Connect with us
Ranieri si commuove al ritorno sulla panchina del Cagliari

Flash News

[FOTO] Ranieri si commuove al ritorno sulla panchina del Cagliari

Pubblicato

:

Cagliari

Ritorna la Serie B dopo la piccola sosta, ed è anche tempo di ritorni sulla panchina del Cagliari, dove i sardi hanno riaccolto Claudio Ranieri. Lacrime di commozione per l’ex allenatore della Roma al ritorno in campo nella prima uscita ufficiale come allenatore del Cagliari. Il tecnico romano, subentrato al posto di Liverani, ha debuttato sulla panchina dei sardi in occasione del match del 20° turno del campionato di Serie B contro il Como e non è riuscito a trattenere l’emozione. In occasione dell’uscita dal tunnel dell’Unipol Domus, le telecamere hanno catturato la commozione sul suo volto, che ha suscitato grande empatia nei tifosi.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Futuro Sampdoria in bilico: oggi si decide per la penalizzazione!

Pubblicato

:

Sampdoria

In una stagione travagliata già dal punto di vista prettamente calcistico, la Sampdoria, in queste ore, sta giocando un’altra importante partita al di fuori dal rettangolo verde. Quest’oggi, infatti, avrà luogo la sesta ed ultima assemblea che si occuperà di giudicare la situazione economica del club.

Qualora il socio di maggioranza, ossia la famiglia Ferrero, non verserà i 35 milioni di euro necessari alla ricapitalizzazione per risanare i debiti maturati, la squadra potrebbe subire una pesante penalizzazione in classifica. Al momento, infatti, i blucerchiati devono obbligatoriamente recuperare circa 11 milioni di euro nel giro di due settimane, cifra utile per pagare gli stipendi dell’ultimo trimestre del 2022.

I ragazzi allenati da mister Dejan Stankovic, relegati al penultimo posto della graduatoria a -9 dalla zona salvezza e in piena crisi di risultati, dunque, potrebbero presto veder aggravarsi ulteriormente la loro situazione.

Si attendono aggiornamenti già nel primo pomeriggio.

 

Continua a leggere

Flash News

Juventus, Chinè non si ferma: chiederà altri 20 punti per gli stipendi

Pubblicato

:

Juventus

Non si ferma la questione finanziaria legata alla Juventus, con il Procuratore Federale Giuseppe Chinè che sarebbe intenzionato, secondo il Corriere dello Sport, a chiedere altri 20 punti di penalizzazione per la vicenda stipendi, agenti e società partner.

Questa richiesta, se venisse accolta, farebbe scivolare la Vecchia Signora all’ultimo posto in Serie A, quindi in piena lotta salvezza. Nel mese di marzo ci saranno aggiornamenti più dettagliati. Intanto la Juve scenderà in campo questa sera alle ore 21 all’Allianz Stadium per la sfida di Coppa Italia contro la Lazio: chi vince andrà in semifinale.

Continua a leggere

Flash News

L’Inter vuole il rinnovo di Calhanoglu: fissato il prossimo incontro!

Pubblicato

:

Calhanoglu

Fin qui, la stagione di Hakan Calhanoglu con la maglia dell’Inter è da considerare più che positiva. Anche nei panni di regista, il nazionale turco sta portando alla causa di mister Simone Inzaghi buonissime prestazioni, tra gol, assist e giocate di prestigio.

La società, già in queste settimane, si sta muovendo per avanzare al suo entourage una proposta economicamente più vantaggiosa per il rinnovo di contratto. Si parla, infatti, di un’offerta biennale da più di 5 milioni di euro a stagione, cifra che percepisce attualmente.

Il giocatore andrà in scadenza di contratto nell’estate del 2024, ma l’obiettivo è quello di non creare una situazione simile a quella creatasi con Milan Skriniar.

In tal senso, come riportato stamani da La Gazzetta dello Sport, i vertici del club avrebbero fissato una data per un nuovo incontro. Dopo il doppio scontro di Champions League con il Porto, infatti, le parti si siederanno nuovamente al tavolo per cercare di mettere nero su bianco l’accordo.

Continua a leggere

Flash News

Kakà carica il Milan: “Approfittare del derby per ripartire. Leao? Gli consiglio di rimanere”

Pubblicato

:

Ex leggenda del Milan, ora ritiratosi dal calcio giocato per dedicarsi alla carriera da allenatore, Ricardo Kakà ha rilasciato un’interessante intervista uscita nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. All’interno di essa, il Pallone d’Oro 2007 ha parlato dei rossoneri, attesi, questo fine settimana, all’importantissimo derby con l’Inter, e delle spinose questioni legate a Rafael Leao e Charles De Ketelaere.

DERBY – “Se giochi nel Milan, sai come funziona. Bisogna approfittare di un appuntamento importante come il derby per provare a ripartire. Mi aspetto una partita equilibrata tra le due squadre. Il Milan non ha niente in meno dell’Inter, nonostante gli ultimi risultati negativi. Secondo me vinceranno i rossoneri 2-1”.

LEAO – “L’ago della bilancia, per me, sarà Leao. Lui può cambiare le sorti di ogni partita. È un giocatore incredibile, che apprezzo moltissimo. […] Se considera il calcio italiano come un calcio di passaggio fa bene ad andarsene, però io gli consiglio di rimanere. A volte lasciare il Milan non è una buona idea”.

DE KETELAERE – “Deve sfruttare al massimo le possibilità che il Milan gli dà. Non mi somiglia e non mi piacciono i paragoni. Mettono solo pressione sui ragazzi, soprattutto se arrivano nei grandi club. Al ragazzo dico di stare tranquillo. I consigli dei compagni più esperti gli serviranno come sono serviti a me”.

PUNTI DI FORZA INTER – “Lautaro. Il titolo di campione del mondo ti dà una buona dose di convinzione in più”.

PUNTI DI FORZA MILAN – “Dico ancora Leao. Uno che può cambiare qualsiasi partita”.

NAPOLI – “Impressionante, soprattutto per la continuità. Le altre grandi hanno sbagliato, loro zero”.

IBRA – “Credo che la sua idea sia quella di dare l’addio giocando. Lo capisco, perché è davvero speciale. Giocatori come lui portano in squadra un concetto semplice: vincere non è come perdere. Ho l’impressione che per tanti giocatori giovani se si vince bene, se si perde pazienza. Non è così. Mi ricordo l’esempio di Paolo Maldini: aveva vinto quattro Champions e voleva la quinta. Questi personaggi fanno la differenza, Zlatan con la sua mentalità può essere ancora utile”.

JUVE – “Quello che succede alla Juve è brutto per tutto il calcio italiano. Mi auguro che si risollevino presto, è un club importante anche in Europa e ha tanti tifosi. Spero davvero che ne escano in fretta. Noi abbiamo vissuto un momento differente nel 2006, prendere penalizzazioni a campionato in corso è difficile da gestire”.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969