Dove trovarci

Serie B, Balotelli tiene aperta la lotta per la Serie A: è Salernitana-Monza!

Va in archivio la 37esima e penultima giornata di Serie B, che decreta la matematica retrocessione in Serie C del Pescara dopo 11 lunghi anni e della Reggiana. Nella parte alta della classifica, invece, la situazione è ancora tutta da decidere.

Dal profilo IG: @legab

LA LOTTA PER LA PROMOZIONE

Oltre all’Empoli, già matematicamente in A, anche un’altra squadra verrà promossa direttamente nella massima serie. In questo momento sarebbe la Salernitana, che in questo turno ha sconfitto la capolista per 2 reti a 0 grazie alle marcature di Bogdan ed Anderson.

Il successo dei ragazzi di Castori, però, non è bastato per festeggiare con una giornata d’anticipo la promozione in Serie A perchè contemporaneamente è arrivata anche la vittoria del Monza. La squadra lombarda ha faticato non poco in casa del Cosenza, poi al 73′ Balotelli ha sbloccato il risultato prima che i suoi dilagassero fissando il punteggio sul 3-0. La squadra di mister Brocchi si trova ora terza a due soli punti di distanza dai granata, ad una partita dalla fine.

Il Lecce, invece, a causa del pareggio interno contro la Reggina sarà costretto a giocarsi la promozione ai play-off in quanto non ha alcuna speranza di poter agganciare la Salernitana, che ha ora un vantaggio di 4 punti.

 

Il verdetto definitivo arriverà lunedì, nell’ultimo turno. La squadra campana è la favorita per la promozione diretta poiché sarà impegnata contro il Pescara (già retrocesso), mentre il Monza dovrà affrontare il Brescia (in piena corsa play-off).

ZONA PLAYOFF

In zona play-off, sono arrivate le importanti vittorie di Spal, Brescia e Chievo. Le ultime due hanno confermato le loro posizioni (7º e 8°) mentre la Spal, grazie anche a un incredibile gol su punizione di Salvatore Esposito, fratello maggiore di Sebastiano, con il successo contro la Reggiana può ancora sognare un posto ai play-off.

Pari del Venezia, già certo della partecipazione ai play-off, contro il Pordenone per 0-0. Pesa invece la sconfitta del Cittadella per 2-0 contro l’Ascoli in quanto se avesse vinto oggi avrebbe messo un’ipoteca definitiva sul 6º posto. La Reggina, invece, a causa del pari contro il Lecce, vede allontanarsi sempre di più il sogno di giocarsi la Serie A tramite i play-off, che sembra ormai quasi impossibile.

PLAYOUT E RETROCESSIONE

La zona bassa della classifica non ha visto grandi cambiamenti. Solamente l’Ascoli, grazie alla grandissima vittoria sul Cittadella, si è tirato fuori dalla zona play-out ai danni del Pordenone, che invece si ritrova adesso 16º e si giocherà tutto la prossima giornata.

Lunedì andrà in scena infatti Pordenone-Cosenza, scontro diretto per la retrocessione. Il club calabrese occupa il 17º posto ma ha sette punti il meno rispetto ai neroverdi. Quindi, se la prossima giornata il Pordenone dovesse vincere andrebbe a 10 punti di vantaggio sui rossoblù, che sarebbero relegati direttamente in Serie B. Il regolamento parla chiaro: con 5 o più punti di distanza tra la 16esima e la 17esima i play-out non si disputano.

Sconfitte amare per Reggiana e Pescara, che retrocedono aritmeticamente in Serie C insieme alla Virtus Entella. 

Fonte immagine copertina: profilo IG. Salernitana

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News