Connect with us
Biraghi torna sul periodo all'Inter: "Non ho rimpianti, dovevo essere riscattato ma..."

Flash News

Biraghi torna sul periodo all’Inter: “Non ho rimpianti, dovevo essere riscattato ma…”

Pubblicato

:

Biraghi a Campi Bisenzio

Si avvicina la ripresa del campionato, e con essa anche le parole dei protagonisti: nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, Cristiano Biraghi ha parlato della sua stagione e di quella della Fiorentina, che dopo tante stagioni ha la possibilità di arrivare in fondo ad un torneo internazionale, la Conference League. Ecco qualche estratto delle parole di Biraghi:

IL RUOLO DI PARAFULMINE – “È palese che il parafulmine della Fiorentina sia io. Mi va bene, se sono ancora qua è perché ho accettato questo status. Nel momento che non vorrò più subire critiche, ma diffi cilmente accadrà per il carattere che ho, lascerò da una parte la borsa e andrò a casa“.

LA STAGIONE DELLA FIORENTINA – “Diciamo che siamo in un buon momento, ma si può sempre migliorare. Ma già lo scorso anno abbiamo raggiunto un traguardo importante tornando in Europa. Adesso c’è la possibilità di fare ancora meglio“.

LA STAGIONE DI BIRAGHI – “Sto vivendo questa fase della carriera in modo sereno, concentrato sugli obiettivi che possiamo ancora centrare. Sono in una fase “di mezzo”, o almeno spero. Vorrebbe dire che ho ancora tanti anni da passare qui“.

LA PRODEZZA CON IL VERONA – “Dalla panchina avevo notato che il portiere dell’Hellas stava molto alto sulle punizioni. Quando sono entrato, appena ho visto che c’era la possibilità di colpire, senza guardare Montipò ho calciato. È andata bene ma sa… la differenza tra un genioe un pazzo sta nel successo“.

L’INTER E IL MANCATO RISCATTO – “Non può non esserle una partita speciale. Specie in quello stadio là, dove sono cresciuto da tifoso e da giocatore. Poi in campo non ci penserò: sarà mio compito far vincere la Fiorentina. Non ho rimpianti. Dovevo essere acquistato ma a causa del Covid furono bloccati i conti in Cina di Zhang e il club decise di prendere a zero Kolarov e Darmian. Sono tornato a Firenze con ancora più fame“.

LA FIORENTINA LONTANO DAL FRANCHI PER DUE ANNI – “Sarebbe penalizzante per noi, non prendiamoci in giro. Il mio pensiero va ai tifosi e alle spese che dovrebbero sostenere. Mi auguro che in caso di cambio di stadio la squadra possa giocare il più vicino possibile a Firenze”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Lippi: “Non avrei mai pensato di vincere il Mondiale, Spalletti farà bene”

Pubblicato

:

Marcello Lippi De Rossi

LIPPI SUL MONDIALE – Se c’è un ricordo indelebile nella mente di quasi tutti gli italiani, è sicuramente il Mondiale del 2006 che ha decretato l’Italia campione del Mondo per la quarta volta nella sua storia. Il rigore decisivo di Fabio Grosso e la corsa di tutti gli azzurri resteranno immagini storiche. Alla guida di quella fantastica spedizione in Germania c’era Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus. Del Mondiale e del futuro della Nazionale ha parlato in un’intervista proprio il condottiero Marcello Lippi a Sportweek.

LIPPI SUL MONDIALE

MONDIALE – Mai e poi mai avrei pensato di vincere il Mondiale. Sono sempre stato realista. Volevo fare bene, dai giovani della Samp alla Juve ho sempre allenato per vincere, ma il Mondiale, su…”

SPALLETTI“So che sta mettendo insieme una bella squadra e ho molta fiducia in lui per l’Europeo. Farà sicuramente bene“.

ALLEGRI“Mi è sempre piaciuto, mi sono rivisto in lui per carattere, elasticità, origini. Conte è un grandissimo anche lui. Trapattoni era un modello”.

MODO DI ALLENARE – “Non sono mai stato quello che scriveva schemi e moduli, non ero fissato. Gli scienziati ci sono sempre stati, anche ai miei tempi. Volevo trasmettere ai giocatori il senso di fare squadra e vincere perché erano bravi loro, non io”.

 

Continua a leggere

Flash News

Nuovo main sponsor per l’Inter: accordo vicino con Betsson Group

Pubblicato

:

Inter

NUOVO MAIN SPONSOR PER L’INTER – L’Inter guarda già al futuro e pensa al prossimo main sponsor. All’orizzonte si profilano due soluzioni diverse per la società meneghina. Da una parte, vi sarebbe quella che porterebbe a un’intesa con Qatar Airways che, stando alla situazione attuale, è la strada meno battuta. Convince di più l’altra pista, ovvero quella che conduce al mondo delle scommesse. Infatti, secondo quanto raccolto da Fcinter1908.it, i nerazzurri stanno per concludere un accordo con la società di scommesse Betsson Group. Allo stesso tempo, però, vi sarebbero alcuni ostacoli da superare prima di stipulare l’intesa. La sponsorizzazione con Betsson Group potrebbe entrare in contrasto con alcune norme del Decreto Dignità, creando non pochi problemi. La speranza è che il quadro normativo possa mutare e agevolare la nuova partnership.

NUOVO MAIN SPONSOR PER L’INTER

L’accordo in ballo, si vocifera di un contratto triennale, porterebbe ingenti proventi nelle casse nerazzurre. Negli ultimi anni, l‘Inter si è sempre più avvicinata al mondo delle scommesse. Ne sono testimonianza tangibile le pubblicità che vengono fatte allo stadio sui vari cartelloni a bordo campo. La strada quindi sembrerebbe essere tracciata a meno che non ci sia un’opposizione netta da parte dell’Agicom. L’accordo con Paramount scade a fine anno perciò è d’obbligo, per Zhang e società, avere un nuovo main sponsor che possa dare ossigeno alle casse del club.

Continua a leggere

Flash News

Solo febbre per Osimhen: l’attaccante dovrebbe essere a disposizione per Cagliari

Pubblicato

:

Osimhen, Napoli, Serie A, Champions League, Coppa Italia, Coppa d'Africa, Napoli, PSG

SOLO FEBBRE PER OSIMHEN – In casa Napoli il giocatore più chiacchierato è sempre Victor Osimhen. Il nigeriano è tornato col botto dalla Coppa d’Africa, timbrando la rete che è valsa il pari nell’ottavo di andata di Champions League contro il Barcellona. Nonostante non sia ancora al top della forma, Osimhen risulta essere un giocatore decisivo, nel bene e nel male, per le sorti di questo Napoli. Nelle ultime ore, tuttavia, erano tornate a destare qualche preoccupazione le sue condizioni. Stavolta di mezzo ci sarebbe stata qualche linea di febbre che lasciava in dubbio la sua partenza per Cagliari. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, si tratterebbe solo di un leggero attacco influenzale per cui Victor dovrebbe essere a piena disposizione per la partita di domani.

SOLO FEBBRE PER OSIMHEN

Il centravanti ha d’altra parte buone probabilità di partire dal primo minuto per guidare i partenopei alla rincorsa Champions. Osimhen è quindi pronto a tornare a giocare in Serie A, a distanza di due mesi dall’amara sconfitta di Roma, nella quale fu pure espulso. Privo di lui, il Napoli ha faticato a trovare soluzioni alternative all’altezza in zona gol. Adesso, Calzona, al suo debutto sulla panchina dei partenopei in campionato, si affida a Victor per dare quella scossa che tutto l’ambiente azzurro si attende dopo l’esonero di Mazzarri.

 

Continua a leggere

Flash News

La Juventus cerca a centrocampo: Koopmeiners e Gudmundsson nel mirino

Pubblicato

:

Gudmundsson calciatore del Genoa - Serie A - Coppa Italia

MERCATO JUVE – Dopo ben quattro gare senza vittoria, la Juventus è pronta s scendere in campo all’Allianz Stadium per affrontare il Frosinone e agguantare i 3 punti che mancano dal 21 gennaio. Nonostante i bianconeri siano impegnati sul campo, il mercato è sempre all’ordine del giorno: la ricerca costante è quella di un centrocampista che possa garantire qualità e stabilità in mezzo al campo la prossima stagione. Con l’ipotesi di addio anche di Rabiot potrebbe salire a due la quota centrocampisti da acquistare. Come riporta Tuttosport, il nome in cima alla lista è quello di Teun Koopmeiners dell’Atalanta, che i bergamaschi valutano circa 60 milioni di euro. Visto l’elevato prezzo del cartellino i bianconeri stanno valutando anche altri profili validi: Khephren Thuram, Kjaergaard, Mikel Merino e Fofana del Monaco.

MERCATO JUVE – ATTACCO DA SISTEMARE

Nonostante la priorità sia sistemare il centrocampo, c’è grande ricerca anche di rinforzi in attacco per aver una maggiore finalizzazione. I nomi caldi rimangono quelli di Felipe Anderson della Lazio, Zaccagni e Gudmundsson del Genoa. Per quest’ultimo, potrebbe esserci l’inserimento di Barrenechea tanto gradito dai rossoblù. Con il tempo che passa per tutti, i bianconeri sono anche alla ricerca di un sostituto di Szczesny che potrebbe decidere di andare via: il nome in cima alla lista per sostituirlo sarebbe quello di Carnesecchi della Dea.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969