Connect with us

Calciomercato

Calciomercato, i giudizi del Diez: Torino

Pubblicato

:

Quest’anno, il mercato estivo del Torino ha posto come primo obiettivo quello di riparare ad alcuni errori commessi lo scorso anno. Quindi, tra i grandi, sono stati ceduti soltanto Benassi e Zappacosta, acquistando poi giocatori di valore come Rincon, Niang e Sirigu, per completare tutte le zone del campo. La vera grande notizia dell’estate però è che il pezzo più importante della scacchiera è rimasto al suo posto. Lì, al centro dell’attacco.

ACQUISTI

D Definitivo; P Prestito; FP Fine prestito; S Svincolato

BONIFAZI (Dif, SPAL, FP) – ICHAZO (Por, Danubio, FP) – MILINKOVIC-SAVIC (Por, Lechia Gdansk, D) – LYANCO (Dif, San Paolo, D) – SIRIGU (Por, PSG, D) – BERENGUER (Cen, Osasuna, D) – N’KOULOU (Dif, Torino, P) – RINCON (Cen, Juventus, P) – SADIQ (Att, Roma, P) – NIANG (Att, Milan, D) – BURDISSO (Dif, svincolato) – ANSALDI (Dif, Inter, D)

CESSIONI

PADELLI (Por, svincolato) – HART (Por, Manchester City, FP) – ITURBE (Att, Roma, FP) – CASTAN (Dif, Roma, FP) – CHIOSA (Dif, Novara, D) – TACHTSIDIS (Cen, Olympiacos, D) – GOMIS (Por, SPAL, D) – CARLAO (Dif, Apoel, P) – CUCCHIETTI (Por, Reggina, P) – GASTON SILVA (Dif, Pumas, D) – AJETI (Dif, Crotone, P) – BENASSI (Cen, Fiorentina, D) – LUKIC (Cen, Levante, P) – ROSSETTINI (Dif, Genoa, D) – ARAMU (Att, Entella, P) – PARIGINI (Cen, Benevento, D) – MAXI LOPEZ (Att, Udinese, D) – AVELAR (Dif, Amiens, P) – ZAPPACOSTA (Dif, Chelsea, D)

LA CAMPAGNA ACQUISTI

Il Torino, a differenza di molte altre squadre, ha cominciato a muoversi sul mercato con largo anticipo.

I primi colpi miravano soprattutto a sistemare il reparto difensivo e così sono arrivati Sirigu, Lyanco e c’è stato il ritorno di Bonifazi. Poi il mercato ha iniziato a stagnare. Ma solo per un attimo. “Dobbiamo aggiungere ancora tre giocatori, ma senza fretta, perché la fretta è foriera di errori“, così il presidente Cairo aveva tranquillizzato i suoi tifosi, indicando anche i profili da inseguire. È stato di parola e ha raggiunto tutti i suoi obiettivi. Il Torino infatti ancora prima di metà agosto, aveva completato la sua ricerca in ogni reparto. Il tutto con notevole anticipo sull’inizio del campionato. Tre giocatori, aveva detto. N’Koulou, Rincón e Sadiq. Un difensore centrale, un centrocampista centrale e un attaccante di riserva.

Il mercato naturalmente è stato poi influenzato da Mihajlovic e dalla sua percezione di gioco. Aveva infatti dichiarato di non vedere Benassi all’interno di un centrocampo a due. Inizialmente l’ha fatto giocare sulla fascia sinistra, poi non si è opposto alla sua cessione alla Fiorentina di Pioli. Così, dopo la sua partenza, a Torino è cominciata la ricerca del sostituto perfetto. Serviva un centrocampista forte fisicamente e bravo nei contrasti. Sono usciti i nomi di Rincón, Kucka, Imbula, e alla fine è arrivato proprio il venezuelano ex Juventus.
Gli occhi però sono stati rpuntati anche sulla difesa, in particolare su N’Koulou, ritenuto uno dei migliori talenti del calcio camerunese. È arrivato quasi a sorpresa rispetto alle voci di mercato che andavano nella direzione opposta, ma ha tutte le caratteristiche che soddisfano le richieste di Mihajlovic. Non è altissimo, ma è aggressivo, ha forza fisica e velocità.

Per ora, dopo tre partite di campionato, l’impressione è che il mercato in entrata abbia consegnato nelle mani di Mihajlovic una rosa con diverse soluzioni possibili. Una squadra in grado di inseguire il primo posto libero dietro alle grandi come la Juventus, la Roma, il Napoli, l’Inter e il Milan. Considerando naturalmente anche la Lazio e l’Atalanta, nonostante il loro impegno infrasettimanale con l’Europa League.

Se tutti riusciremo ad aumentare l’impegno e la qualità del lavoro, i miglioramenti individuali ci porteranno i punti che ci serviranno. Chi l’anno scorso ha corso 12 chilometri ne dovrà correre 13, e chi ha fatto 26 gol ne dovrà segnare 27“, così il tecnico serbo ha mostrato fiducia e speranza di miglioramento nei suoi uomini, che per ora stanno ricambiando sul campo.

LE CESSIONI

Questo calciomercato estivo è stato particolarmente ricco di trasferimenti difficilmente immaginabili. Quasi assurdi. Alcuni totalmente inaspettati, altri imprevedibili o conclusi all’ultimo secondo possibile. Tra questi c’è sicuramente la partenza di Zappacosta dal Torino verso il Chelsea di Antonio Conte, per 25 milioni di euro.

L’idea della società era inizialmente quella di conservare un blocco giovane e italiano. Per fare questo bisognava resistere alla tentazione di cedere Barreca, che con Zappacosta avrebbe formato una solida coppia di terzini, interessante anche per la Nazionale. Barreca, alla fine, è rimasto. Zappacosta è partito. Una cessione sicuramente sofferta per la società, per la squadra e soprattutto per i tifosi. Ma ben pensata. Perché guadagnare 30 milioni circa dalla cessione di un terzino, può essere doloroso quanto vuoi, ma irrinunciabile per un club come il Torino.

Tra gli altri nomi in uscita poi ci sono poi Iturbe e Benassi.

Il primo ha lasciato i granata dopo appena sei mesi. Era arrivato a gennaio, in prestito dalla Roma con diritto di riscatto. Sembrava la piazza perfetta e l’occasione giusta per lui, dopo una stagione di alti e bassi con la maglia giallorossa. E invece non è andata così. O meglio, poteva andare diversamente. Iturbe si è sempre fatto trovare pronto, disponibile e con tanta voglia di riscatto. Non è bastato, perché anche questa volta è mancata la concretezza. Un peccato, per un ragazzo giovane (è del ’93) e di talento che ancora però non è riuscito a dimostrare quello che vorrebbe.

E poi Benassi, che saluta Torino per passare alla Fiorentina.
“Sono stato improvvisamente accantonato in panchina. Fino a marzo avevo giocato tutte le partite, ero anche diventato capitano poi negli ultimi due mesi, senza alcuna spiegazione, non ho più giocato”. Una volta arrivato a Firenze si era lasciato andare a queste dichiarazioni, che avevano infastidito Mihajlovic, il quale aveva dichiarato di essere stato sempre chiaro e sincero con lui. Scelte difficili, ma inevitabili. Soprattutto perché ora, dopo tre stagioni di cui l’ultima da capitano, Benassi non rientrava più nei piani di gioco e nello schema adottato da Mihajlovic.

L’obiettivo adesso è quello di provare a salire quell’ultimo gradino che separa la metà classifica da un piazzamento in Europa. Non è facile migliorare ancora, per una squadra ma soprattutto una società alla quale negli ultimi anni è stata rinfacciata una generale mancanza di ambizioni. È una squadra in cambiamento, firmata Siniša. Una squadra che adesso ha una grande varietà di soluzioni e una panchina lunga, con le solite certezze dello scorso anno. Con Belotti primo della lista, che doveva partire e invece è rimasto. Certezze che non dovranno fare altro che riconfermarsi.

Detta così, suona anche facile. Ma è questo il passo fondamentale da fare se si vuole arrivare un po’ più in alto.

VOTO: 6 e mezzo

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Leao rassicura i tifosi: “Arriveranno altri gol”

Pubblicato

:

Leao

I tifosi del Milan sono impazienti di scoprire il futuro del loro gioiello Rafael Leao. Ovviamente tutti sperano in un rinnovo del forte giocatore portoghese, che attualmente è impegnato con la propria Nazionale nei Mondiali in Qatar, dove ha già segnato il suo primo gol.

Di recente c’è stata una frase molto positiva per l’ambiente rossonero dello stesso giocatore rispondendo ad un video pubblicato dal Milan via Twitter, dove vengono mostrati proprio i gol di Leao.

Ne arriveranno altri”. Questa è la frase che rassicura il Milan su un probabile rinnovo del calciatore.

Tuttavia, tale trattativa andrà avanti alla fine del Mondiale, dove entrambe le parti si siederanno a tavolino per discuterne.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

CR7-Al Nassr, i sauditi frenano: “Trattativa seria ma nessuna firma”

Pubblicato

:

Portogallo

Il campione portoghese Cristiano Ronaldo sembrerebbe vicino alla firma con i sauditi, che però frenano le voci delle ultime ore. È notizia degli ultimi giorni la trattativa tra Ronaldo e gli arabi dell’Al-Nassr. Nella mattinata di oggi il quotidiano Marca ha lanciato la bomba: Cristiano Ronaldo da gennaio sarà un nuovo giocatore dell’Al-Nassr, firmando un contratto faraonico da 200 milioni annui”. Però, nlle ultime ore il giornale AFP, che cita fonti interne al club, parla di “trattativa seria” ma senza alcuna firma ufficiale, specificando che si sta trattando ancora sui diritti d’immagine del portoghese.

Continua a leggere

Calciomercato

Marino pesca dalla Spagna: l’Udinese è interessata ad Alarcon

Pubblicato

:

Pierpaolo Marino, DS dell’Udinese, è da anni noto per la sua brillante attività di scouting e recruiting di nuovi giocatori. L’ultimo profilo visionato e su cui piomba il suo interesse, secondo il quotidiano El Desmarque, è Tomàs Alarcòn. Classe 1999, è un centrocampista cileno che gioca come mediano nelle fila del Cadice, in Spagna, squadra con la quale milita dalla scorsa stagione dopo anni di formazione in patria.

Il suo minutaggio, però, è stato piuttosto scarno: solo 4 presenze in campionato; nonostante questo molte squadre, compresa l’Udinese, si sono interessate al ragazzo. Il suo agente, però, al portale spagnolo, ha ribadito che non è stata presa alcuna decisione e che l’intenzione del giocatore è quella di proseguire il suo percorso di crescita in Andalusia.

 

 

Continua a leggere

Calciomercato

Mourinho sogna Depay alla Roma: i dettagli

Pubblicato

:

Depay Olanda

José Mourinho non è soddisfatto del proprio attacco e avrebbe chiesto un nome ben preciso per rinforzare il reparto offensivo. Stando a quanto riportato da Tuttosport, la Roma è sulle tracce di Memphis Depay. L’olandese non riesce a esprimersi al meglio al Barcellona e, dopo aver deciso di rimanere in Catalogna in estate, a gennaio potrebbe cambiare squadra.

Tiago Pinto studia il colpo, l’idea sarebbe quella di un prestito di 6 mesi e, approfittando della scadenza del contratto in data 30 giugno 2023, sottoscrivere un accordo che legherebbe il numero 10 degli Oranje alla Magica per un maggiore periodo di tempo. Per i Blaugrana, l’ex Olympique Lione è tutt’altro che incedibile, tantoché, dopo essere stato vicino all’arrivo in Italia, alla Juventus, i Giallorossi potrebbero effettuare il colpo senza andare in contro a spese esorbitanti.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969