Dove trovarci
Capparella

Giovani per il futuro

Riccardo Capparella, quando il talento si forma in Serie D

Riccardo Capparella, quando il talento si forma in Serie D

Le strade che un giovane calciatore ha di fronte per raggiungere le categorie superiori sono le più svariate, alcune più tortuose delle altre. L’esperienza nei campionati dilettantistici può essere estremamente importante, in quanto il confronto con avversari più grandi e preparati può rendere i ragazzi pronti e maturi in poco tempo per il grande salto. Tuttavia spesso può capitare che un calciatore rimanga impantanato nella struttura di un sistema che ha gravi falle, le quali possono rendere più complicato il percorso di crescita.

Riccardo Capparella è un giovane calciatore che ha tutte le caratteristiche per poter fare strada nel mondo del calcio. A tal riguardo l’esperienza in un campionato dilettantistico gli è stata molto utile per abbinare alle sue doti tecniche altri importanti aspetti. Scoperto ed osservato da Luigi Iacomino, talent scout che qualche mese fa Numero Diez ha avuto il piacere di intervistare, Capparella è in un momento cruciale della sua carriera.

CHI È RICCARDO CAPPARELLA

Riccardo Capparella è nato a Roma il 14 marzo 2000. Attualmente è un calciatore del Nuova Florida, club laziale nato nel 2005, che milita in Serie D. Si può definire Capparella un fantasista o un tuttocampista, che predilige svariare in zona trequarti, ma all’occorrenza può abbassarsi sulla linea dei centrocampisti. Il suo piede preferito è il mancino, ma utilizza con estrema disinvoltura anche il destro.

È cresciuto nelle giovanili della Viterbese, società che gli ha permesso di debuttare in Lega Pro, collezionando due presenze. Nell’ultima stagione ha condotto la Nuova Florida verso un’impronosticabile esperienza ai playoff. In tutto il campionato ha messo a referto 34 presenze, 13 reti e 9 assist.

PRESTAZIONE DA APPLAUSI

Magistrale è stata la sua prestazione nella gara playoff contro l’Afragolese. Nel tabellino dei marcatori è finito per 3 volte il suo compagno Lorenzo Persichini, bomber della squadra, ma in tutte le realizzazioni c’è l’impronta di Capparella. Tre assist vincenti, d’alto tasso tecnico, hanno facilitato il compito all’attaccante. Il primo gol nasce da un morbido pallonetto del trequartista, che ha ingannato i difensori avversari e spianato la strada a Persichini. In occasione della seconda rete il bomber sfrutta un avvolgente traversone proveniente dal versante di sinistra del Diez; un filtrane no look invece libera lo spazio che l’attaccante sfrutta per siglare il terzo gol. Nonostante la strabiliante prova del duo Capparella-Persichini, e del resto della squadra, la Nuova Florida si è dovuta arrendere all’Afragolese: il match si è concluso ai supplementari, con il club laziale sconfitto 3-5.

TRA PRODEZZE E DICHIARAZIONI

Le qualità balistiche sicuramente non gli mancano. In queste stagioni trascorse al Nuova Florida, ha più volte attirato l’attenzione per prodezze che sono diventate virali. Nel novembre 2021 il Corriere dello Sport ha inserito la sua rete contro l‘Ostiamare nella Top Goal della giornata. Con il destro, quello che dovrebbe essere il piede debole, ha colpito il pallone al volo, realizzando una parabola imprendibile per il portiere.

Anche la sua punizione dello scorso 6 aprile contro la Polisportiva Carso è diventata virale. Dalla lunetta con un calibrato mancino supera la barriera e batte il portiere avversario.

Riccardo Capparella in varie dichiarazione ha spiegato qual è il suo sogno:

“Il mio sogno è giocare all’Olimpico con la Lazio. Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 4 anni. Andrea Pirlo è il mio mito.

Molto importante per me è stato mister Bussone. I suoi insegnamenti mi hanno aiutato molto, soprattutto quelli riguardanti l’atteggiamento”.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Le sue spiccate doti da centrocampista offensivo sono accompagnate da senso della posizione e spirito di sacrificio. Il contributo di Capparella infatti è prezioso anche per la fase difensiva, in quanto spesso recupera e intercetta palloni. Quando viene schierato da mezzala sfrutta al meglio le proprie capacità in inserimento. Ama attaccare e le sue doti di finalizzazione rappresentano una costante importante per la squadra. Ha una pericolosa conclusione dalla distanza, efficace con entrambi i piedi.

Dato il suo tardivo sviluppo fisico Capparella può mettere sicuramente massa muscolare e accrescere la forza. È un calciatore dinamico, caparbio, tenace ed aggressivo, con un’ottima resistenza. Dopo aver fatto la differenza in Serie D, è molto ambito da vari club di Lega Pro. Questa sessione di calciomercato potrebbe dunque offrirgli l’occasione di mostrare il suo valore in una categoria superiore, continuando la sua scalata e sognando di giocare all’Olimpico.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Giovani per il futuro