Connect with us

Calcio Internazionale

Belgio spedito verso la qualificazione al prossimo Europeo

Pubblicato

:

San Marino Belgio. L’ultima Nazionale del mondo secondo il Ranking FIFA ospita la prima di questa classifica, i Diavoli Rossi del Belgio: più che una partita, uno spot ai valori sportivi. Giocatori quasi tutti dilettanti quelli della Nazionale del Titano, a cui per vivere non basta il calcio, ma serve un lavoro proprio come quasi ogni comune persona. Questi normali ragazzi realizzano il sogno di affrontare stelle del calcio come quelle della Nazionale belga, che gioca con l’obiettivo di mantenere invariato il distacco dalla seconda e di migliorare la propria differenza reti.

PRIMO TEMPO

Infortunato Elia Benedettini (portiere del Novara ed uno degli unici tre professionisti della Nazionale sanmarinese), i padroni di casa si schierano col 5-3-2 basato naturalmente sulla fase di non possesso. Gli ospiti (in divisa giallonera) scendono con l’ormai tradizionale 3-4-2-1, la punta Michy Batshuayi è supportata, vista l’assenza causa infortunio dei fratelli Hazard, da Adnan Januzaj e Divock Origi. I Diavoli Rossi tengono il ritmo più che basso, ed i pericoli dalle parti di Simone Benedettini faticano ad arrivare fino al 25′, quando l’estremo difensore compie una buona parata su Batshuayi. Subito dopo, un contropiede del Titano, fa sporcare per la prima volta i guanti di Courtois, che respinge senza problemi una conclusione diretta alla sua destra. Bastano azioni come queste, o qualche pallone recuperato, per far esaltare i tifosi sanmarinesi. A sorpresa, alla mezz’ora il match è ancora a reti inviolate. Januzaj mette 3′ più tardi un tiro/cross dalla fascia diretto verso il centro, che sbatte sulla traversa e prosegue la traiettoria senza trovare belgi pronti a ribadire in rete. Al 36′ Batshuayi si gira da posizione defilata all’interno dell’area di rigore, trovando la deviazione in angolo di Benedettini, che si prende gli applausi dei tifosi presenti allo stadio. A 2′ dal termine della prima frazione di gioco, l’arbitro Fesnic fischia un rigore un favore del Belgio, che Michy Batshuayi incrocia ed insacca in rete. Dopo un minuto di extra time, si chiude il primo tempo sullo 0-1.

LA RIPRESA

Arrivano i primi due cambi per il Belgio: Roberto Martinez inserisce Dries Mertens e Nacer Chadli al posto di Origi e Januzaj. Proprio il numero 14 del Napoli sigla la rete del raddoppio al 57′, su assist dell’altro neo entrato Chadli. Tris Red Devils al minuto 64 grazie al destro dall’interno dell’area di rigore di Chadli che, dopo un rimpallo nell’area di rigore sanmarinese, si trova nel posto giusto al momento giusto per segnare il gol. Il c.t. Franco Varrella inserisce Alessandro Golinucci e Alex Gasperoni, che rilevano Mattia Giardi ed Enrico Golinucci. Tentativo di Nanni (uno dei più attivi dei padroni di casa) di molto alto sopra alla traversa, che non gli toglie gli applausi della tribuna. Terzo cambio per il San Marino: l’emozione di sfidare il Belgio viene concessa a Fabio Vitaioli, che subentra a Filippo Berardi. Ultimo cambio anche per gli ospiti: Kevin De Bruyne lascia il posto a Dennis Praet. A 8′ dal termine Yannick Ferreira Carrasco ha una buona occasione per segnare il gol dello 0-4 dal vertice sinistro dell’area di rigore, ma la sua conclusione colpisce in pieno la testa di Benedettini in uscita. Al 90′ arriva un grande boato da parte dello stadio: Nicola Nanni, con una conclusione da fuori area, costringe Courtois a mettere il pallone in angolo, da cui Palazzi di testa manda alto. Arriva anche il gol del poker belga: al 93′ Batshuayi firma la doppietta personale e il direttore di gara fischia pochi secondi dopo la fine del match.

Fonte immagine: profilo Twitter del Belgio.

L’INSODDISFAZIONE DI ROBERTO MARTÍNEZ

Nonostante il rotondo 0-4, il c.t. del Belgio Roberto Martínez non è del tutto soddisfatto:

“Non sono contento del modo in cui abbiamo giocato. Nel primo tempo sembravamo una squadra senza direzione: è vero che in campo c’erano giocatori diversi, ma nel primo tempo non sembravamo una squadra. Abbiamo giocato come un gruppo di individui nella prima metà di gara, mentre nella seconda da squadra. Non è accettabile vedere questo tipo di gioco, mi assumo la responsabilità. Sono contento di intascare i tre punti”.

LE PAGELLE

San Marino: Benedettini 6.5, Battistini 5.5, Brolli 5.5, Simoncini 5, Palazzi 5.5, Grandoni 5, Giardi 5.5, Golinucci 5.5, Mularoni 5, Nanni 6.5, Berardi 6. All. Varrella 6.

Belgio: Courtois 6, Alderweireld 6, Denayer 6.5, Vertonghen 6, Meunier 6.5, De Bruyne 6, Tielemans 6, Carrasco 6, Januzaj 6, Batshuayi 7, Origi 6. All. Martinez 6.5.

Fonte immagine di copertina: profilo Twitter del Belgio.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

La FIFA pensa alla modifica della fase a gironi del Mondiale del 2026

Pubblicato

:

Qatar 2022 sarà l’ultimo Mondiale a 32 squadre. Nel 2026, i posti per il torneo più importante al mondo a livello calcistico infatti saranno addirittura 48.

Proprio per la prossima rassegna iridata, la Fifa starebbe pensando a delle modifiche del format. Secondo il Guardian Sport, l’idea iniziale sarebbe stata quella di formare 16 gironi da 3 squadre ognuno, mentre starebbe prendendo piede l’ipotesi di organizzare il torneo con 12 gironi da 4.

Per un Mondiale che deve finire e che non ci sta privando di sorprese, uno nuovo sta per nascere.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Courtois rabbioso: “Non chiamateci «Generazione d’Oro»”

Pubblicato

:

Courtois

Non chiamateci «Generazione d’Oro», non abbiamo vinto niente“. Queste le dure parole del numero 1 belga Thibaut Courtois nel postpartita contro la Croazia.

Courtois ha espresso tutta la sua delusione e il rammarico: la cosiddetta «Generazione d’Oro», nei fatti, non ha mai portato a casa trofei. La partita con la Croazia ha sancito l’eliminazione dal Mondiale della Nazionale belga, che ha chiuso il girone al terzo posto a -1 proprio dagli avversari di oggi.

Sarebbe stata fondamentale una vittoria per il Belgio, ma il pareggio a reti bianche ha consegnato il pass per gli ottavi agli uomini di Zlatko Dalic.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Müller annuncia: “Al 99% oggi ultima partita con la Germania”

Pubblicato

:

Pronostico Costa Rica-Germania

Serata da dimenticare totalmente per la Germania, che per la seconda volta consecutiva vede interrompersi il percorso Mondiale ai gironi. Decisiva la vittoria del Giappone contro la Spagna, che con i 3 punti di stasera si prende anche la vetta del gruppo E. La Germania termina il girone al terzo posto con 4 punti, al pari della Spagna, che però si qualifica grazie alla differenza reti. Nel postmatch Thomas Müller si è dichiarato pronto a chiudere la carriera con la Nazionale: “Al 99% è stata la mia ultima partita con la Germania“, ha dichiarato a Sky Sport DE.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Camerun-Brasile, il ct Song suona la carica: “Per noi una finale”

Pubblicato

:

Ghana

Nella vigilia del match contro il Brasile, nella consueta conferenza stampa pre-partita, il ct del Camerun, Rigobert Song, ha ribadito più volte l’importanza della gara contro la nazionale verdeoro. La partita potrebbe risultare fondamentale per i camerunensi, che con un’ ipotetica vittoria ed una sconfitta della Svizzera potrebbero strappare il pass per gli ottavi di finale. Da tenere d’occhio anche il possibile incrocio con la Serbia, che si trova a pari punti con il Camerun ma svantaggiata dalla differenza reti. Ecco le parole di Song:

“Ci stiamo preparando con l’obiettivo di superare il primo turno di questo Mondiale. Conosciamo molto bene il Brasile, la nostra prima sfida è vedere, non come si comporteranno loro, ma come ci comporteremo noi. Hanno un vantaggio legato al fatto di essere già qualificati. Non dobbiamo pensare che schiereranno la loro seconda squadra perché si sono già qualificati, la cosa più importante è come ci avviciniamo a questa partita. Per noi sarà una finale e dovremo fare di tutto per ottenere i 3 punti. Poi vedremo cosa succede dopo. Il messaggio che mando ai giocatori è di lottare e impegnarsi di più, la battaglia è più psicologica. Il risultato è importante e so che i miei giocatori possono farcela se puntano su concentrazione e determinazione. Al livello più alto, quando hai un momento di deconcentrazione, può essere costoso. Si tratta di essere concentrati e avere la determinazione per permetterci di prendere i 3 punti”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969