Connect with us

Calcio Internazionale

Barcellona, scambio di top in vista col Manchester City?

Pubblicato

:

È una vera e propria bomba di mercato quella lanciata dal Daily Mirror, con protagoniste Barcellona e Manchester City.

Secondo il tabloid inglese, infatti, il club catalano starebbe preparando un’offensiva per portare Bernardo Silva in Spagna. Il portoghese, che ha lasciato intendere di voler cambiare aria, sarebbe un profilo gradito a Xavi, utilissimo per completare il centrocampo blaugrana.

Il Barcellona starebbe pensando di inserire nella trattativa Frenkie De Jong, molto apprezzato da Guardiola, che vede in lui il perfetto sostituto di Fernandinho.
Sul talento olandese, però, va segnalato anche un interesse del Manchester United, visto l’arrivo di Ten Hag sulla panchina dei Red Devils.
La trattativa è, dunque, in fase embrionale, ma i gradimento dei due giocatori per le rispettive destinazioni potrebbe davvero renderla possibile. Tra un paio di mesi ne sapremo sicuramente di più.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Dalla Spagna: Luis Enrique aveva rifiutato tre volte il rinnovo prima dell’esonero

Pubblicato

:

Luis Enrique

Secondo quanto riportato da AS, Luis Enrique avrebbe rifiutato il rinnovo di contratto per ben tre volte nonostante le insistenze di Rubiales. L’ex allenatore del Barcellona, inoltre, avrebbe turbato la Federcalcio spagnola con le sue dirette su Twitch durante il Mondiale.

Il retroscena svelato dalla fonte spagnola è che, la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso, sarebbe stata proprio una di queste dirette fatta dopo la pesante e inaspettata sconfitta contro il Giappone. Questo comportamento oltre a non aver trovato il gradimento di Rubiales avrebbe anche diviso lo spogliatoio. La sconfitta contro il Marocco ai rigori, quindi, ha sancito l’addio definitivo di Luis Enrique, che però sembrava già maturato da tempo.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Croazia e Serbia multate dalla FIFA: le motivazioni

Pubblicato

:

Croazia e Serbia

La Croazia sta preparando il tanto atteso quarto di finale con il Brasile ma a turbare la vigilia della squadra di Dalic è una sanzione della FIFA. L’organizzazione del calcio mondiale, infatti, ha inflitto una multa di € 50.000 alla Croazia per gli insulti xenofobi di alcuni tifosi a Milan Borjan, portiere del Canada affrontato nella fase a gironi. L’estremo difensore della Stella Rossa, infatti, è nata propria in Croazia ma in una regione di etnia serba.

SERBIA MULTATA DOPO IL MATCH CON IL BRASILE

Anche la Serbia ha dovuto fare i conti con una multa di circa € 20.000 imposta dalla FIFA. La causa sarebbe il vessillo comparso nello spogliatoio della Nazionale di Stojkovic dopo il match contro il Brasile. Questo raffigurava la mappa del Kosovo, con sopra dei simboli serbi e la scritta “nessuna resa”. In questo caso è stata accolta la protesta del federcalcio kosovara.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Caso CR7, Otavio si espone: ”È un esempio per tutti noi”

Pubblicato

:

Cristiano Ronaldo

Mattinata turbolente per i tifosi di Cristiano Ronaldo e del Portogallo. Infatti, il quotidiano sportivo A Bola, aveva riportato l’abbandono dai Mondiali di CR7 dopo un presunto colloquio con il C.T. Fernando Santos. La lite sarebbe avvenuta non appena il campione ex Juventus ha saputo che non sarebbe stato titolare contro la Svizzera. Per fortuna, il tutto è stato smentito dallo stesso Ronaldo su Instagram e dalla Federcalcio portoghese su twitter.

A esporsi sul caso è stato anche il compagno di squadra Otavio, centrocampista del Porto e del Portogallo, che ha parlato del caso Cristiano Ronaldo, difendendo il suo capitano. Queste le sue parole:

Cristiano ha detto quello che ha detto, e secondo me ha ragione. Il gruppo è unito e queste notizie servono solo a farci male. CR7 non ha mai detto niente, e soprattutto non ha mai detto di voler lasciare la Nazionale. Anzi, lui è un esempio per tutti noi, è il nostro capitano e anche se sapeva che non avrebbe giocato contro la Svizzera, ci ha dato la forza e l’incoraggiamento giusto”.

”L’atmosfera era normale, come sempre. Nessuno ha visto una discussione o qualcosa del genere. È normale arrabbiarsi se non si gioca, ma non solo per Cristiano, vale per tutti i giocatori. Poi, tutto quello che fa o non fa Cristiano fa notizia e a volte le immagini mostrano solo il negativo e non il positivo. Sta di fatto che sono d’accordo con quello che ha detto Ronaldo. Il gruppo è unito e cercheremo di non farci colpire da queste cose esterne. Siamo tutti concentrati sullo stesso obiettivo: giocare a calcio e vincere per il Portogallo”.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Sabiri e la Sampdoria ai ferri corti: lascerà presto il club

Pubblicato

:

Sabiri

Abdelhamid Sabiri sta dando spettacolo con il suo Marocco, in Qatar. Al Mondiale, l’ex Ascoli sta dimostrando un talento che potrebbe presto valicare i confini italiani e portarlo lontano, magari in uno dei maggiori campionati del panorama europeo.

Intervistato da Il Corriere dello Sport, il centrocampista della Sampdoria ha però rassicurato i tifosi blucerchiati, viste le continue voci di mercato che lo vedrebbero lontano da Genova:

Non so, per ora sono un calciatore della Samp. Non mi hanno detto altro”. 

Pochi minuti fa però, come un fulmine a ciel sereno, Nicolò Schira tramite un tweet, ha annunciato la fine della relazione tra Abdelhamid Sabiri e Dejan Stankovic. Il marocchino non a caso ha ha ringraziato tutti a Repubblica (Faggiano, Giampaolo, Minieri ecc) tranne il tecnico serbo. Sabiri è pronto a lasciare la Sampdoria dopo il Mondiale

LE POSSIBILI DESTINAZIONI

Acquistato in estate per circa 3 milioni di euro, a fine Mondiale la Samp potrà chiedere una somma vicina ai 15-20 milioni: in pochi mesi, insomma, il valore del cartellino di Sabiri sarebbe almeno quintuplicato. Il calciatore piace tanto alla Fiorentina, al punto che Nicolas Burdisso,il DS della società viola, sarebbe stato segnalato sui gli spalti in più di una partita del Marocco. Ma non solo, tante squadre di Premier lo seguono da tempo. Questione di tempo e scopriremo la prossima squadra dell’ormai ex blucerchiato.

 

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969