Dopo Euro 2020 sarà, nuovamente, tempo di pensare al campionato e alla prossima stagione. L’apertura del calciomercato è imminente, ma ciò non vieta a giocatori e società di prendere degli accordi per poi essere stipulati dall’1 luglio in poi (consueta data di apertura del calciomercato estivo). Secondo alcune indiscrezioni, Milan e Barcellona starebbero trattando per il cartellino di Alessio Romagnoli.

IL PUNTO

L’intenzione e l’interesse di portare il difensore italiano in Spagna sembrano essere tutte di Mino Raiola, procuratore sportivo di diversi giocatori tra cui Romagnoli. In seguito alla proposta del noto agente, i rossoneri starebbero valutando il sacrificio del proprio capitano per finanziare alcuni colpi in entrata. Ragion per cui, visto il riscatto dal Chelsea di Fikayo Tomori e la strepitosa stagione appena conclusa da Kjaer, Romagnoli potrebbe seriamente dire addio a Milano.

La dirigenza del Milan starebbe pensando di rinnovare il contratto del numero 13 rossonero, ma le richieste d’ingaggio avanzate da Raiola sembrerebbero superare il tetto massimo imposto dalla società. Qualora le due parti non dovessero trovare un accordo, l’ex difensore di Roma e Sampdoria potrebbe cedere alla corte dei blaugrana. Il club catalano, con molte probabilità, a fine stagione saluterà la coppia centrale difensiva formata da Umtiti e Lenglet e in Romagnoli avrebbe individuato uno dei due potenziali sostituti.

I rapporti tra le due società non sono dilaniati, ecco perché il Milan potrebbe ricavare una cifra vicina ai 15 milioni di euro nel caso in cui l’operazione dovesse andare in porto. Un’altra eventuale soluzione potrebbe essere quella di inserire, come contropartita, il cartellino di Junior Firpo. Il difensore spagnolo classe 96′ potrebbe gradire la destinazione e sbloccare la trattativa.

(Fonte: Instagram @alessio.romagnoli)