Connect with us

Calciomercato

Calciomercato, il nuovo mondo dei parametri zero

Pubblicato

:

Cavani

Il calcio sta cambiando, quante volte abbiamo sentito questa frase. Forse è così, è vero, ci si sta adeguando ai tempi, ed il covid e la crisi economica hanno accelerato il tutto. Soprattutto per quanto riguarda i trasferimenti tante cose sono mutate, basti guardare la lista degli svincolati a metà luglio. E’ onestamente strano vedere tanti calciatori di livello ancora senza squadra a meno di un mese dall’inizio della nuova stagione, con i ritiri già in corso. Dalla Legge Bosman del 1995, provvedimento che deliberò il passaggio della proprietà del cartellino dal club al calciatore, i nuovi idoli del gioco più amato al mondo hanno più libertà, ma anche le stesse società si stanno adeguando.

MENO SOLDI, PIU’ SVINCOLATI

La tendenza da qualche anno è oramai questa; i club propongono i rinnovi ai calciatori, gli stessi, sulla scia inflazionistica degli ultimi dieci anni, chiedono aumenti spropositati e commissioni ingenti, e le società rifiutano l’accordo e dicono addio al giocatore. Alzi la mano chi pensava, solo cinque anni fa, di trovare nella lista dei calciatori a parametro zero Pogba, Dybala, Messi o Marcelo. Impensabile. Eppure adesso è così, il mercato del futuro andrà su questa via, con le squadre che risparmieranno sui cartellini, ma dovranno compensare con gli ingaggi, un bilanciamento necessario per i nuovi innesti. Infatti, come detto in precedenza, la pandemia ha toccato duro i club, che adesso devono guardarsi bene dagli investimenti rischiosi, controllando minuziosamente le entrate e le uscite, con l’occhio vigile della UEFA, che ha imposto nuovi paletti per trovare il tanto agognato pareggio di bilancio. Questa nuova tendenza aiuta, però, anche i calciatori, perché è più facile trovare la squadra ideale senza accordarsi con il club, basta solo cercare l’intesa sul contratto da firmare, senza terze parti. Questa tendenza si acuirà sempre di più, aumentando inevitabilmente la potenza dei procuratori.

NOMI ILLUSTRI SULLA LISTA

Nell’elenco dei calciatori senza contratto a metà luglio troviamo Belotti, alla ricerca di una nuova avventura dopo l’esperienza al Torino; Monaco, Monza, Atalanta, tanti interessamenti, ma nessuna squadra si è realmente avvicinata al Campione d’Europa. Poi c’è Jesse Lingard, ex Manchester United, oltre 30 reti in Premier League; Luis Suarez, una delle punte più prolifiche e vincenti degli ultimi dieci anni; Isco, 5 Champions League in bacheca ed una vita al Real Madrid; Cavani, Diego Costa, Mertens, Marcelo, la lista è lunga, ma la tendenza è sempre quella: non conta il palmares o la carriera, bisogna contenere i costi, anche se sei un campione, bisogna trovare un compromesso economico. E’ strano che tutti questi top player, che fino a qualche anno fa erano contesi dai migliori club d’Europa, ora sono alla ricerca di una squadra che possa offrirgli un contratto.

Paolo Scaroni, presidente del Milan, ha lasciato andare Kessiè, Donnarumma e Calhanoglu per le richieste esagerate, ed è un esempio di sostenibilità, visto che ha risanato quasi totalmente il bilancio dei rossoneri. Il patron ha sintetizzato il nuovo modus operandi: “Il calcio è cambiato, perché la sostenibilità economica è una necessità per tutti. Se il giocatore fa richieste insostenibili, siamo disposti anche a perderlo a zero”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Il Venezia pensa a Ceppitelli: si era svincolato dal Cagliari

Pubblicato

:

Dove vedere Venezia-Ascoli in tv e streaming

Dopo un inizio abbastanza complicato, il Venezia di Ivan Javorčić è tornato alla vittoria dopo poco più di un mese battendo in maniera roboante il Cagliari per 4-1. Si iniziano ad intravedere delle certezze in un progetto nuovo e ambizioso per i veneziani che, però, hanno sempre un occhio al mercato per aumentare l’esperienze all’interno dell’organico.

Come riporta l’esperto giornalista Alfredo Pedullà, gli arancioneroverdi sono vicini ad acquistare un difensore centrale, reparto ora corto visto il passaggio al 3-5-2 dal 4-3-3. Il nome sarebbe quello di Luca Ceppitelli, 33enne svincolatosi il primo luglio dopo una lunghissima esperienza con il Cagliari.

I suoi 188 gettoni in Serie A hanno convinto la dirigenza ad affondare il colpo e lo stesso giocatore ha preferito questa piazza alle varie Perugia e Como. Chiusura vicina nelle prossime ore, ma Luca Ceopitelli è pronto a ripartire da Venezia per riprendersi la Serie A.

Continua a leggere

Calciomercato

Sarri chiede un terzino sinistro: il primo nome è Parisi

Pubblicato

:

Empoli

L’ultimo tassello, ancora vacante, richiesto per molto tempo da Maurizio Sarri, è quello del terzino sinistro. Nella scorsa stagione e in quella attuale, infatti, il tecnico della Lazio a sinistra ha sempre alternato Marusic e Hysaj, giocatori abituati a giocare a destra. Ecco quindi che l’obiettivo è quello di prendere un esterno mancino. Secondo Tuttosport, il primo nome sulla lista è quello di Fabiano Parisi dell’Empoli.

Classe 2000, il giovane campano si era già messo in mostra lo scorso anno con Andreazzoli, con 25 partite giocate e 1 assist. Anche con Zanetti la musica non è cambiata: Parisi, infatti, è sempre partito titolare, realizzando anche il suo primo gol in Serie A contro il Lecce. La valutazione dell’Empoli, che già in estate ha declinato diverse offerte, si aggira intorno ai 12 milioni di euro. Vedremo se la Lazio vorrà affondare il colpo già a gennaio.

Continua a leggere

Calciomercato

Inzaghi per ora è confermato, ma l’Inter pensa al sostituto: il nome

Pubblicato

:

conferenza Inzaghi Udinese Inter

Come riporta Tuttosport, al momento Simone Inzaghi resta saldo sulla panchina dell’Inter sostanzialmente solo per ragioni di bilancio e per penuria di alternative, dal momento che la dirigenza vorrebbe evitare di accollarsi un altro stipendio e i nomi attraenti sul mercato sono pochi.

Tuttavia, secondo il quotidiano, se nelle prossime giornate il club dovesse decidere di effettuare una scelta drastica, Dejan Stankovic sarebbe il nome più caldo: il serbo, leggenda dell’Inter del triplete, al momento è svincolato dopo l’esperienza molto positiva alla Stella Rossa di Belgrado e sarebbe entusiasta di tornare a Milano.

Continua a leggere

Bundesliga

La Reggina di Inzaghi su Arijon Ibrahimovic: i dettagli

Pubblicato

:

Brescia Lopez

Filippo Inzaghi è stato la sorpresa di questo avvio campionato con la sua Reggina: primo posto in classifica a 15 punti.

Come riportato da Seriebnews.com, per la finestra di mercato invernale Inzaghi starebbe pensando ad un nome per il centrocampo: Arijon Ibrahimovic. No, nessuna parentela con il veterano del Milan, solo omonimia. Ibrahimovic è un classe 2005 di proprietà del Bayern Monaco. Il calciatore tedesco è ancora legato contrattualmente ai bavaresi per un anno e mezzo, e sarebbe un “colpaccio” poterlo prelevare, anche con la formula del prestito.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969