Dove trovarci
Bayern Monaco

Archivio generico

Bayern Monaco, spicca una sorpresa tra i bavaresi

Bayern Monaco, spicca una sorpresa tra i bavaresi

Si chiama Marc Roca, è spagnolo ed è l’attuale numero 22 del Bayern Monaco. Dopo tante partite in panchina e tanto sconforto, nelle ultime settimane ha avuto le sue chance. Complici anche le assenze di molti giocatori titolari, il classe 1996 ha ben figurato con la maglia dei bavaresi, guadagnandosi anche i complimenti del suo tecnico Nagelsmann.

Sempre più integrato nel progetto tecnico del Bayern, Marc Roca è stato ospite presso la BILD per un’intervista. Al portale tedesco ha affidato le sue emozioni; in particolare, ha affermato quanto è stata importante la meditazione, nel periodo in cui era ai margini dell’11 titolare. E quanto è grato a Nagelsmann, che ha premiato la sua dedizione in allenamento.

L’IMPORTANZA DI NAGELSMANN

Sollecitato sulle sensazioni di questa prima metà di stagione, ha detto:

Sono stato fuori due mesi per un infortunio alla caviglia poco prima dell’inizio della stagione. Dopodiché, è stato molto difficile per me trovare un posto. Tuttavia, mi sento soddisfatto di questa prima parte di stagione. Ho giocato le ultime quattro partite e mi sentivo molto bene. Non vedo davvero l’ora che arrivi il 2022“.

Quindi si è passati a parlare di colui che si può considerare il suo vero e proprio mentore, Julian Nagelsmann.

L’allenatore si è congratulato con me negli spogliatoi, dopo la partita con lo Stoccarda per aver dato tutto in campo e aver aiutato così tanto la squadra. Nonostante non abbia giocato per tanto tempo. Che mi abbia elogiato davanti a tutta la squadra significa molto per me. Gli sono molto grato. Mi dà la fiducia e l’energia per continuare a lavorare sodo. Devo sempre rendermi conto e accettare che ci sono diversi giocatori di livello mondiale nella mia posizione al Bayern. In una tale costellazione devi cercare di mantenere la tua autostima e non smettere di combattere per ogni minuto“.

MINDFULNESS

L’autostima non è un concetto che va coltivato attraverso la meditazione. Una piacevole scoperta per Marc Roca. Specialmente nei pre-partita.

Il concetto si chiama “mindfulness“. Ci lavoro da quasi quattro anni con un allenatore. Ai nostri livelli, c’è poco tempo per pensare a come agire in campo: quando prendi la palla, devi sapere cosa fare. Quindi è bene nascondere tutti gli altri pensieri. Le pressioni, le aspettative e tutto quanto possono indebolire la concentrazione in gioco. Prima di allenarmi e giocare, faccio esercizi di respirazione per schiarirmi le idee. Oltre agli esercizi di respirazione, mi piace farlo la mattina del giorno della partita per almeno venti minuti“.

CAMBIARE ARIA?

Infine, l’intervista si è spostata anche sulla questione di un probabile addio per lo spagnolo.

Quando a ottobre e novembre avevo poche prospettive di giocare, nonostante mi allenassi al massimo, ho iniziato a pensarci. Ma, visto come ho concluso questo 2021, penso di restare. Si può dire che attualmente sto vivendo il mio momento migliore da quando sono arrivato al Bayern, sia dal punto di vista calcistico che fisico e mentale“.

Immagine in evidenza presa da pixabay con diritti Google Creative Commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico