Connect with us

Calciomercato

Il campionato più competitivo della storia

Pubblicato

:

Mancano poco più di tre settimane all’inizio di uno dei campionati maggiormente competitivi ed intriganti della storia del gioco. Tante infatti le società professionistiche che hanno scelto di fare lauti investimenti anche nella squadra femminile, alzando notevolmente il livello medio del gioco. Già dalla passata stagione si poteva evincere come il movimento calcistico femminile fosse in grande ascesa, soprattutto con lo scontro all’Allianz Stadium fra Fiorentina e Juventus. A seguito dei Mondiali tenutisi in Francia, si ha avuto la chiara dimostrazione di un interessamento progressivo sempre maggiore verso questo calcio.

Roma, Sassuolo, Juventus, Milan, Inter e Fiorentina sono solamente alcune delle compagini che si ritroveranno a battagliarsi nell’arco della stagione. Se fino alla passata stagione Juventus, Milan e Fiorentina presentavano ai nastri di partenza una palese differenza tecnica rispetto alle altre, quest’anno il gap è stato evidentemente colmato. L’acquisizione di grandi profili internazionali di certo sarà un grande aiuto per l’ulteriore crescita del nostro movimento. Quale squadra riuscirà ad ergersi sopra le altre? Riuscirà la Juventus ad ottenere il terzo titolo consecutivo oppure dovrà lasciar spazio a nuove rampanti realtà?

LA FAVORITA

Come si potrà intendere dall’introduzione iniziale, identificare delle chiare favorite nell’imminente campionato risulta estremamente complicato. Ogni compagine presenta una rosa più o meno completa e le sorprese non tarderanno a mostrarsi. Nonostante ciò appare chiaro come ai nastri di partenza la Juventus possa avere una marcia in più. La Juve è una società che seppur di giovane nascita, è ormai abituata a vincere, avendo calciatrici qualitativamente fra le più forti del nostro campionato. Come per tanti anni è accaduto per il calcio maschile, inoltre, ha una forte base italiana, con giocatrici che già in questo mondiale hanno saputo fare la differenza in nazionale: Sara Gama, Barbara Bonansea, Aurora Galli, Laura Giuliani e Cristiana Girelli. Molte di queste hanno anche accettato un rinnovo contrattuale da parte della società torinese, allontanando quindi importanti interessamenti internazionali. La formazione ha subito poche variazioni, la squadra si conosce bene ed è allenata da Rita Guarino, probabilmente la miglior allenatrice del campionato. Unico cambio apportato all’undici titolare forse la cessione del terzino svedese Petronella Ekroth, degnamente sostituita da un’altra svedese proveniente dal Montpellier, Linda Sembrant, calciatrice di grande esperienza e punto fisso della propria nazionale.

LA POSSIBILE SORPRESA

La Roma la passata stagione si era classificata al quarto posto, con una distanza di 15 lunghezze dal terzo. Un campionato sostanzialmente mediocre, che ha visto la società capitolina interfacciarsi per la prima volta con il mondo femminile. Quest’estate la dirigenza ha intuito che per fare il definitivo salto di qualità, serviva apportare grandi investimenti alla rosa. Tutto ciò è stato senza dubbio realizzato, alzando in maniera netta la qualità media della rosa. Il colpo da 90 è senza particolari dubbi Andressa Alves, attaccante brasiliana proveniente dal Barcellona. Durante i suoi tre anni di militanza in terra catalana, la giocatrice ha disputato ben 45 partite realizzando 18 reti. È inoltre un perno centrale della formazione brasiliana. Sicuramente uno dei trasferimenti più importanti (sia a livello mediatico che sportivo) della storia del calcio italiano.

Altro grande acquisto internazionale è Andrine Hegerberg. Centrocampista della Norvegia e proveniente dal PSG, la giocatrice ha un’importante esperienza alle spalle, avendo anche vestito le maglie di Birmingham e Potsdam. Sicuramente un aiuto maggiore in mediana, che però vedrà l’assoluto controllo di Manuela Giugliano, forse il trasferimento riguardante giocatrici italiane più importante dell’estate. La Roma riesce difatti a sottrarre ad una delle principali rivali (il Milan) il regista titolare della nazionale. Manuela, pur avendo un’età anagrafica di appena 21 anni, sembra possedere sportivamente un controllo del gioco totale. Di certo un grandissimo acquisto per la squadra.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Manuela Giugliano

IL RITORNO IN SERIE A

L’Inter ha guadagnato la passata stagione una tanto voluta promozione dalla Serie B, rinforzando in maniera netta subito il roster. La società nerazzurra avrà in panchina un uomo dalla forte esperienza quale Attilio Sorbi, precedentemente aiuto allenatore del commissario tecnico della nazionale, Milena Bertolini. Per questo ritorno in Serie A, la dirigenza non ha di certo badato a spese, anche se la rosa potrebbe comunque presentare alcune lacune, soprattutto a livello di esperienza.

Tanti gli acquisti di rilevante importanza, il primo certamente quello di Lisa Alborghetti. Il mediano italiano è stato strappato ai propri cugini milanisti. La passata stagione si era particolarmente messa in mostra per una tranquillità di gioco fuori dagli schemi. Lisa sa totalmente cosa fare e soprattutto quando farlo, sviluppando tempi di gioco fondamentali per la propria squadra. Intrigante anche l’acquisizione di Eleonora Goldoni. La calciatrice, protagonista delle Universiadi di quest’estate, si è appena laureata all’Università Est Tennessee, dove svolgeva il ruolo di studente-calciatrice. Un’esperienza, quella americana, che di certo avrà accresciuto notevolmente il suo bagaglio tecnico.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Lisa Alborghetti

Acquisto di prospettiva quello di Sofia Colombo, centrocampista proveniente dal Mozzanica ormai fallito e protagonista di 20 presenze e 3 reti nella passata stagione. Classe 2001, sicuramente uno dei prospetti migliori del calcio italiano. Stefania Tarenzi andrà a migliorare invece il gioco offensivo della squadra, probabilmente posizionandosi in coppia con Regina Baresi. Tarenzi nella passata stagione ha raggiunto numeri estremamente positivi, con 20 presenze e 13 reti. Numeri che gli sono valsi la convocazione al Mondiale. A livello internazionale sicuramente l’arrivo più importante è quello di Ella Van Kerkhoven, centrocampista offensiva belga ex Anderlecht. Nella formazione di Sorbi, un posto per lei dovrebbe essere assicurato, considerando soprattutto la sua propensione al gol. Pur agendo sulla trequarti è stata infatti capocannoniere della Super League nella stagione 2017/2018.

IL CAMBIAMENTO PORTA AD UN MIGLIORAMENTO?

Analizzando il mercato rossonero verrebbe quasi scontato porsi tale quesito. La società milanese ha infatti lasciato partire tanti dei suoi principali interpreti della passata stagione, sostituendoli solamente in parte, soprattutto a livello tecnico. Appurate le cessioni di Alborghetti, Giugliano e Sabatino, risulta incredibile come la dirigenza non abbia svolto un mercato sontuoso. Tante incognite sicuramente per la squadra che per altro sarà allenata da Maurizio Ganz, storica bandiera milanista che prenderà il posto di Carolina Morace. Ganz di certo non possiede l’esperienza della Morace, in special modo per quanto concerne il mondo femminile, sarà dunque da vedere come si approccerà a questa nuova realtà.

L’arrivo di maggior peso è quasi certamente quello di Stine Hovland. Il difensore della nazionale norvegese spicca oltremodo per la sua fisicità ed in coppia con Francesca Vitale o Laura Fusetti potrebbe di certo creare le fortune della squadra. A centrocampo è inoltre arrivata Dominika Conc. Centrocampista ex Malaga, è sicuramente un profilo dalla forte esperienza che in suolo iberico ha dimostrato caratteristiche fuori dal comune. La punta di diamante della squadra sarà Deborah Salvatori Rinaldi. Nella passata stagione con la maglia della Florentia ha realizzato 11 reti e nell’arco della carriera ha anche indossato maglie importanti come quella del Seattle o dell’Espanyol. Tuttavia sembra comunque avere un disequilibrio tecnico rispetto a Daniela Sabatino.

Infine altro buon colpo potrebbe essere quello di Lady Andrade. Il centrocampista (all’occorrenza anche attaccante) colombiano ha attestato in patria grandissimo talento, con un importante vizio del gol. Nonostante ciò bisognerà fortemente valutarla in un campionato come quello italiano, molto più strutturato a livello difensivo.

LE INCOGNITE

Le incognite saranno senza particolari dubbi Sassuolo e Fiorentina. Le due società hanno operato in modo profondamente differente durante il calciomercato e dunque sarà intrigante seguirne lo sviluppo.

Il Sassuolo nella passata stagione si era classificato in quinta posizione, dimostrando una progettualità importante ma risultati sportivi che tardavano ad arrivare. Il mercato di quest’estate è stato tuttavia un mercato da top club, con tante nuove apparizioni di prospettiva in squadra. L’acquisto che può cambiare il volto di una stagione è quello di Daniela Sabatino. L’attaccante ex Milan è un punto fisso del nostro campionato, supera periodicamente la soglia delle 15 reti stagionali. Inoltre è un punto fermo anche della nazionale, con la quale ha portato a termine 59 presenze condite da 26 realizzazioni.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Daniela Sabatino

Altro importante acquisto è quello di Julia Molin, difensore proveniente dal Verona. Estremamente provante a livello fisico, aggiungerà centimetri molto importanti alla retroguardia emiliana. Trasferimenti per il futuro sono quelli di Erika Santoro e Danila Zazzera. Erika arriva dal retrocesso Pink Bari e pur avendo 19 anni è stata un punto fermo della squadra pugliese nella passata stagione. Danila invece, classe 1998, arriva in prestito dalla Fiorentina. Pur avendo importanti caratteristiche tecniche, manca ancora di una concreta finalizzazione sotto porta, problema ingente per un’attaccante come lei.

La Fiorentina invece, a differenza delle altre formazioni, non ha effettuato un calciomercato entusiasmante, puntando forte su un gruppo già particolarmente coeso, arrivato al secondo posto nella passata stagione e vincitore della Supercoppa italiana. La squadra riparte senza dubbio dal prolungamento contrattuale di Alia Guagni, terzino di estrema qualità che in estate ha rifiutato un triennale da 250 mila euro dal Real Madrid. Una dimostrazione di attaccamento alla maglia che sempre più manca ormai al calcio moderno. Rilevante comunque l’arrivo in rosa di Lisa De Vanna, attaccante australiana che farà presumibilmente coppia con Ilaria Mauro nello scacchiere tattico di Antonio Cincotta. De Vanna è una calciatrice dalla lunga esperienza che nell’Australia ha realizzato oltre 50 reti e con dieci maglie differenti indossate in carriera. Intrigante inoltre il trasferimento di Marta Mascarello, centrocampista 20enne proveniente dal Tavagnacco che in passato ha dimostrato un grande estro tecnico.

La qualità cresce, gli investimenti aumentano e l’interesse del pubblico sale di conseguenza. Il movimento sta sempre più acquisendo credibilità e portare il campionato ad un livello professionistico dovrà essere il successivo step per un salto di qualità definitivo.

 

(Fonte immagine copertina: profilo Instagram ufficiale della nazionale femminile)

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Il futuro di Arteta è in bilico: Manchester City su di lui?

Pubblicato

:

Arteta

L’attuale allenatore dell’Arsenal, Mikel Arteta potrebbe lasciare la squadra londese nell’estate del 2025.

Secondo quanto riportato da Sport, il Manchester City avrebbe infatti mosso i primi passi per avere in panchina l’ex centrocampista spagnolo che tanto bene sta facendo alla guida dell’Arsenal. Il tecnico sta facendo però pressioni per rinnovare l’attuale accordo.

Lo spagnolo, che in passato è stato il vice dell’attuale allenatore dei citizens, Pep Guardiolanon ha ancora firmato il rinnovo di contratto e per questo potrebbe essere l’obiettivo numero uno per il 2025 della società inglese.

Continua a leggere

Calciomercato

La Salernitana pesca in Belgio: occhi su Raskin

Pubblicato

:

Salernitana Zortea

È Nicolas Raskin l’obiettivo numero uno sulla lista del ds Morgan De Sanctis per rinforzare il centrocampo della Salernitana. Il calciatore belga, di proprietà dello Standard Liegi, è per caratteristiche il centrocampista che De Sanctis vorrebbe regalare a Mister Nicola.

Secondo il Mattino, ci sarebbe un forte interessamento della società granata sul giocatore, anche se al momento non è stata ancora stata avanzata nessun’offerta al club che detiene il suo cartellino. Vedremo se queste voci apriranno lo scenario per una possibile trattativa di mercato tra la Salernitana e lo Standard per il trasferimento di Raskin in terra campana.

Continua a leggere

Calciomercato

Pavlovic conquista diversi club europei, anche Juve e Roma sul difensore serbo

Pubblicato

:

Pavlovic

Il Mondiale è la più grande vetrina internazionale che permette ai calciatori di mettersi in mostra. Uno dei calciatori che ha stupito e attirato gli occhi di Juventus, Roma e vari club di Premier League è il difensore serbo Strahinja Pavlovic. Il difensore classe 2001 ha stupito per solidità e sicurezza difensiva, ma anche per le ottime doti da saltatore in fase offensiva.

PAVLOVIC INCANTA I CLUB EUROPEI, JUVENTUS E ROMA SU DI LUI

Il difensore serbo in forza al Salisburgo è uno dei gioielli che si sta mettendo in mostra in questo Mondiale. Come riportato da Calciomercato.com, già prima dell’inizio della competizione c’erano diversi club sul calciatore, ma dopo le prime due uscite con la Serbia, l’appeal verso di lui è aumentato vertiginosamente. Pavlovic è cresciuto seguendo Vidic, storico centrale della Serbia e del Manchester United, e sembra avere la stoffa giusta per emularlo. Diverse società sicuramente lavoreranno a stretto contatto con il suo agente ed il Salisburgo per provare a strapparlo alla concorrenza.

Dalla Serie A arriva già un rimpianto, poiché nel 2019 era praticamente fatto il passaggio di Pavlovic alla Lazio, ma non superò le visite mediche. Vedendo le prestazioni del colosso serbo, i biancocelesti hanno iniziato a mangiarsi le mani per questo talento lasciatosi sfuggire tre stagioni fa.

Continua a leggere

Calciomercato

Sassuolo al lavoro per la cessione di Matheus Henrique: fissato il prezzo per l’addio

Pubblicato

:

Carnevali

Il Sassuolo è sempre una delle società più attive sul mercato, specialmente quando si tratta di giovani talenti. Ma in questo caso i neroverdi sono al lavoro per la cessione di un centrocampista che in questo inizio di stagione ha trovato poco spazio. Il calciatore in questione è Matheus Henrique, che ha diversi club su di lui e sta valutando il proprio futuro.

IL SASSUOLO FISSA IL PREZZO PER CEDERE MATHEUS HENRIQUE

Il centrocampista brasiliano è approdato al Sassuolo nell’estate 2021, per ricoprire il ruolo lasciato scoperto da Locatelli, partito in direzione Juventus. Ma Henrique non ha mai convinto i neroverdi, che ora stanno valutando il suo addio. Sul calciatore c’è l’interesse di due club brasiliani e uno della Serie A, come riporta TuttoMercatoWeb.

Il Sassuolo ha acquistato Matheus Henrique per circa dieci milioni, e vorrebbe cederlo con la formula del prestito con l’obbligo di riscatto fissato a otto milioni. Una delle società interessate è il Palmeiras, che però acquisirebbe il brasiliano solo in prestito oneroso, ma senza alcun obbligo di riscatto. Il club emiliano continuerà a lavorare nelle prossime settimane per trovare una sistemazione definitiva per il centrocampista brasiliano.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969