Connect with us

Flash News

#boycottbaku

Pubblicato

:

Le competizioni nazionali ed internazionali sono praticamente terminate, le uniche due partite ancora rimaste sono le finali di Europa League e di Champions League che si disputeranno rispettivamente il 29 maggio e l’1 giugno. La particolarità di questi match è che vedrà scontrarsi 4 squadre inglesi terminate dal 2° posto al 5° in classifica in Premier League. Negli ultimi giorni i tifosi dell’Arsenal, che sono impegnati nella finale contro il Chelsea, hanno lanciato una petizione per spostare la gara più importante di UEL da Baku a Londra per svariati motivi.

LA POLEMICA

Secondo il quotidiano britannico “The Sun, le polemiche dei supporters dei gunners sono iniziate per l’eslusione volontaria dell’esterno offensivo armeno Henrikh Mkhitaryan per motivi politici. Infatti il calciatore teme per la sua incolumità personale proprio per via della sua nazione d’origine che attualmente è in conflitto proprio con il paese che ospiterà la finale, l’Azerbaijan. Ma non è l’unico motivo. Alla contestazione si sono appellati anche altri sostenitori inglesi, quelli del Chelsea, che ritengono il viaggio per arrivare in terra azera decisamente complicato, assolutamente troppo costoso per le proprie tasche ed ingiusto, perché sono stati emessi solamente 6000 biglietti per ciascuna squadra. Un’altra motivazione è legata alla sicurezza del territorio perché essendo un paese con diversi conflitti irrisolti, su tutti quello con l’Armenia, lo rendono un luogo tutt’altro che sicuro.

D7FdoioXoAI0369.jpg

LA PETIZIONE E LA SOLUZIONE

L’ideatore della petizione ha spiegato i motivi per cui i tifosi dei Gunners e del Chelsea dovrebbero firmarla:

“Oltre ai numerosi e senza precedenti problemi logistici che hanno impedito alla maggior parte dei tifosi dell’Arsenal e del Chelsea di partecipare alla finale di Europa League, la decisione dell’Uefa di ospitare la partita a Baku, in Azerbaijan, è quella che ha costretto l’armeno dell’Arsenal Henrikh Mkhitaryan ad essere lasciato fuori dalla squadra del lato nord di Londra, per timore di danni fisici derivanti dal conflitto violento tra Armenia e Azerbaijan.

“Questa decisione dell’Uefa è quella che dà sfacciatamente priorità al profitto rispetto alla santità del bel gioco e alla sicurezza dei suoi giocatori, e mentre riconoscibilmente irrealistico, questa petizione richiede che l’Uefa riconosca gli effetti nefasti della sua decisione, e la sanzione di spostare la finale da Baku allo stadio Wembley di Londra.

“Firmando questa petizione, sarai solidale con i fan dell’Arsenal e del Chelsea, Mkhitaryan e con il calcio stesso.

“#BoycottBaku.”

Ora dopo ora l’iniziativa di protesta sta sempre di più aumentando, ma l’Uefa a fronte della petizione prenderà  provvedimenti?

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Lecce, Dermaku prosegue il lavoro differenziato: i dettagli

Pubblicato

:

Lecce

Prosegue in casa Lecce la preparazione in vista di quello che sarà un intenso 2023 di Serie A; i salentini, nonostante 8 rassicuranti punti di vantaggio sulla Cremonese terzultima, sono ancora ben lontani dal raggiungere l’obiettivo salvezza, per la quale servirà una rosa il più al completo possibile.

In questa direzione lavora dunque Kastriot Dermaku, difensore albanese che sta proseguendo il proprio programma di lavoro differenziato per recuperare dal recente infortunio al bicipite femorale della coscia (lesione di primo grado).

Nell’allenamento di ieri ha continuato a prendere confidenza con il campo, e in questo senso proseguirà la sua preparazione al primo match del 2023 del suo Lecce, in casa contro la Lazio.

Continua a leggere

Flash News

A che punto è Ibrahimovic con l’infortunio? Le ultime

Pubblicato

:

Ibra

Dopo l’operazione al ginocchio che gli ha impedito di giocare i primi mesi di questa stagione, Zlatan Ibrahimovic è pronto a tonare ad allenarsi: come riporta il club rossonero l’attaccante svedese svolgerà alcuni allenamenti individuali a Milanello la prossima settimana e poi raggiungerà i compagni di squadra nel ritiro a Dubai in programma dall’11 al 20 dicembre, in cui continuerà con il suo programma di allenamento per farsi trovare pronto il prima possibile.

Continua a leggere

Calciomercato

Sampdoria, Colley in uscita: contatti con la Salernitana

Pubblicato

:

Sampdoria

Entra nel vivo il calciomercato dei club di Serie A. Per la Sampdoria, sarebbe in uscita Omar Colley. Il difensore gambiano non rientra più nei piani del club blucerchiato e a gennaio potrebbe dire addio.

Il centrale classe 1992 sarebbe finito nel mirino della Salernitana e si sarebbero registrati anche i primi contatti. Al momento, però, l’operazione sarebbe ostacolata dall’elevata richiesta economica della società ligure, che vorrebbe ricavare almeno 4 milioni di euro. Su Colley ci sarebbe anche l’interesse di altri club di Serie A, tra cui Cremonese e Monza. Le prossime settimane potrebbero rivelarsi decisive per il futuro del 30enne ex Genk.

A riportare la notizia è tuttosalernitana.com.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lautaro non convince, Messi lo difende nell’intervista post partita: le parole

Pubblicato

:

Toni

Dopo la tragicomica prestazione di Lukaku contro la Croazia, il duo offensivo dell’Inter conferma il suo evidente momento di difficoltà; il match con l’Australia è stata infatti una grossa occasione mancata per Lautaro Martinez, che dopo aver perso il posto da titolare in favore del più pimpante Julian Alvarez (a segno anche ieri sera), fatica a ritrovare il proprio proverbiale killer istinct sotto porta.

El Toro, nel momento di maggior difficoltà dell’Argentina, ha fallito due occasioni abbastanza nette a tu per tu con Ryan (portiere australiano), impedendo alla Selecciòn di chiudere una partita che si stava rivelando sempre più spinosa dopo lo sfortunato autogol di Enzo Fernandez.

In suo soccorso non poteva dunque che arrivare Leo Messi, padre e padrone dell’Albiceleste (oltre che uomo-assist in entrambe le occasioni fallite dal centravanti nerazzurro), che ai microfoni di Tyc Sports ha rincuorato il proprio compagno di reparto: “Lautaro è un attaccante che vive di gol, ed è un giocatore molto importante per noi; l’importante è che stia bene in vista dei quarti contro l’Olanda.”

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969