticos nella capitale, esattamente come successe con l’arrivo di Ronaldo nel 2009, da cui poi nacque la rivalità con Messi e il periodo d’oro de La Liga.

TEBAS SU MBAPPÉ – LE PAROLE DEL PRESIDENTE

SU MBAPPÉ –C’è il 99% di possibilità che vada al Real Madrid ma non so se ha già firmato. È una grande notizia per il Real Madrid e per il calcio spagnolo. È uno dei migliori giocatori al mondo. Dal mio punto di vista, Jude Bellingham, Erling Haaland e Mbappé sono i tre giocatori più dominanti del pianeta, e due di loro saranno nel Real Madrid“.

SUL REAL MADRID –È un club in una situazione economica ottimale. Il presidente e il direttore generale sono ottimi dirigenti, ma diventano pessimi quando vogliono organizzare nuove competizioni (la Superlega, ndr). A livello economico sono molto reattivi. Al momento i loro risultati finanziari sono molto buoni e possono spendere molto di più di quello che già fanno. Il Real Madrid è stato molto prudente dal punto di vista finanziario, non deve vendere nessuno per permettersi Mbappé“.

SU PEREZ  –Non mi parla da tre anni ma sono felice che abbiano ingaggiato Mbappé. E approfitto di questa intervista per mandare il messaggio che sono felice che il Real Madrid stia facendo questo tipo di acquisti per costruire una squadra di questa statura“.

Continua a leggere

Flash News

Ranieri verso Cagliari-Napoli: “Nandez ha fatto la settimana al 100%”

Pubblicato

:

Ranieri

Stamattina si è svolta la conferenza stampa di Claudio Ranieri, che ha presentato la sfida di domenica tra Cagliari-Napoli. 26ª giornata di campionato che appare molto delicata per entrambe le formazioni. Per i sardi c’è una salvezza da inseguire, che più passa il tempo senza i tre punti più sembra difficile che possa arrivare. L’ultimo successo di Lapadula e compagni infatti è giunto più di un mese fa, contro il Bologna per 2-1. Il Napoli invece giocherà la prima partita della sua stagione con il terzo allenatore diverso.

Esordio in Serie A da tecnico della prima squadra per Calzona, che ha un solo risultato a disposizione se vuole accendere delle speranze di rimonta Champions per il Napoli.

RANIERI IN CONFERENZA PRE CAGLIARI-NAPOLI – LE PAROLE DEL TECNICO

SULLE DIMISSIONI – “I ragazzi hanno capito, hanno reagito e sono contento di Udine, il secondo tempo è la traccia che dobbiamo seguire. Dovevamo rimettere a posto la nostra mentalità, prima dobbiamo lottare e poi accetteremo tutto. Serve uscire dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto. Non l’ho fatto per testare il polso, ero convinto. Poi i ragazzi mi hanno convinto, sembrava mi volessi tirare indietro, ma non era quello. Era per farli reagire, non volevo provocarli“.

SUL NAPOLI – “Calzona è stato il secondo di Sarri, Di Francesco e Spalletti. Sa vita, morte e miracoli del Napoli, sa toccare le corde giuste. La nostra strategia non cambia. Dobbiamo giocare queste partite come sappiamo, senza pensare all’avversario, sono tutti punti importanti. Il Napoli non è in crisi, l’ho visto con il Barcellona e non è per niente in crisi. L’anno scorso era una macchina da guerra, forse non riescono loro tutte le cose, ma sono pronti a risollevare un campionato partito male. Hanno grandi giocatori, ma alla fine della gara i nostri tifosi dovranno essere fieri di quanto visto“.

SULL’ANDATA – “Abbiamo fatto bene, senza remore o timori, poi è andata come è andata. Vorrei che la squadra si esprimesse nello stesso modo. Mancata un pizzico di convinzione sulla gol di Kvaratskhelia, quando Osimhen è andato via in mezzo a tre“.

SUGLI INFORTUNATI – “Shomorudov piano piano si sta riprendendo, Sulemana non ha avuto niente di importante e sta facendo lavoro differenziato, mentre Oristanio anche lui si sta riprendendo. Viola e Prati dovevano rifiatare. Sono giocatori che mi sono utilissimi, non utili. Nandez ha fatto la settimana al 100%, cosa che non aveva fatto prima di Udine“.

SU MINA – “Si cercava da tempo un giocatore di esperienza, è stato preso per le molteplici qualità tecniche e caratteriali, di guida per il reparto arretrato. Non ce n’era troppo bisogno, ma serviva un giocatore di personalità“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969