Connect with us
Cagliari-Parma, il commento dello spettacolare scontro salvezza

Flash News

Cagliari-Parma, il commento dello spettacolare scontro salvezza

Pubblicato

:

L’ULTIMA SPIAGGIA

Non si può più sbagliare, c’è bisogno di punti ora e subito. Il posticipo del sabato ci regala lo scontro salvezza tra Cagliari e Parma valido per la 31esima giornata di Serie A Tim. Il Cagliari ,terzultimo a 22 punti, sfida in casa il Parma penultimo con due punti in meno rispetto ai sardi. Per raggiungere il Torino, 17esimo con 27 punti, serve correre. Il Parma si presenta a Cagliari con il solito 4-3-3 di Roberto D’Aversa che sceglie di schierare come punta Cornelius e non Pellè, titolare nell’ultima sfida contro il Milan; mentre il Cagliari di Leonardo Semplici, reduce da ben quattro sconfitte, controbatte con Joao Pedro e Pavoletti in attacco supportati da 5 centrocampisti. Uno tra questi è il Ninja Nainggolan, non ancora nel pieno della sua forma ma in cerca del riscatto.

PRIMO TEMPO SCINTILLANTE

Primo tempo spettacolare giocato tra Cagliari e Parma. Il Parma parte forte e infatti al 5′ minuto di gioco trova il goal con Giuseppe Pezzella: calcio d’angolo per i  ducali, mischia in area di rigore e palla che va al giovane italiano che al volo calcia e trova un gran goal per il vantaggio gialloblù. Il Cagliari cerca di reagire senza essere, però, pericolosao. Anzi, è il Parma che cerca di raddoppiare con Grassi al 13′ di gioco senza trovare però lo specchio della porta, probabilmente anche grazie a una deviazione da parte della difesa rossoblù. Il primo squillo dei padroni di cassa arriva solo al 19′ con Nandez che trova la risposta con i pugni da parte del portiere del Parma Luigi Sepe. Al 26′  presunto fallo di mano da parte di Pezzella con l’arbitro Valeri che fischia subito il calcio di rigore ,poi revocato dopo il consulto al VAR. Al 30′ arriva il raddoppio degli emiliani: lancio lungo per Cornelius che la spizza di testa e trova l’inserimento di Juraj Kucka che non sbaglia, male la difesa dei padroni di casa. Cagliari che torna ad attaccare e lo fa con Nainggolan che però calcia alto. Successivamente, al 39′ eccolo il gol di Pavoletti che da un cross di Nandez svetta di testa su Bani e mette la palle in rete accorciando le distanze. Cagliari che spinge ancora e al termine del primo tempo arriva la conclusione di Duncan che però finisce fuori misura.

FINALE AL CARDIOPALMA

Secondo tempo di fuoco a Cagliari. D’Aversa fa subito un cambio: Mihaila, tornato disponibile dopo un problema muscolare, per Kucka, uscito per un piccolo fastidio.  Il Parma però non parte forte come nel primo tempo e il Cagliari prova ad approfittarne al 49′ con Pavoletti che non riesce ad impattare la sfera ed è bravo Sepe a tenerla lì. Al 51′ è ancora Cagliari che con Marin sfiora il pareggio.

Al 53′ ci prova ancora il Ninja che prova a trascinare i suoi al pareggio con un tiro che però è deviato da Pavoletti e palla che finisce tra le braccia di Semplici. Al 59′ ribaltone di scena, il Parma, in difficoltà nei primi 15′ del secondo tempo, trova il goal e porta il risultato a 3-1: spizzata di Cornelius per Mihaila che con un rimpallo riesce a servire Man che lascia partire un gran tiro battendo il portiere del Cagliari Vicario, non perfetto in questa circostanza.

Partita che però non è finita perché i padroni di casa non mollano e trovano il goal del 3-2 con il croato Marin che si coordina e trova l’angolino. Il Parma è in difficoltà e il Cagliari prova ad approfittarne con Joao Pedro vicinissimo al goal del pareggio dopo un bellissimo colpo di testa che finisce a lato per pochissimo. Al 71′ però il Parma torna a calciare in porta e lo fa Kurtic che si divora il goal, che probabilmente avrebbe potuto ipotecare la vittoria ,calciando a lato da due passi. Ormai mancano pochi minuti, la partita è entrata nel vivo, qualche giallo e vari cambi da entrambe le panchine nella speranza di poter strappare un risultato favorevole ,il Parma per chiuderla mentre il Cagliari per pareggiarla ma poi…

GLI ULTIMI CINQUE MINUTI

O ora o mai più. Il Cagliari deve provare a pareggiare e lo sta facendo mentre il Parma è schiacciato in difesa  e infatti al 90′ palla a Pereiro ,entrato al 64′,che con un favoloso tiro a giro da fuori insacca  e porta il risultato a 3-3. Adesso il Cagliari ci crede e forse anche troppo perché il Parma parte in contropiede e con Mihaila sfiora il gol vittoria. Al 94′ succede l’impensabile: palla sui piedi di Pereiro che mette la palle in mezzo all’area di rigore e Cerri, entrato da solamente 7′, colpisce di testa e insacca per il 4-3 del Cagliari con la panchina che va ad abbracciare l’attaccante. Disperazione da parte dei giocatori gialloblù, uno su tutti Kurtic che scoppia in lacrime consolato dal suo ex allenatore Semplici che questa sera ha azzeccato due cambi. Per il Cagliari si riaccende la speranza mentre per il Parma adesso si fa veramente durissima.

(fonte immagine in evidenza: repubblica.com)

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Zirkzee e Ferguson rispondono a Lookman: il resoconto di Atalanta-Bologna

Pubblicato

:

zirkzee

Atalanta-Bologna, match valevole per la 27esima giornata di Serie A, termina sul punteggio di 1-2. Al gol di Lookman rispondono il rigore di Zirkzee e Ferguson, che in tre minuti ribaltano la Dea. Con questa vittoria, il Bologna resta saldamente al quarto posto in classifica. L’Atalanta viene superata dalla Roma e scivola al sesto posto.

ATALANTA-BOLOGNA: IL PRIMO TEMPO

Il primo tempo dell’incontro si è caratterizzato per un buon ritmo e opportunità da entrambi i lati, nonostante i portieri non abbiano effettuato interventi significativi. La differenza è stata fatta dalla rete di Lookman al 28′: il nigeriano ha iniziato e concluso l’azione, segnando dopo il tentativo respinto da Skorupski sul tiro di Zappacosta. Gli ospiti mostrano coraggio, creando la loro migliore occasione da un angolo con Fabbian.

ATALANTA-BOLOGNA: IL SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo, il Bologna rientra in campo determinato a ribaltare il risultato. Al 56′, Zirkzee stupisce con un tocco di tacco magistrale, mettendo Saelemaekers in area, il quale viene anticipato da Koopmeiners che lo stende: il rigore viene assegnato agli ospiti. Il tiro dal dischetto viene trasformato proprio dall’olandese: il suo destro inganna il portiere e porta il punteggio in parità.

Al 61′, i rossoblù ribaltano la situazione. È un momento clamoroso al Gewiss Stadium, dove il punteggio si capovolge nel giro di soli 4 minuti: dopo che il pallone viene respinto in area, Ferguson colpisce splendidamente di destro al volo da fuori area, mandando il pallone nell’angolino basso e portando il punteggio sul 2-1 a favore degli ospiti. All’86’, lo scozzese è vicinissimo a chiudere la partita. Il Bologna sferra un contropiede sulla destra: il capitano rossoblù calcia in diagonale, Carnesecchi respinge e Lucumí sfiora di poco il tap-in anticipandolo. Nei successivi minuti, gli ospiti hanno sapientemente gestito il vantaggio acquisito, cercando anche di raddoppiare la propria rete con ulteriori offensive. Al Gewiss Stadium, Atalanta-Bologna termina sul punteggio di 1-2.

Continua a leggere

Flash News

Napoli-Juventus formazioni ufficiali: Calzona conferma, Allegri cambia

Pubblicato

:

Andrea Cambiaso, giocatore della Juventus e Natan, giocatore del Napoli, Serie A, Coppa Italia

Qui le formazioni ufficiali di Napoli-Juventus, partita di cartello di questa domenica di Serie A. Al Maradona gli uomini di Calzona ospitano la compagnia di Allegri per una sfida che ogni volta vale più dei soli 90′. I campioni d’Italia, reduci dal roboante 1-6 con il Sassuolo, vogliono dare continuità alla buona prestazione, ma dovranno vedersela con i bianconeri che vengono dal successo in extremis contro il Frosinone.

Queste le formazioni ufficiali di Napoli-Juventus:

FORMAZIONI UFFICIALI NAPOLI-JUVENTUS

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Traorè; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Calzona

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Rugani, Bremer, Alex Sandro; Cambiaso, Miretti, Locatelli, Alcaraz, Iling Jr.; Vlahovic, Chiesa. All. Allegri

 

Continua a leggere

Flash News

Atalanta-Bologna, in tribuna anche il CT Spalletti

Pubblicato

:

Spalletti Italia

Al Gewiss Stadium sta andando in scena Atalanta-Bologna, gara valida per la 27° giornata di Serie A. Sugli spalti dell’impianto lombardo, sono molte le illustre presenze e non latitano inoltre alcuni ospiti d’eccezione.  Tra i vari profili di spicco dello sport italiano e non solo,  c’è anche il CT dell’Italia, Luciano Spalletti.

Come accaduto in altre gare del massimo campionato italiano, quella del commissario tecnico si tratta di una partecipazione deputata al componimento dell’organico in vista dei prossimi impegni della Nazionale. Sono tanti infatti i profili monitorati dal tecnico ex Napoli e Inter nel corso di Atalanta-Bologna. Nella fattispecie, tra le fila del club orobico, Spalletti avrebbe mostrato interesse per Marco Carnesecchi e Giorgio Scalvini. Il portiere classe 2000, tuttavia, nelle ultime uscite stagionali, si è distinto con alcune convincenti prestazioni e non è esclusa una convocazione in occasione delle partite contro Venezuela ed Ecuador.

Nel Bologna, invece, come riportato da Nicolò Schira, i nomi attenzionati sono quelli di Orsolini e Calafiori. Protagonisti a suon di ottime prove, i due calciatori rappresentano le pietre angolari della squadra di Thiago Motta, autrice fino ad adesso di una rutilante stagione. L’esterno classe ’97 ha siglato nove reti in campionato, mentre il difensore (tra l’altre) ex Roma e Basilea ha sciorinato solidità difensiva e dato prova delle proprie ottima qualità.

 

Continua a leggere

Flash News

Di Francesco post Frosinone-Lecce: “Meritavamo la vittoria, Harroui starà fuori quasi un mese”

Pubblicato

:

Eusebio Di Francesco, allenatore del Frosinone - Serie A

Al termine del match tra Frosinone e Lecce, terminato sul risultato di 1-1, il tecnico dei padroni di casa Eusebio Di Francesco ha parlato i conferenza stampa commentando il pareggio ottenuto dalla compagine ciociara. Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico dei gialloblù.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO

PAREGGIO – “Abbiamo fatto un po’ tutto noi in questa partita. Non condivido la scelta sul rigore. C’è un regolamento che forse andrebbe un po’ rivisto. Abbiamo creato tanto mettendo in difficoltà il Lecce. Ci serve forse un pizzico di fortuna in più anche se non mi piace usare questo termine. Noi ci alleniamo per far gol. Mancano una serie di cose che andrebbero messe in campo. Capisco la frustrazione dell’ambiente e sono rammaricato anche io però se devo trovare un aspetto positivo quello che vedo è una squadra viva che ha cercato la vittoria fino alla fine”.

CLASSIFICA – “Se dovessimo guardare la classifica è normale che la situazione possa essere preoccupante. Ma la squadra è viva e lotta. Produciamo tanto e oggi meritavamo i tre punti. Mi auguro per noi e per il Lecce, a cui sono anche legato avendoci giocato mio figlio, di ottenere la salvezza. Guardiamo alla prossima partita con fiducia sperando di ottenere i tre punti”. 

INFORTUNIO HARROUI – “Harroui si è stirato. Starà fuori sicuramente 3-4 settimane. Reinier è entrato bene ed è in ottima condizione. È stato male la sera prima di giocare con la Juve ma oggi ci ho voluto puntare perché in settimana ha lavorato bene”.

COSA MANCA – “Manca un po’ di spensieratezza ma non vedo una situazione così tragica. È più facile giocare a inizio campionato. Ora il cerchio si restringe e le partite iniziano a essere importanti e noi dobbiamo farci trovare pronti. La squadra ha sempre cercato di fare la gara. Siamo stati bravi a sbloccarla a fine primo tempo e abbiamo continuato a creare tanto con il desiderio constante di far gol”. 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969