Dove trovarci

Bereszynski, che frecciata a Di Francesco: “Era frustrante”

Il difensore doriano ha rilasciato un’intervista Sport.pl, raccontando la propria esperienza in maglia blucerchiata, dal presente con Ranieri al passato non certo positivo con Di Francesco. Proprio in riferimento all’ex tecnico della Roma, Bereszynski ha scoccato una freccia avvelenata, biasimando il lavoro dell’ex tecnico giallorosso.

TROPPI CAMBIAMENTI

Per quanto riguarda l’attuale condizione fisica e mentale, Bereszynski si è espresso cosi:

 “Mio futuro qui incerto all’inizio? Ho sempre sentito certe voci, sono abituato. Prima si diceva che avrei perso il posto e che avrei dovuto lasciare il club, ma questo non è mai accaduto. Fin dall’inizio eravamo io, Sala e Depaoli ma anche Di Francesco mi ha sempre detto che puntava su di me. Poi Sala è andato alla Spal e nessuno mi ha mai messo da parte”. 

Nonostante Di Francesco avesse fiducia in lui, Bereszynski ha mal digerito l’approccio del tecnico alla squadra e soprattutto i metodi di allenamento:

“Cosa non ha funzionato con Di Francesco? È difficile da dire. Non voglio dare la colpa all’allenatore, perché soprattutto i calciatori dovrebbero prendersi la responsabilità dei risultati. Eravamo delusi, forse eravamo un po’ distratti. Ad ogni partita abbiamo cambiato l’impostazione tattica. Io questa cosa l’ho sentita in particolare. Nel club venivo impiegato come centrale, in Nazionale come terzino sinistro. Da nessuna parte giocavo nel mio ruolo naturale. Non è stato facile. Mi sentivo un po’ frustratoperché stavo bene fisicamente ma non potevo esprimermi al meglio. Ma Di Francesco voleva che giocassi in una determinata posizione. Non avevo scelta”.

Con Ranieri però arriva la svolta:

“Ci alleniamo molto duramente durante la settimana. Corriamo otto chilometri in ogni allenamento, che è quasi uguale a quanto corriamo in partita. La preparazione fisica – dinamica, forza e velocità – deve essere ai massimi livelli. Lo associo all’intensità della Premier League. Per Ranieri, dovevamo mostrare disciplina, impegno e preoccupazione per non commettere errori stupidi. Ciò ha portato a risultati migliori. A novembre e dicembre abbiamo disputato cinque partite senza subire reti. È vero che ora abbiamo subito una brutta sconfitta con la Lazio, ma loro sono in gran forma. Sono ottimista“.
Dopo il difficile inizio, la Sampdoria e Bereszynski sembrano aver trovato il giusto equilibrio grazie a Ranieri.
(Fonte immagine copertina: profilo Instagram Bereszynski)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News