Dove trovarci
Professionismo

Calcio e dintorni

Cabrini: “Il calcio femminile è pronto per il professionismo”

Cabrini: “Il calcio femminile è pronto per il professionismo”

Il calcio sta diventando sempre più rosa.
Prova ne è l’elezione nel novembre del 2018 di Cristiana Capotondi come Vice Presidente della Lega Pro.
Dal 2018, con l’ingresso graduale di club di Serie A nel calcio femminile, l’ascesa di questo movimento non si è più fermata ed è arrivato, nella stagione ai nastri di partenza, a diventare a tutti gli effetti, un movimento professionistico.
Una svolta epocale di cui ha parlato Antonio Cabrini a Tuttosport.

LE PAROLE DI CABRINI

Antonio Cabrini, allenatore della Nazionale Italiana femminile dal 2012 al 2017, ha parlato di questa svolta epocale usando queste parole:

“Il calcio femminile è pronto per il professionismo, perché sotto l’aspetto del lavoro e dell’organizzazione non cambierà molto rispetto agli ultimi anni, visto che molte società hanno già dimostrato di avere una mentalità professionistica. Stiamo parlando di un movimento che ha bisogno di continuare a crescere e le ragazze devono essere le prime ad avere la consapevolezza che questo passo, seppur fondamentale, non cambierà il mondo: perché è un passo che va gestito, sono ancora tante le cose da fare.”

Sulla questione degli stipendi:

“La gente deve capire che il calcio non verrà stravolto con il professionismo, e che una giocatrice che guadagnava 2.000 euro non ne guadagnerà 20.000. Inoltre, alcuni club saranno indubbiamente condizionati dall’aumento dei costi e dovranno quindi fare molta attenzione alla gestione delle spese.Per fare il bene del movimento le società, e intendo tutte le società professionistiche maschili, devono cominciare a lavorare internamente sul vivaio al femminile, perché è da lì che si può costruire un movimento importante.”

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio e dintorni