Connect with us
Le parole di Papetti e Adorni dallo store del Brescia

Flash News

Le parole di Papetti e Adorni dallo store del Brescia

Pubblicato

:

Brescia

Per il Brescia la giornata di ieri è stata caratterizzata dall’incontro ravvicinato ed ormai consueto tra elementi del gruppo squadra e i tifosi. I due difensori Andrea Papetti e Davide Adorni si sono presentati all’evento presso lo store ufficiale delle Rondinelle di via Solferino. I supporters hanno avuto dunque la possibilità di interfacciarsi direttamente con i propri beniamini, scambiando qualche parola, scattando fotografie e ricevendo magari un autografo sulla maglia del club.

Durante l’evento, gli stessi calciatori hanno lasciato delle dichiarazioni in merito al difficile momento vissuto dalla società nelle ultime settimane. Nel dettaglio, ai microfoni di Tifobrescia.it Papetti ha parlato dello scorso match vinto contro la SPAL, dedicando il ritorno al successo al patron del Brescia Massimo Cellino:

“Domenica abbiamo dedicato la vittoria al Presidente. Credo che questo sia un grande messaggio di coesione tra squadra e società. Sono felice della fiducia che mi viene data e faccio di tutto per ripagarla. A Torbole siamo rimasti sempre concentrati, pensiamo soltanto a crescere e migliorare partita dopo partita”.

Adorni ha invece parlato della scelta fatta nella sessione invernale 2022 di vestire la maglia del Brescia e degli obiettivi da raggiungere nel corso di questa stagione:

“Ho voluto fortemente arrivare al Brescia. Spero di togliermi tante soddisfazioni qui e che la mia storia all’interno di questo club sia molto lunga. A tutti piace sognare e siamo tutti ambiziosi, ma la classifica è corta e dobbiamo restare concentrati solo sulla Reggina. Questo gruppo è molto serio, lavora bene e sono felice che si stia vedendo”.

 

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram del Brescia Calcio BSFC (@brescia_calcio)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Coppa Italia

Inzaghi dopo la vittoria con la Dea: “No problemi con Skriniar, Lukaku sta migliorando”

Pubblicato

:

Lukaku

Le parole di Simone Inzaghi a Sport Mediaset dopo la vittoria per 1-0 contro l’Atalanta nei quarti di finale di Coppa Italia. I nerazzurri entrano nelle migliori quattro grazie al mancino di Darmian su assist di Lautaro.

LA PARTITA – “Quello che volevo, ci tenevamo tantissimo. Abbiamo vinto questo trofeo l’anno scorso. L’abbiamo preparata al meglio, abbiamo fatto una grandissima gara contro un avversario di assoluto valore, che però ha trovato una grande Inter“.

SKRINIAR – “L’ho escluso per lasciarlo tranquillo ma non c’è alcun problema con lui. Sarà con noi fino al 30 giugno e lui si allena sempre al meglio con noi: vedrò come sfruttarlo“.

DARMIAN – “Una grande idea terzo di difesa, ma già l’hanno scorso aveva dimostrato di farlo bene. Avere giocatori come lui e D’Ambrosio che sono molto duttili è il massimo. Matteo ha sempre dato il suo contributo da quando sono qui, giocando anche partite importanti e stasera si merita tutto quello che ha ricevuto“.

ACERBI – “Lo conoscevo, è un ragazzo concentratissimo e che lavora benissimo. Parlare di lui sarebbe riduttivo, perchè tutti sono andati alla grande“.

CRITICHE – “Parlano i fatti e parla il campo, sappiamo di essere l’Inter e di dover fare sempre partite di questo genere. La semifinale dovevamo centrarla a tutti i costi davanti ai nostri tifosi. Gli abbiamo dato una grande gioia. Già il palo di Calhanoglu era una buona occasione per passare in vantaggio“.

LUKAKU – “Bene mi è piaciuto molto. Più passava il tempo e meglio andava. Il minutaggio non è ancora pieno, ma sono molto contento e so che migliorerà ancora. Chiaramente dovrò fare delle scelte con tutti gli attaccanti che ho“.

Continua a leggere

Coppa Italia

Darmian dopo Inter-Atalanta: “Contro il Milan giocheremo per vincere”

Pubblicato

:

Inter

L’Inter ha vinto e convinto, per 1-0, contro l’Atalanta, a San Siro. Autore del gol vittoria e di una grande prestazione Matteo Darmian, che doveva essere un semplice gregario, e invece in questi anni in nerazzurro spesso si sta prendendo la scena. Queste le dichiarazioni del post partita.

IL GOL“Non lo so se uno dei più belli di quest’anno, sicuramente il più importante che ci permette di restare nella competizione. Ora pensiamo alla prossima gara:”

SKRINIAR“Destabilizzati dalla vicenda Skriniar? Non credo perchè stasera si è vista una squadra determinata e con la giusta voglia, Milan è rimasto e sicuramente darà il 100% da qui alla fine dell’anno”.

DERBY – Sul derby di campionato: “Sì, sicuramente avranno voglia di rivincita ma dobbiamo farci trovare pronti, la partita è importante e la prepareremo nel migliore dei modi, scenderemo in campo per vincere.”

Continua a leggere

Flash News

Le sanzioni del Giudice Sportivo: una giornata a Sensi e Gyasi

Pubblicato

:

Nella giornata odierna sono arrivati i nuovi provvedimenti in merito alla ventesima giornata di A da parte del Giudice Sportivo della Serie A, Gerardo Mastrandrea, il quale ha punito con una giornata di squalifica di campionato Stefano Sensi del Monza e Emmanuel Gyasi dello Spezia. La squadra ligure dovrà fare a meno del proprio attaccante nella grande sfida di domenica alle 12:30 contro il Napoli. Stessa cosa vale per Palladino che dovrà trovare delle alternative al centrocampista ex nerazzurro in vista della partita contro la Sampdoria.

Nella lista delle squalifiche c’è anche il collaboratore di Mourinho alla Roma, Nuno Santos, anche quest’ultimo fermato per un turno di campionato. A livello economico invece ci sono state ammende verso cinque società: Napoli 10 mila euro, Lecce 8 mila euro, Salernitana 5 mila euro, Cremonese 4 mila euro e infine Bologna 3 mila euro.

Continua a leggere

Calciomercato

Niente Bari per Portanova: tifosi in rivolta

Pubblicato

:

fantacalcio

Portanova non sembra poter avere più spazio nel mondo del calcio. Il napoletano classe 2000 è ancora vessato da critiche e ingiurie dalla tifoseria del Genoa, viste le accuse e la sentenza di colpevolezza in prima grado che pende sul suo capo. E quella del Bari, dopo la possibilità di trasferimento in Puglia per il giocatore, si è unita ai tifosi rossoblù. Violenza sessuale di gruppo, questa l’imputazione che ha visto colpevole Portanova secondo il tribunale di Siena. Nonostante ciò, inizialmente la società rossoblù sembrava intenzionata a tenere in rosa il giocatore, finché tutti i gradi della giustizia italiana non avessero riconosciuto la sua colpevolezza, negandogli la libertà. Ma così non è stato, e la rivolta social del tifo del Grifone ha costretto di fatto la società a metterlo fuori rosa. L’occasione per lui sembrava essere il Bari, proprietà di De Laurentis, il figlio del patron del Napoli. L’affare era in dirittura d’arrivo, ma come per il Genoa, i tifosi del Bari hanno negato a Portanova la possibilità di cambiare aria.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969