Natale è alle porte, si avvicina sempre di più il periodo più caldo, nonostante la stagione, in Inghilterra. Il più affascinante. Torna il Boxing Day, il giorno di Santo Stefano. Sarà in un clima inusuale, causa corona virus, ma la partecipazione e le tradizioni rimangono. Match affascinanti accompagneranno il weekend di milioni di appassionati. Un evento che va oltre le festività, la religione, che accomuna il football, come si dice da quelle parti. Una tradizione che associa ulteriormente il calcio al nome Inghilterra, paese inventore di questo magnifico sport.

(Fonte: Football Tickets)

LA STORIA

Coincidenza volle che la prima partita della storia del calcio fosse disputata nel giorno di Santo Stefano. Correva l’anno 1857:  in un’ Inghilterra in piena rivoluzione industriale iniziava a circolare la parola football. Precisamente a nord dello stato dei tre leoni sorgeva la città di Sheffield, the house of football, dove quella parola era già circolata  nel 1794 quando si svolse una partita, durata tre giorni, paragonabile al calcio fiorentino, poco a che vedere con il calcio moderno. Nell’ ’57 si cominciava a respirare l’aria del calcio dei nostri tempi, infatti furono scritte le Sheffield Rules, sulle quali ancora oggi il calcio si basa. Nel 1860 queste regole vennero messe in atto, si disputò un incontro tra Sheffield FC- Hallam FC, le due squadre più antiche della storia del calcio. Quella data entrò nella storia e diede inizio ad una tradizione che da 160 anni ad oggi fa emozionare ancora i seguaci di questo sport : il boxing day.

Sheffield FC 1860 ( Fonte: Sky Sports)

 

 

 

COSA CI ASPETTA

Sarà un boxing day anomalo come detto in precedenza, ma ricco di incontri che attireranno l’ attenzione di tutti. Apre la giornata una partita non a caso: Leicester-Manchester United, seconda contro terza, Red Devils galvanizzati dalla vittoria nel derby contro gli acerrimi rivali del Leeds per 6-2, occhio però a Vardy&co capaci di battere il Tottenham a Londra nella scorsa giornata.

(Fonte: YouTube)

Pomeriggio caratterizzato dalla sfida tra Aston Villa-Crystal Palace, sarà Jack Grealish contro Wilfried Zaha: i londinesi sono reduci dal sonoro 0-7 inflitto dal Liverpool nella scorsa giornata. A 125km di distanza  si disputerà, nello stesso orario, la sfida tra Fulham-Southampton, i Cottagers reduci da tre pareggi di fila contro i Saints che stanno disputando un’ ottima stagione trascinate dalle reti del giovanissimo Che Adams.

Jack Grealish(Fonte: Alfredo Pedullà)

 

Alle 18:30 ci aspetta il North London Derby, tra Chelsea-Arsenal, momento nero per i Gunners, quindicesimi, sconfitti anche in Carabao Cup dal Manchester City. Sponda blues invece, il Chelsea cercherà continuità di risultati dopo il 3-0 secco rifilato ai rivali del West Ham. Sarà una sfida tra Mikel Arteta e Frank Lampard, entrambi capitani e numeri 8 dei club allenati attualmente.

(Fonte: Sky Sports)

Chiudono il boxing day  Manchester City-Newcastle United e Sheffield-Everton. Gli uomini di Guardiola cercheranno di dare una svolta alla stagione per tornare nelle zone nobili della classifica contro i Magpies sconfitti dal Brentford in Carabao Cup. Lo Sheffield ospiterà l’ Everton di Carlo Ancelotti, la squadra di Chris Wilder cercherà di contenere l’estro di Richarlison e Dominic Calvert Lewin.

(Fonte: Man City Core)

THE CRAZIEST BOXING DAY

Il 26 dicembre 1963 fu caratterizzato da risultati sconvolgenti, basta dire che furono segnate 66 reti. Il più eclatante fu a Craven Cottage dove il Fulham vinse contro l’Ipswich per 10-1.

In tempi cosi folli come quelli che stiamo vivendo, non ci sarà da stupirsi in caso di nuovi crazy match.

Boxing Day 1963( Fonte: Reddit)

(Fonte immagine in evidenza: FIFA.com)