Connect with us
Le rovine di Monaco

Flash News

Le rovine di Monaco

Dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund, il Bayern sembra essere in crisi nera, ora la panchina di Kovac balla.

Pubblicato

:

Dopo la sconfitta in Bundes con i rivali del Dortmund, a Monaco di Baviera non si sente che parlare di crisi. Tre partite senza vittoria tra campionato e Champions ed ora sono 5° in Bundesliga a -7 dai gialloneri. Kovac è in bilico e torna forte il nome di Zidane, nel frattempo stamattina è stato avvistato nella sede del club anche Pep Guardiola

MONACO ANDATA E RITORNO

Ebbene sì, dopo solo pochi mesi, la panchina di Niko Kovac, che tanto aveva fatto bene lo scorso anno a Francoforte sul Meno con l’Eintracht, vincendo la finale di Coppa di lega proprio contro il Bayern, sembra essere sul punto di crollare. Non è semplice individuare una motivazione in particolare che ha portato nel corso delle settimane il club bavarese a perdere fiducia nel suo allenatore: ci si aspettava una spinta in più.

Il campionato sembrava più che alla portata e dunque obbiettivo primario diveniva il successo in campo internazionale, ma evidentemente Rummenigge ed i suoi collaboratori non avevano messo in conto il ritorno in grande di un Borussia Dortmund stellare, trascinata dalla bandiera, ancor prima che capitano, Marco Reus (8 gol e 3 assist in 11 di campionato, rendimento da fenomeno)

Ecco allora le prime sirene. Dalla Spagna “Ok Diario” parla di contatti con l’ex Madrid Zinedine Zidane, che sarebbe già in buoni rapporti con la società bavarese. Intanto nella mattina di oggi è stato avvistato in sede del club tedesco Pep Guardiola, uno che in Baviera è molto amato e che con la squadra di Rummenigge ha già fatto molto bene. Ora però il tecnico spagnolo sta facendo altrettanto bene a Manchester con il City ed è quindi molto probabile che quella di oggi sia stata solo una visita di cortesia che, non si sa mai, potrebbe risollevare un ambiente sull’onda del declino.

Nel frattempo una cosa è certa: la panchina del Bayern non è più comoda come prima.

CRISI SI NERVI

Se una semplice crisi di risultati può essere tranquillamente risolta con una vittoria di carattere, a preoccupare i tifosi del Bayern è la crisi nervosa e di morale che sta inondando i giocatori e l’ambiente più in generale.

Che di sedie e tavolini ne siano volati nello spogliatoio del Signal Iduna Park di Dortmund, se n’è già parlato. Ad essere coinvolti nella lite generale sembrano essere i senatori, uno su tutti Jerome Boateng, in estate più volte accostato a diverse squadre tra cui il Mancheste United e che, a causa di questa crisi con il club, s’é giocato il posto in Nazionale.

Come se non bastasse, ieri la “Bild”, uno dei più rinomati quotidiani tedeschi, ha riportato la sconcertante notizia di uno “schiaffeggiamento” da parte di Frank Ribery, ancora a secco in questa stagione ed evidentemente irritato, ai danni di un giornalista suo connazionale di BeIN Sport, tale Patrick Guillou. Poco dopo la conferma dell’accaduto da parte del club bavarese e le scuse del direttore sportivo del Bayern Hasan Salihamidzic che si è aperto al dialogo con il giornalista, al fine di risolvere la situazione.

Al di là degli sfoghi, sembra essere proprio il morale generale ad essere sotto i piedi. A conferma di ciò le parole di Mats Hummels nel post della partita con il Borussia:

Venerdì sono stato colpito dall’influenza e oggi non stavo bene. Ho provato a giocare perché non volevo saltare una partita così importante ma si è visto che non c’ero con la testa.

Tutti segni di una crisi che non sembra essere per niente sul finire. Che il cambio in panchina possa essere la soluzione migliore? Senza dubbio i problema da risolvere sono molti… e non solo da punto di vista dei risultati.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Europa League

Pioli prima di Rennes-Milan: “Loro forzeranno da subito”

Pubblicato

:

Pioli

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, è intervenuto ai microfoni di SkySport prima della gara di ritorno di Europa League contro il Rennes. L’allenatore rossonero ha voluto parlare di che gara si aspetta e di come approcceranno i francesi alla gara, dato che si trovano in svantaggio per 3-0 a causa della grande vittoria del Milan in quel di San Siro nella sfida d’andata.

MILAN, PIOLI: “IL RENNES FORZERÀ FIN DA SUBITO”

Di seguito le parole di Pioli ai microfoni di SkySport prima di Rennes-Milan:

RIPARTIRE CON ATTENZIONE – “Si riparte con grande attenzione, con grande volontà di superare questo turno e ci aspettiamo un avversario energico soprattutto all’inizio, ma noi siamo pronti”.

RENNES – “Abbiamo giocato una settimana fa, il Rennes abitualmente prende certe posizioni ma oggi cambierà atteggiamento perché dovrà forzare le cose, per rimontare. Dipenderà anche da come entreremo noi in campo”.

CRESCITA BENNACER – “Sta raggiungendo una buona condizione, chiaramente la Coppa d’Africa gli ha tolto un po’ di condizione ma sta bene, è un centrocampista importante per noi”.

I NUMERI DI BENNACER AL MILAN

Ismael Bennacer da quando indossa la maglia del Milan (dal 2019 ad oggi) ha registrato in totale 118 presenze condite da cinque reti. Il centrocampista rossonero con la Nazionale Algerina (dal 2016 ad oggi) ha fatto parte a 48 sfide siglando due gol. Nella sua carriera ha indossato anche le divise di Arles-Avignon (2015-2016), Arsenal (dal 2015 al 2017), Tours (2017) ed Empoli (dal 2017 al 2019).

Continua a leggere

Flash News

L’Inter lavora in vista del Lecce: Carlos Augusto verso il posto da titolare

Pubblicato

:

Carlos Augusto calciatore di Inter e Brasile - Serie A, Champions League

Si avvicina il weekend e di conseguenza si avvicina il prossimo turno del campionato di Serie A: una delle partite più importanti della ventiseiesima giornata è quella tra l’Inter di Simone Inzaghi e il Lecce di Roberto D’Aversa, gara che si giocherà al Via del Mare. Vi potrebbero essere novità tra l’undici titolare dell’allenatore piacentino, dato che i nerazzurri devono gestire bene le forze tra il campionato e la Champions League.

LECCE-INTER, LE POSSIBILI SCELTE DI INZAGHI: CARLOS AUGUSTO DAL 1’?

Secondo quanto riportato da SkySport, Simone Inzaghi potrebbe decidere di optare per un turnover contenuto in occasione della partita contro il Lecce: il tutto con lo scopo anche di riservare alcune energie per il ritorno di Champions League contro l’Atletico Madrid al Civitas Metropolitano. A questo proposito, Carlos Augusto potrebbe partire al 1’ minuto al Via del Mare al posto di Dimarco. Non è solo questa la novità: infatti ci potrebbe essere un po’ di turnover anche a centrocampo, con Frattesi ed Asllani che potrebbero sostituire Calhanoglu ed uno tra Barella e Mkhitaryan, con l’italiano favorito sull’armeno per un posto da titolare.

PROBABILE FORMAZIONE INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Frattesi, Asllani, Barella, Carlos Augusto; Lautaro Martinez, Arnautovic. Allenatore: Simone Inzaghi.

Continua a leggere

Flash News

Un amico di Calzona rivela: “È un appassionato di calcio ma tifava Juventus”

Pubblicato

:

Calzona, allenatore del Napoli, Serie A, Champions League

AMICO CALZONA – Francesco Calzona è sicuramente uno dei nomi più in voga del momento. Il tecnico del Napoli ha ieri fatto il suo esordio sulla panchina partenopea, conquistando un preziosissimo pareggio contro il Barcellona nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Una partita dura e molto tattica: questo è il sunto dei primi novanta minuti dell'”era Calzona” in azzurro. A salvare il tecnico calabrese ci ha pensato Victor Osimhen, che, dopo una complicata partita, è riuscito a trasformare in gol una delle poche palle giocabili, che è riuscito a ricevere. Alla fine ne è uscito fuori un pareggio, che rinvia il discorso per la qualificazione al Camp Nou, dove il Barcellona ha annunciato di non voler fare sconti agli azzurri.

C’è però una particolarità però sul passato di Calzona, infatti la redazione di ‘LaCnews24’ è stata a Cessaniti, comune in provincia di Vibo Valentia ed ha intervistato uno storico amico del tecnico, che ha svelato un segreto calcistico proprio su Francesco Calzona.

L’AMICO RIVELA LA SQUADRA CHE TIFAVA FRANCESCO CALZONA

CALZONA JUVENTINO?Era un mio compagno di banco – racconta il titolare di un bar del paese – poi si è trasferito ad Arezzo. Ma rientra sempre qui a Cessaniti dove vivono il fratello e i suoi genitori. Un ragazzo tranquillo, appassionato di calcio. Ma tifava Juventus…

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Joe Hart annuncia il ritiro dal calcio giocato: le sue parole

Pubblicato

:

Joe Hart, calciatore del Celtic - Scottish Premier League, Scottish Cup, Scottish League Cup, Champions League

Si ritira un pezzo di storia del calcio moderno inglese: questa vota ad appendere i guantoni al chiodo è Joe Hart. L’estremo difensore vanta una gloriosa carriera, i cui maggiori successi sono arrivati con la maglia del Manchester City (indimenticabile il campionato vinto attraverso il pazzo finale di partita contro il QPR). Non ha portato trofei, ma tra le parentesi degne di nota non si può dimenticare il suo passato in Italia, che lo ha visto vestire da titolarissimo la maglia del Torino. Attualmente, l’inglese gioca per il Celtic in Scozia. Tuttavia, questa sarà l’ultima tappa di una carriera, che si chiuderà all’età di trentasei anni, come annunciato dallo stesso portiere.

LE PAROLE DI JOE HART SULLA DECISIONE DI RITIRARSI

LE PAROLE DEL PORTIERE – “Ci penso da un po’, non credo ci sia un momento giusto o sbagliato, fisicamente sto molto bene, ma sono nel calcio professionistico da quando avevo 16 anni. Ho percorso ogni strada per mantenermi nella migliore forma possibile e dare il massimo. Sto ancora benissimo, ma sono consapevole che il tempo non aspetta nessuno e non voglio che sia il mio corpo a dirmi che è arrivato il momento del ritiro“.

IL COMMENTO DI BRENDAN ROGERS – “Per noi è stato una grande risorsa, al di là delle qualità da portiere, Joe è un uomo eccezionale con cui è fantastico lavorare e che dà sempre il massimo, sono sicuro che continuerà a farlo fino al termine della stagione“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969