Dove trovarci

Bundesliga review: cos’è successo nel weekend

Seconda giornata di Bundesliga, col Borussia Dortmund che vince ancora e il Bayern che ottiene i suoi primi tre punti in campionato grazie a uno stellare Lewandowski. Punteggio pieno anche per Leverkusen, Friburgo, Lipsia e Wolfsburg  mentre arriva il primo storico punto per l’Union Berlin in Bundesliga.

ANCORA IN RIMONTA

Due su due per gli uomini di Favre. La vittoria arriva ancora in rimonta, come settimana scorsa con l’Augsburg. La prima trasferta dei giallo-neri è sul campo del Colonia, in uno dei derby della Vestfalia. C’è grande attesa per il ritorno dei caproni in Bundesliga, con i tifosi che si sono riuniti nella celebre cattedrale di Colonia prima della partita per mettere nelle mani di un’entità più alta le sorti di questa stagione. È anche l’esordio della nuova mascotte del Colonia, Hennes IX, la celebre capra simbolo della squadra che va a sostituire Hennes VIII, malata di artrite. L’esordio del nuovo caprone però non è da ricordare, arriva una sconfitta come fu per il suo “antenato” Hennes II, unica mascotte fino a venerdì ad aver perso all’esordio.

Dopo il vantaggio firmato da Drexler nella prima frazione di gioco, il Borussia spinge forte nella ripresa, trovando finalmente il pareggio solo al minuto ’70 con il gol di Jadon Sancho. Il Colonia non reagisce e una strepitosa azione sigillata dai due terzini giallo-neri regala il vantaggio al Dortmund. Piszczek crossa da destra, Hakimi infila il pallone in rete di testa per il 2-1. La firma conclusiva arriva ad opera di Paco Alcácer, che realizza il suo terzo gol in due partite di campionato. Sei punti su sei per un Borussia lanciatissimo.

Fonte: profilo ufficiale Twitter @BVB

POMERIGGIO PIROTECNICO

Bottino pieno anche per il Bayer Leverkusen. Dopo la fatica contro il Paderborn all’esordio arriva un successo più agevole, confezionato già nel primo tempo sul campo del Fortuna Düsseldorf. Con una squadra super offensiva gli uomini di Bosz vanno in vantaggio dopo appena sei minuti, grazie ad una autorete di Baker. Aránguiz e Bellarabi siglano il 3-0 con cui le aspirine concludono la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Leverkusen amministra, concedendo il gol agli avversari solo al minuto ’82, quando ormai è troppo tardi per riaprire ogni discorso.

Punteggio pieno anche per il Friburgo, che espugna la Benteler-Arena. Dopo l’ottimo match d’apertura alla BayArena, l’esordio casalingo del Paderborn prometteva tutt’altra musica. I nerazzurri sbloccano immediatamente il match dopo appena tre minuti, con la firma di Streli Mamba dopo un’incredibile cavalcata partita da metà campo. Il Friburgo però è bravo a reagire, pareggia con un rigore di Waldschmidt e ribalta il risultato con Nils Petersen. Nella ripresa la reazione dei padroni di casa non arriva e nei minuti di recupero Kwon Cahng-Hoon fissa il punteggio sull’1-3.

Arriva la prima gioia anche per il Borussia Mönchengladbach, che espunga Magonza col risultato di 1-3. La timidezza mostrata una settimana fa contro lo Schalke 04 inizialmente si conferma e il Mainz ne approfitta trovando il vantaggio con l’ex Palermo Quaison. La reazione arriva col pareggio di Lainer, ma la svolta avviene nel secondo tempo con l’ingresso di Embolo, che stravolge la partita propiziando l’1-2 di Pléa e fissando il punteggio sull’1-3

Bundesliga

Fonte: profilo ufficiale Twitter @borussia

Il match più spettacolare del pomeriggio va in scena alla PreZero Arena di Sinsheim, tra Hoffenheim e Werder Brema. Entrambe le squadre sono chiamate al riscatto dopo un inizio difficile e inizialmente hanno la meglio gli ospiti che vanno in vantaggio con Füllkrug sul finire del primo tempo. L’Hoffenheim reagisce con un uno-due micidiale tra 54′ e 59′ grazie a Bičakčić e Bebou. Il Werder rimane in dieci per l’espulsione di Eggestein ma a dieci minuti dalla fine trova comunque il gol del 2-2 con Yūya Ōsako. I padroni di casa però non ci stanno e al minuto ’87 arriva il definitivo 3-2 di Kaderábek che con una zuccata su angolo regala i primi tre punti agli uomini di Schreuder.

Il pomeriggio di Bundesliga regala anche il primo storico punto dell’Union Berlin nella massima serie tedesca. Dopo l’esordio shock contro il Lipsia, la squadra della capitale va sul campo dell’Augsburg a sfidare l’altra squadra strapazzata nella prima giornata di Bundes. I padroni di casa trovano il vantaggio ad inizio secondo tempo con Ruben Vargas, ma vengono raggiunti a dieci minuti dalla fine da Sebastian Andersson. L’attaccante svedese classe ’91 entra così nella storia del club, essendo il primo giocatore a segnare in Bundesliga per l’Union. Un pomeriggio da ricorda per gli Eisernen, una data che rimarrà impressa nella loro storia.

LEWA-SHOW

Alle 18.30 è ora del big match di giornata tra Schalke 04 e Bayern Monaco. Gli uomini di Kovać sono chiamati al riscatto e non falliscono l’appuntamento alla Veltins-Arena. Il mattatore del pomeriggio è Robert Lewandowski, che mette a segno una tripletta. Di particolare bellezza il calcio di punizione del 2-0, un colpo che dà l’ennesima riprova dell’immenso patrimonio tecnico a disposizione del polacco. Per il 9 dei bavaresi si tratta del quinto gol in due partite di campionato. Il 100% dei gol del Bayern portano la firma del suo bomber. Numeri strepitosi per un calciatore altrettanto strepitoso. Ossigeno puro per il Bayern che con lo 0-3 allo Schalke cancella i fantasmi dell’esordio con l’Hertha e si mantiene in scia del Borussia.

DOMENICA DI CONFERME

Nella giornata di domenica scocca l’ora dell’altro grande match di giornata, quello tra RB Lipsia ed Eintracht Francoforte. Le due squadre arrivano alla sfida però in condizione diametralmente opposte. Da una parte l’entusiasmo dei tori rossi, col rinnovo a sorpresa di Timo Werner a scacciare via i fantasmi di un suo passaggio al Bayern. Dall’altra le turbe delle aquile, che vengono dalla sconfitta nell’andata del playoff di Europa League contro lo Strasburgo, con annesse polemiche intorno ad Ante Rebić dopo che mister Hütter ha pubblicamente strigliato il croato in seguito al brutto match di giovedì. La sfida finisce per sorridere al Lipsia, che supera l’Eintracht col risultato di 2-1 grazie alle reti di Werner e Poulsen. Altra vittoria e punteggio pieno per gli uomini di Negelsmann.

Punteggio pieno anche per il Wolfsburg, che si impone con forza sul campo dell’Hertha Berlino. I lupi trovano il vantaggio dopo appena nove minuti grazie al rigore del solito Weghorst, sempre più protagonista di questa Bundes. Rimangono in controllo per tutta la partita, chiudendola però solo nel finale grazie alle reti di Brekalo e Roussillon. Una vittoria importantissima che certifica ancora di più il lavoro di Glasner. Il Wolfsburg si candida con forza ad un ruolo da protagonista in questa stagione e questa impressionante affermazione all’Olympiastadion ne è un’ulteriore testimonianza.

Bundesliga

Profilo ufficiale Facebook Bundesliga

Profilo ufficiale Facebook Bundesliga

Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale Facebook Bundesliga

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale