Connect with us

Calcio Internazionale

Calciomercato, il punto su Milan, Inter e Juventus

Pubblicato

:

Serie A

Dopo un’intensissima stagione di calcio giocato, le squadre di Serie A sono ora passate ad incendiare il calciomercato.

Le contingenze dovute al Mondiale invernale in Qatar impongono grande densità del calendario e precocità nell’inizio del prossimo campionato. Queste condizioni hanno imposto alle squadre di A di giocare d’anticipo, per non farsi trovare impreparate.

In questo pezzo tenteremo di redarre un quadro generale sul mercato delle 3 big del nostro calcio (Milan, Inter e Juventus), soffermandoci sulle indiscrezioni emerse sino ad oggi, giovedì 9 giugno.

MILAN

In Casa Milan l’euforia è ancora alle stelle. Uno scudetto vinto dopo 11 lunghissimi anni non può che sortire un tale effetto. Ma se Pioli e giocatori sono attualmente in vacanza (o con le Nazionali), il comparto dirigenziale è già operativo. L’obiettivo di Maldini e Massara, momentaneamente ad Ibiza per combinare relax ed occasioni di mercato, è quello di regalare all’allenatore la rosa al completo per il raduno del 4 luglio.

LES LILLOIS: RENATO SANCHES E SVEN BOTMAN

Oltre all’acquisto ormai chiuso di Origi a parametro zero, da mesi al Milan vengono accostati i nomi di Renato Sanches e Botman del Lille. I due giocatori andrebbero ad occupare gli slot lasciati liberi da Romagnoli e Kessié, entrambi destinati a lasciare il club di via Aldo Rossi.

L’esperto di calciomercato Gianluca di Marzio ha recentemente confermato che l’acquisizione del portoghese è molto ben intavolata. C’è l’accordo con l’entourage (circa 3 milioni netti) ed è vicino quello con il Lille per una cifra compresa tra i 18 e i 20 milioni.

Discorso diverso per il centrale olandese: i rossoneri hanno l’assoluto gradimento del giocatore, ma, soprattutto in virtù delle solite sirene inglesi, l’accordo con Les Dogues stenta ad arrivare.

Per quanto riguarda queste due operazioni, è importante tenere in conto quella che sarà la decisione del DCNG riguardo la situazione patrimoniale e gestionale del club lillois. Nella peggiore delle ipotesi, le due operazioni verrebbero chiuse dopo l’apertura del nuovo bilancio (1° luglio).

MISSIONE TREQUARTI: QUALITÀ PER PIOLI

Se c’è un comparto della rosa milanista che deve essere migliorato per essere in grado di ripetersi in Italia e di sfondare in Europa, è sicuramente quello offensivo. In questo senso, sono emblematiche le voci alimetatesi attorno a giocatori come Zaniolo, De Ketelaere, Lang e Berardi.

Ad oggi le piste più calde sembrano riguardare i due giocatori del Club Brugge, anche se la candidtura dell’ala giallorossa sembra essere altrettanto solida. L’ostacolo maggiore in questo caso è sicuramente la valutazione fatta dalla Roma di almeno 50 milioni di euro.

Il Diavolo continua quindi nel suo percorso di crescita, lavorando su più banchi e affidandosi come suo solito a grande competenza.

INTER

Per l’Inter lo scorso campionato è terminato invece con estrema delusione. Il campionato sfumato a favore dei cugini rossoneri ha sicuramente dato una mazzata all’umore dell’ambiente.

Come se non bastasse, la Beneamata deve nuovamente fare i conti con la perfidia del mondo della finanza e di conseguenza del calciomercato in uscita.

Perisic si è già accasato al Tottenham di Antonio Conte e le voci riguardanti altre cessioni illustri aleggiano sempre più (vedasi Skriniar-PSG). Ma non è tutto da buttare, anzi.

TRA PASSATO E FUTURO: BASTONI, DYBALA E… LUKAKU?

Ai microfoni di Sky Tullio Tinti, agente di Bastoni, ha dichiarato che il suo assistito rimarrà sicuramente, smorzando le voci che volevano il difensore italiano sempre alla corte di Conte.

Inoltre, sembra ormai definita l’operazione che porterà il terzino Raoul Bellanova dal Cagliari all’Inter. Si parla di un’operazione da circa 8 milioni di euro più il prestito di qualche giovane della Primavera nerazzurra.

Passando alle portate principali, i nomi che più stuzzicano la fantasia dei tifosi del Biscione sono sicuramente quelli di Dybala e di Lukaku.

Il nome della Joya circola da tempo, e da altrettanto tempo l’Inter sembra essere l’unica destinazione credibile. A molte parole, stanno ora seguendo i fatti. Nella giornata di ieri, in viale della Liberazione si è infatti tenuto un incontro tra Beppe Marotta e Jorge Antun, agente dell’argentino. Secondo gli esperti di calciomercato c’è ancora distanza tra la domanda dell’attaccante e l’offerta dell’Inter, ma quest’ultima è sicuramente limabile.

In sostanza, c’è fiducia nella buona riuscita della trattativa.

Per quanto riguarda Romelu Lukaku, le ultime news parlano di un’apertura del Chelsea ad un prestito.

Viste le impossibilità dell’Inter di spendere le cifre che i londinesi chiedono per l’acquisto a titolo definitivo, quella del prestito sarebbe l’unica formula che permetterebbe il ritorno del belga a Milano. La volontà di Lukaku è fondamentale per la riuscita dell’operazione. L’attaccante avrebbe infatti cominciato a mandare segnali nostalgici già dallo scorso Dicembre, arrivando a convincere i Blues a venire incontro alle sue volontà, ovviamente coincidenti con quelle dell’Inter.

MAROTTA GIOCA D’ANTICIPO

Beppe Marotta si è già mosso anche per migliorare centrocampo e difesa.

Il colpo Mkhitaryan a 0 è quasi formalità, Asllani si avvicina a grandi passi (operazione da 10 milioni più bonus) e Bremer è bloccato da tempo. 3 colpi di grande qualità e spessore che permettono di migliorare la rosa a tutto tondo.

In conclusione, nonostante le difficoltà finanziarie e la delusione maturata dopo lo scorso campionato, l’Inter e Marotta non vogliono scendere di livello. Esperienza, qualità e scaltrezza sono le caratteristiche che contraddistinguono sia le mosse della dirigenza nerazzurra che i calciatori che questi ultimi stanno acquistando, permettendo all’Inter di progredire tra mille difficoltà.

JUVENTUS

La Serie A 21/22 per la Juventus è stata un’autentica delusione. Il ritorno di Max Allegri sembrava il preludio ad una stagione di estremo vertice, ma il toscano non ha fatto meglio di Andrea Pirlo, il cui operato era stato definito come ampiamente insufficiente.

Una qualificazione Champions relativamente tranquilla non può bastare in casa bianconera. In aggiunta, la Juve ha fatto parlare di sè per un’evidente aridità e pochezza di gioco.

Alla Continassa si è abituati a ben altro, e, per invertire la rotta, Arrivabene ha già indetto ed azionato un piano di intervento massivo sul calciomercato.

POGBA E DI MARIA: UNA JUVE EXTRALUSSO

Questo piano di rinvigorimento è partito già a Gennaio con l’acquisto iper oneroso di Dusan Vlahovic e si sta protraendo durante la sessione estiva con nomi di grande risonanza.

Rientra in questa casistica il ritorno di Paul Pogba, molto vicino ad un nuovo approdo bianconero.

Dopo ben 6 anni di soggiorno al Manchester United, il polpo francese si è detto alla ricerca di un club dove sentirsi amato. Chi più dei bianconeri può garantirgli ciò che cerca? Pogba ha fatto breccia nei cuori dei tifosi durante la sua prima avventura torinese e la depressione attuale dell’ambiente non può che favorire questo aspetto.

Pur di fare ritorno sotto la Mole, il Campione del Mondo sarebbe pronto a ridursi l’ingaggio. Dai 15 milioni attualmente percepiti dai red devils, passerebbe ai 10 comprensivi di bonus che le zebre hanno messo sul piatto. È classificabile come atto d’amore?

Altro nome altisonante accostato alla Vecchia Signora è quello di Angel Di Maria. L’esterno argentino è in scadenza di contratto con il PSG e alla Juventus farebbe più che comodo. Il colpo sembrava vicino alla chiusura, ma nelle ultime ore si sta prospettando un testa a testa con il Barcellona. In caso l’operazione non dovesse andare in porto, la Juventus è molto forte su Domenico Berardi. Inoltre, sembra molto calda la pista che porta a Giovanni Simeone come vice Vlahovic.

TRA CAMPO E CALCIOMERCATO: UN 22/23 DA NON PERDERE

La Juve si sta quindi preparando per tornare ad essere una delle assolute pretendenti per la prima piazza del prossimo campionato. Ovviamente, a dare battaglia ci saranno anche le due milanesi, che auspicabilmente aiuteranno a dar vita ad un altro campionato proprio come questa finestra di calciomercato: scoppiettante e mozzafiato.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Yakin avvisa il Portogallo: “Avversario forte ma noi rosa di qualità”

Pubblicato

:

Svizzera

Alla vigilia del match contro il Portogallo, il tecnico della Svizzera Murat Yakin ha presentato la sfida in conferenza stampa.

L’allenatore degli elvetici ha riconosciuto le qualità dei portoghesi ma allo stesso tempo ha caricato i suoi giocatori:

Conosciamo il nostro avversario, sappiamo che è molto forte ma vogliamo comunque riuscire a passare il turno. Dal canto mio posso solo essere contento di avere a disposizione tutti e di poter contare su una rosa di qualità, con giocatori che possono entrare dalla panchina e dare una mano alla squadra”.

La partita, in programma domani sera alle ore 20, delineerà in maniera definitiva, il tabellone dei quarti di finale. Qatar 2022 entra nel vivo.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La commovente dedica del Brasile a Pelè

Pubblicato

:

Pelé

Al termine del match contro la Corea del Sud, i calciatori brasiliani hanno rivolto una commovente dedica a Pelé, ricoverato da martedì scorso in un ospedale di San Paolo.

La Seleçao, dopo aver dato spettacolo in campo, ha esposto uno striscione in onore di O Rei, raffigurato nell’esultanza dopo il gol contro l’Italia ai Mondiali del 1970. Nonostante le sue delicate condizioni, la leggenda della Nazionale brasiliana ha rivolto un messaggio ai suoi connazionali prima della gara, tramite il suo profilo Instagram.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Neymar ritorna sull’infortunio: “Ho passato la notte a piangere”

Pubblicato

:

Neymar

Intervistato dopo lo spettacolare successo contro la Corea del Sud, Neymar ha parlato dell’infortunio e del momento di forma della Seleção.

L’attaccante del PSG ha dichiarato:

Ho avuto tanta paura. Arrivavo da una stagione molto buona e subire un infortunio come quello che ho fatto è stato molto difficile. Ho passato la notte a piangere. I miei familiari lo sanno. Ma tutto è andato per il verso giusto. Valeva la fatica di essere rimasto fino alle undici del mattino, quel giorno, a trattare con il fisioterapista, gli altri giorni fino alle cinque del mattino. Ogni sofferenza è valida affinché alla fine possiamo coronare qualcosa di così bello che accadrà”.

Poi, sul momento che sta vivendo la Seleção:

“Sogniamo il titolo, è ovvio, ma dobbiamo andare per gradi. Mancano ancora tre partite. Siamo molto preparati, con la testa ben concentrata, per vincere questo titolo”.

Infine un pensiero per Pelé:

“E’ difficile parlare del momento che Pelé sta attraversando, ma gli auguro il meglio. Spero che torni in buona salute il prima possibile, che possa essersi messo a proprio agio con la vittoria”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Oliver Bierhoff lascia la Federcalcio tedesca

Pubblicato

:

Germania

Oliver Bierhoff lascia la Federcalcio tedesca. L’ex calciatore ha rescisso anticipatamente il suo contratto con la DFB, in scadenza nel 2024.

Lo ha comunicato la stessa Federazione, sul proprio sito ufficiale. Bierhoff lascia dopo 18 anni, in seguito alla deludente eliminazione della Germania nella fase ai gironi.

Il presidente della DFB, Bernd Neuendorf, ha dichiarato in merito:

“Oliver Bierhoff ha reso ottimi servizi alla DFB. Lo ringrazio per tutto ciò che ha fatto per noi e per il calcio tedesco”.



Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969