Connect with us

Calcio Internazionale

Casini: “Dobbiamo aiutare le squadre a mettere a posto i conti”

Pubblicato

:

Serie A

Intervenuto a Radio Rai nella trasmissione Radio Anch’io Sport, il presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini ha parlato della Serie A e sulla situazione generale del calcio italiano.

“AIUTARE ECONOMICAMENTE LE SQUADRE. PRESTO IL FUORIGIOCO SEMI-AUTOMATICO”

“Stiamo pensando a diverse cose, ma partiamo dai problemi. Il primo è quello finanziario, la priorità è quella di aiutare le squadre a mettere a posto i conti. Infrastrutture? Stiamo intervenendo nel medio termine, riducendo l’illuminazione per un risparmio energetico”.

In questo avvio di campionato ci sono state tante polemiche arbitrali, come si spiega?
“Vogliamo evitare polemiche sugli interventi di gioco, lavoriamo per introdurre il prima possibile il fuorigioco semi-automatico“.

Per ridurre il consumo energetico è ipotizzabile giocare meno partite in notturna?
“Il consumo energetico legato alla partita è identico sia che si giochi di notte sia che si giochi di giorno. Le tecnologie che usiamo, VAR e goal-line technology, richiedono la stessa illuminazione. Abbiamo già ridotto del 25/30% i tempi di illuminazione. Dobbiamo sostituire le luci agli impianti, utilizzando lampade a LED dal ridotto consumo energetico. Il terzo punto è quello di utilizzare impianti fotovoltaici: oltre l’80% degli stadi ne è sprovvisto”.

Il calendario è fitto, si gioca ogni tre giorni. Una soluzione può essere la riduzione del numero di squadre in Serie A?
“Ci sono giocatori stanchi per le tantissime partite, il tema delle troppe partite esiste. Non so se ridurre le squadre è la soluzione, non è un tema che riguarda solo la Serie A. È un tema che verrà trattato nell’assemblea della federazione che si terrà a novembre. Non è detto però che la riduzione delle squadre sia la soluzione giusta”.

Conti in rosso delle società?
“Questo è il tema più importante, l’impatto della pandemia non può essere dimenticato. La situazione era critica già prima. Occorrono interventi immediati, con dei paletti da mettere alle squadre, con limiti ai salari complessivi delle squadre. Il tema fiscale ora è il più urgente, dobbiamo trovare delle formule di rateizzazione per le squadre per pagare i contributi e non avere un impatto devastante nei bilanci”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

In Scozia furia contro la Fiorentina dopo la gara di Conference

Pubblicato

:

Fiorentina-Rigas: probabili formazioni e dove vederla

Nonostante la bella vittoria per 3-0 contro gli Hearts in Conference League, la Fiorentina deve affrontare una spiacevole polemica riguardo al post-partita. Su Twitter sono infatti emersi video in cui si vede lo spogliatoio dei viola lasciato in uno stato di assoluto disordine e sporcizia, con cartacce, asciugamani e rifiuti vari sparsi per terra.

I tifosi scozzesi al riguardo hanno invocato una multa da parte dell’UEFA e hanno tacciato di arroganza e mancanza di rispetto la società toscana, che si è difesa sostenendo che le docce erano fredde e i giocatori sono stati costretti ad abbandonare di fretta lo stadio. Probabilmente non verrà attuata nessuna misura contro il club viola, che però certamente ha offerto un brutto esempio e ha messo in atto un comportamento che non gli fa onore.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ronaldo tenta Messi: “Immaginate venisse al Cruzeiro…”

Pubblicato

:

messi

Tra le numerose e fantomatiche indiscrezioni sul futuro di Lionel Messi, che a fine stagione dovrà decidere se rimanere al Paris-Saint-Germain o trasferirsi altrove, sbuca una possibilità affascinante: oltre al ritorno al Barcellona e all’esperienza in MLS, Ronaldo ha aperto alla provocazione di vederlo al Cruzeiro.

Il Fenomeno, da poco presidente del club di Belo Horizonte, in una diretta Twitch ha infatti aperto all’acquisto del fuoriclasse argentino:

“Immaginate se Messi si stancasse dell’Europa e decidesse di andare nel Cruzeiro. Sarebbe grandioso”.

Indubbiamente si tratta ancora di fantamercato, ma si aggiunge un’alternativa per il futuro della pulce.

Continua a leggere

Bundesliga

Luca Toni: “Ribery era un pazzo genuino ma veramente forte”

Pubblicato

:

Ribery

Come annunciato questa mattina, Franck Ribery, attuale attaccante della Salernitana, sta per ritirarsi dal calcio giocato. Manca infatti, solo l’ufficialità.

Il calciatore francese classe 1983 è entrato nel cuore di tutti, ma proprio di tutti. Da quello dei tifosi a quello dei suoi compagni di squadra.

Gli appassionati di calcio lo ricordano per la tecnica sopraffina abbinata ad una grande velocità, che lo ha fatto diventare uno dei migliori esterni del calcio moderno, ma anche in quanto stato una delle ultime bandiere esistite. Infatti Ribery ha giocato per ben 12 stagioni al Bayern Monaco. La squadra bavarese lo prelevò dal Marsiglia, nel calciomercato estivo del 2007, versando nelle casse del club francese ben 25 milioni di euro.

Nella stessa sessione di calciomercato, il Bayern Monaco prelevò anche Luca Toni, dalla Fiorentina, pagandolo quasi 12 milioni di euro. L’attaccante italiano ha giocato con il Bayern Monaco – e di conseguenza con Ribery – fino al dicembre nel 2009, prima di essere ceduto in prestito alla Roma. 

Proprio il classe ’77, nella trasmissione “Kickoff” trasmessa sulla piattaforma DAZN, ha parlato dell’attaccante francese dando in 6 parole una propria e perfetta descrizione dell’ex compagno di squadra:

“Era un pazzo genuino ma veramente forte … pazzo più di me … io lo tenevo calmo”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Arda Turan ha fatto le prove da direttore sportivo

Pubblicato

:

Arda Turan

Arda Turan ha concluso recentemente la sua carriera gloriosa dopo aver vinto 12 trofei, tra cui un’ Europa League e una Supercoppa Europea quando vestiva la maglia dell’Atletico Madrid nel 2012. Il nativo di Istanbul, però, ha avuto tanto successo anche in patria con la maglia del Galatasaray, ultima squadra in cui ha militato.

In questo processo di transizione verso il ritiro dal calcio giocato, il 35enne ha oggi rivelato ai media turchi un nuovo ruolo assunto durante l’estate scorso. Ha infatti aiutato il direttore sportivo del club giallorosso Erden Timur in alcune trattative molto importanti, come quella per Lucas Torreira e Dries Mertens, sfruttando la sua immagine internazionale.

L’ex giocatore dell’Atletico, però, ha rivelato anche un suo grande rimpianto estivo:

Volevo Alexis Sánchez al Gala, era il mio sogno più grande, ma non siamo riusciti ad ottenere la firma”.

Nonostante ciò, Arda Turan ha già dimostrato di avere la stoffa per essere un futuro direttore sportivo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969