Connect with us
Berardi esce per infortunio: le sue condizioni

Serie A

Berardi esce per infortunio: le sue condizioni

Pubblicato

:

Berardi

La storia degli infortuni di Berardi in questa stagione non sembra fermarsi: dopo il ritorno in campo contro l’Atalanta, l’esterno neroverde è uscito al minuto 79. Sguardo lucido, mani sulle gambe e preoccupazione evidente nel finale del match valido per la nona giornata di Serie A.

Mimmo è uscito sulle sue gambe, non è stato necessario l’ingresso della barella. Una buona notizia sperando che si può recuperare nel breve termine: una chiave di interpretazione dell’uscita prematura può essere quella per cui non si vogliono prendere ulteriori rischi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La nostra prima pagina

Pronostico Monza-Roma, statistiche e consigli per la partita

Pubblicato

:

Dean Huijsen, calciatore della Roma e della nazionale spagnola (Spagna U21), Romelu Lukaku, calciatore della Roma e della nazionale belga (Belgio), Tommaso Baldanzi, calciatore della Roma e della nazionale italiana (Italia) - Serie A, Europa League, EURO2024

PRONOSTICO MONZA-ROMA – Dopo i recuperi della ventunesima giornata giocati in settimana, è già quasi tempo di tornare in campo. Sabato alle ore 18:00 si sfideranno il Monza e la Roma, in una sfida affascinante tra due squadre ritrovate. La partita dell’U-Power Stadium non sarà però l’anticipo della ventisettesima giornata di campionato, perché venerdì ad aprire le danze ci sarà il big match tra Lazio e Milan.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

PRONOSTICO MONZA-ROMA – Il Monza di Palladino non perde da cinque partite, ed è reduce da due vittorie consecutive. Il super successo contro il Milan ha ridato totale fiducia ad una squadra che stava attraversando un momento difficile. I brianzoli hanno poi dato seguito alla vittoria sui rossoneri anche a Salerno, dove hanno battuto la Salernitana di Liverani per 2-0. Contro la Roma le emozioni sono assicurate e Palladino si prepara ad una sfida importantissima.

PRONOSTICO MONZA-ROMA – Dall’altra parte un’altra squadra che dopo il cambio di allenatore è rinata. L’arrivo di Daniele De Rossi ha ridato fiducia all’ambiente e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Una sola sconfitta in sei partite di Serie A (contro la capolista Inter) e una serie di prestazioni molto positive stanno facendo volare la Roma. Il passaggio del turno in Europa League non ha fatto altro che fomentare ulteriormente la folla romanista, che lunedì, contro il Torino, si è potuta godere un super Dybala, autore di una tripletta.

PRONOSTICO MONZA-ROMA

PRONOSTICO MONZA-ROMA – Per la sfida dell’U-Power Stadium secondo i bookmakers sono i giallorossi a partire favoriti. La cura De Rossi sta portando i suoi frutti e sembra difficile ipotizzare una vittoria del Monza. Una Roma che segna tanto nelle ultime partite, anche se i brianzoli hanno cominciato a subire meno gol. Nonostante questo, il pronostico di Numero Diez per questa partita è il segno UNDER 2.5, visti anche gli ultimi due precedenti a punteggio basso (1-0 e 1-1).

Continua a leggere

Flash News

Come giocherebbe il Sassuolo con Ballardini: 3-5-2 o 4-2-3-1?

Pubblicato

:

Ballardini

BALLARDINI SASSUOLO – Il nuovo allenatore del Sassuolo sarà Davide Ballardini: nella giornata di domani il tecnico ex Genoa, dopo aver rescisso il contratto che lo legava fino al 30 giugno 2025 con la Cremonese, dovrebbe firmare un contratto di sedici mesi con il club emiliano, che sarà valido a prescindere dall’esito di questa stagione e quindi sia in caso di permanenza in Serie A che di retrocessione in B.

Sarà dunque compito di Ballardini, grande esperto di lotta salvezza, risollevare una squadra in grandissima difficoltà che si trova al 18esimo posto, a quota 20 e a pari punti con il Verona 17esimo e il Cagliari 19esimo, ed è reduce da un pesantissimo 6-1 interno contro il Napoli, in quella che è stata l’unica panchina di Bigica – che ora tornerà a guidare la Primavera neroverde – dopo l’esonero di Dionisi.

Se tutto dovesse andare come da piano, Ballardini dirigerà al più presto il suo primo allenamento da tecnico del Sassuolo, e dovrà farsi in fretta delle idee sul materiale a disposizione perché la compagine emiliana sarà impegnata già domenica alle 12:30 nella trasferta di Verona, un match cruciale per il destino delle due squadre.

COME GIOCHERÀ IL SASSUOLO CON BALLARDINI

Il principale dubbio da sciogliere sarà quello legato al modulo: continuare con il 4-2-3-1 utilizzato fin qui oppure cambiare completamente assetto e passare al 3-5-2, modulo preferito dallo stesso Ballardini e maggiormente utilizzato sia al Genoa che alla Cremonese, le due ultime esperienze dell’allenatore. In porta ci si dovrebbe continuare ad affidare all’esperienza di Consigli, ma dietro Cragno scalpita. Chissà che, con un cambio di guida tecnica, non possano cambiare anche le gerarchie in porta (come già successo alla Roma, con l’avvicendamento tra Rui Patricio e Svilar dopo l’arrivo di De Rossi).

Passando alla difesa, nell’ottica di una retroguardia a tre dovrebbero trovare più spazio di quanto avuto fino a ora Kumbulla e Viti (quest’ultimo è attualmente infortunato), che dovrebbero agire da braccetti con uno tra Erlic e Ferrari al centro. In caso di difesa a quattro, invece, ci sarà posto soltanto per uno di loro. Sulle fasce Toljan è certo di un posto quando rientrerà dall’infortunio, mentre a sinistra ci sarà uno tra Pedersen e Doig.

Passando al centrocampo, qui le cose non dovrebbero cambiare più di tanto: sembrano certi di una maglia da titolare Boloca e Matheus Henrique. In caso di 3-5-2 il trio di centrocampo potrebbe essere completato dal vertice basso Racic, mentre con un 4-2-3-1 il trequartista dovrebbe essere uno tra Thorstvedt e Bajrami (quest’ultimo potrebbe anche agire sulle corsie laterali).

Infine, l’attacco: a destra inamovibile Berardi, che è rientrato dall’infortunio e potrà anche affiancare Pinamonti nell’ottica di un attacco a due. A sinistra, in caso di mantenimento del 4-2-3-1, ci sarà uno tra Laurienté e Bajrami, mentre con il passaggio al 3-5-2 questi due verrebbero sacrificati per avere una formazione meno spregiudicata. Di seguito, le due versioni del probabile undici del Sassuolo di Ballardini.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Kumbulla, Erlic, Viti; Toljan, Boloca, Racic, Matheus Henrique, Doig; Berardi, Pinamonti. All. Ballardini

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Kumbulla, Erlic, Pedersen; Boloca, Matheus Henrique; Berardi, Thorstvedt, Laurienté; Pinamonti. All. Ballardini

Continua a leggere

Flash News

L’ex DS della Lazio Tare può tornare in Serie A: c’è la Fiorentina

Pubblicato

:

Igli Tare Lazio

TARE FIORENTINA – L’ex direttore sportivo della Lazio Igli Tare potrebbe tornare in Serie A a un anno dal suo addio al club biancoceleste? Dopo le voci che avevano parlato di un suo possibile inserimento nella dirigenza del Barlettaprontamente smentite dalla nostra redazione -, nell’ambito del possibile acquisto del club pugliese da parte del presidente della Lazio Claudio Lotito, ecco che l’ex attaccante potrebbe trovare una nuova sistemazione ma questa volta lontano da Lotito, anzi in un club rivale (almeno a livello di posizione in classifica) di quello capitolino.

FIORENTINA, TARE PER IL POST-PRADÈ

Secondo quanto riferito dalla tv di stato albanese RTSH Sport, infatti, Tare sarebbe un’idea consistente per l’ambiziosa Fiorentina di Rocco Commisso. Secondo l’emittente il nome del direttore sportivo è il primo sulla lista del club toscano per l’estate in arrivo, con il ciclo dell’attuale DS Daniele Pradè che – si legge – potrebbe essere giunto al termine. Nel caso in cui questa indiscrezione trovasse conferme, Tare andrebbe ad occupare la posizione di DS al fianco del direttore tecnico Nicolas Burdisso e del direttore generale Joe Barone. Pradè, alla sua seconda avventura nella dirigenza gigliata, lascerebbe la Fiorentina dopo 5 anni. Nella precedente esperienza aveva rivestito la medesima posizione dal 2012 al 2016.

Continua a leggere

Flash News

Giunti promuove Chaka Traorè: “È un talento importante”

Pubblicato

:

Chaka Traoré

Una giovane stella sembra prossima a brillare in casa Palermo. Chaka Traorè ha già fatto vedere una piccola parte del suo talento con la maglia del Milan, esordendo in tutte le competizioni. Il ragazzo attualmente si trova in prestito al club siciliano che ne detiene il diritto di riscatto al termine della stagione. Secondo Federico Giunti, il suo allenatore ai tempi della Primavera, Chaka Traorè ha tutte le carte in regola per imporsi ad alti livelli.

Di seguito, ecco le parole di Giunti in elogio a Chaka Traorè nell’intervista rilasciata a ilovepalermocalcio.com.

CHAKA TRAORE – “Prendendo Chaka il Palermo si è assicurato un innesto importante. Sono felice di averlo visto in campo ieri dal primo minuto. Se gli verrà dato spazio può dare una grossa mano ai rosanero”.

CARATTERISTICHE – “Ho visto il ragazzo esprimersi per quelle che sono le sue caratteristiche. È un giocatore al quale piace partire da sinistra per liberare il suo destro a giro, vero marchio di fabbrica. Dopo aver vissuto le luci della ribalta con il Milan nella prima parte della stagione, ritengo sia stato giusto cercare una soluzione per trovare maggiore continuità di impiego nel suo percorso di crescita”.

CONSIGLI – «Premesso che stiamo parlando sempre di un calciatore molto giovane con ampi margini di miglioramento, a mio avviso Chaka deve migliorare nella fase di non possesso. Da una parte per quanto concerne la fase difensiva e dall’altra nei movimenti senza palla, per suggerire giocate ai suoi compagni di squadra. Chaka deve lavorare sodo giorno dopo giorno per ritagliarsi il maggior spazio possibile».

CARATTERE – «Chaka all’apparenza sembra un tipo introverso, ma in realtà è un ragazzo estremamente scherzoso e simpatico. Ricordo le volte che faceva letteralmente impazzire i suoi compagni con le sue giocate in allenamento. Penso che i tifosi rosanero si divertiranno con lui».

BRESCIA – “Per il Palermo sabato non sarà facile, con Maran il Brescia ha voltato pagina. Di contro devo dire che ho visto fare ai rosanero delle partite molto importanti fuori casa. La Serie B è un campionato tosto e se per il primo posto i giochi sembrerebbero ormai fatti con il Parma in volata, la lotta per il secondo posto sarà aperta fino alla fine”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969