Dove trovarci

Locatelli nei piani juventini: come si incastra nel gioco di Pirlo?

Dopo l’ennesima delusione in Champions, è tempo di voltare pagina per la Juventus. La società bianconera si sta già muovendo sul mercato in vista della prossima stagione. In particolare, nelle ultime ore è stato accostato alla Vecchia Signora Manuel Locatelli, centrocampista del Sassuolo.

 

LA SCELTA DI PIRLO

Il tecnico bianconero vede nel giovane lombardo il punto di partenza per la sua Juve del futuro: non è infatti un segreto che Locatelli abbia caratteristiche ottime per le idee di Pirlo. Nel 4-4-2 dell’allenatore bresciano, Locatelli andrebbe a prendere le redini del centrocampo della squadra e godrebbe della totale fiducia del tecnico. Inoltre, se Locatelli arrivasse a vestire la maglia bianconera, permetterebbe alla società di Agnelli di agevolare il mercato in uscita, dato che non è una novità che giocatori come Rabiot e Ramsey non siano al centro dei progetti della squadra: proprio il francese e l’ex Arsenal sarebbero rimpiazzati da Locatelli, che andrebbe a occupare il loro posto a centrocampo. La cessione di tali esuberi permetterebbe alla Juventus di facilitare la trattativa per arrivare al giovane centrocampista del Sassuolo.

LA STRATEGIA DELLA JUVENTUS

La Juve si era avvicinata a Locatelli già durante lo scorso mercato invernale, trovando però l’opposizione della società neroverde. Ma in questi ultimi giorni, Paratici è tornato a bussare alla porta degli emiliani e ha aumentato i contatti con l’entourage del giocatore per giungere a un accordo; la richiesta di Rossi, presidente del Sassuolo, è molto chiara: 40 milioni per l’acquisto del calciatore a titolo definitivo, senza la possibilità di avanzare altri tipi di offerte. Per quanto riguarda Locatelli, ha apprezzato l’interessamento della Juventus nei suoi confronti manifestando il suo gradimento a un eventuale approdo in bianconero. 

JUVE: COSA CAMBIEREBBE CON LOCATELLI?

Locatelli andrebbe a piazzarsi a centrocampo al fianco di Arthur, gestendo la distribuzione dei palloni per i propri compagni. Locatelli diventerebbe il metronomo del centrocampo della Juve, in grado di dettare al meglio i ritmi di gioco. Pirlo inoltre potrebbe modificare l’assetto tattico dei suoi, proponendo lo schema 4-2-3-1 con la coppia Arthur-Locatelli davanti alla difesa. I due centrocampisti renderebbero dinamica e fluida la manovra bianconera sfornando palloni interessanti a Ronaldo e compagni.  In più, l’importanza di un giocatore come Locatelli per la Juve è evidente alla luce di alcuni dati significativi. La Juventus fa molta fatica a impostare il proprio gioco in virtù di un centrocampo non adatto alle esigenze di Pirlo: Locatelli diventerebbe con ogni probabilità una pedina inamovibile per lo scacchiere dell’allenatore bianconero. Il centrocampista del Sassuolo spicca per costanza e presenze in campo: quest’anno ha disputato 24 partite su 26, tutte da titolare. Ha una media di 94 minuti giocati per partita con 3 reti e 2 assist all’attivo. Numeri importanti, numeri da leader di centrocampo, di cui la Juventus avrebbe istantaneo bisogno per risollevarsi dopo l’ennesima debacle europea.

(Fonte immagine in evidenza: GettyImages)

 

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News