Connect with us

Flash News

Cassano, duro attacco ad Allegri: “Ha fallito tutti gli obiettivi!”

Pubblicato

:

Cassano

Antonio Cassano, fin dai tempi in cui calcava i terreni di gioco, è sempre stato un personaggio fumantino, schietto e senza peli sulla lingua. Da quando partecipa alla BoboTv su Twich ha l’occasione di poter esprimere liberamente e spontaneamente il proprio pensiero, pertanto le sue riflessioni spesso si tramutano in veri e propri attacchi a calciatori, allenatori e giornalisti. Da inizio stagione, nel suo mirino è finito l’operato di Allegri, colpevole soprattutto di non aver dato un gioco alla Juventus. Inoltre Cassano spesso non tollera le dichiarazioni che il tecnico bianconero rilascia nelle interviste, in quanto non si assume mai la responsabilità degli insuccessi, e non ammette che, ad inizio campionato, gli obiettivi della Juventus erano maggiormente ambiziosi.

LE PAROLE

L’attacco di Fantantonio, nella puntata andata in onda ieri sera, è stato alquanto severo:

“Intanto vorrei mettere subito delle cose in chiaro con il signor Allegri, che evidentemente si sarà offeso dato che prima mi chiamava sempre, e adesso dopo la BoboTV, da quando dico il mio pensiero liberamente, non si fa sentire più, e non me ne frega un c….! Intanto c’è da sottolineare la grande bugia dell’ultimo periodo, che diceva di non avere chance per la corsa scudetto e poi dopo la partita ha detto di essere fuori: allora ha detto una grande bugia, perché significa che non sei inferiore all’Inter come volevi far credere. Lui dice di programmare la prossima stagione, ma cosa gli manca? Ha avuto un’ala sinistra fortissima come Federico Chiesa, uno degli attaccanti migliori che è Dusan Vlahovic. La realtà è che ha paura che lo mandano via perché quest’anno ha fallito tutti gli obiettivi. In Champions League ha perso contro una squadra nona in classifica in Liga! Ci vuole un po’ di dignità e dire “ho fatto schifo!”. Lottare per il terzo e il quarto posto significa aver fallito, io al suo posto mi vergognerei”.

Cassano ha anche commentato il derby d’Italia, ed il pareggio del Milan contro il Bologna, a causa del quale ha rallentato la sua corsa allo scudetto:

Juventus-Inter per me è stata una partita di wrestling! La Juventus non meritava di perdere perché l’Inter ha tirato una sola volta in porta e non ha giocato bene. Io vedo un’Inter giù di morale dopo il derby con il Milan. La squadra fa fatica in tutti i reparti, sono stanchi anche fisicamente. Resta però la grande vittoria che dà morale per la corsa scudetto e può fare bene nelle ultime partite.
Il Milan si lascia scappare una grandissima occasione! Quando arrivi a un certo punto, se ti mancano i campioni, non sblocchi le partite e hai parecchi problemi”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Juve Stabia, la soddisfazione di Colucci: “Grandissima partita! Faccio i complimenti ai ragazzi”

Pubblicato

:

Juve Stabia

La Juve Stabia è tornata a vincere nella trasferta contro la Fidelis Andria, in seguito a tre pareggi consecutivi. Successo importante per i gialloblu, che raggiungono la quarta posizione in classifica. Nonostante la classifica sia corta, le vespe hanno dimostrato di aver le qualità per poter rimanere in zona playoff per il resto della stagione.

Mister Leonardo Colucci si è mostrato soddisfatto alla fine del match. Queste sono le sue parole rilasciate al termine della partita, in conferenza stampa:

Pandolfi ha concluso e gli altri hanno creato. La Juve Stabia ha fatto una grandissima partita. Non era facile giocare contro l’Andria, è stata una bellissima gara. È stata come una gara di boxe, un cazzotto noi e uno gli altri. Faccio i complimenti ai ragazziSiamo partiti in ritiro con 6-7 ragazzi della Beretti, senza attaccanti. Un lavoro che c’è dietro che è importante. C’è da fare un plauso non per oggi ma perché dietro c’è un lavoro importante. L’allenatore è sempre un uomo solo, la vittoria è di tutti mentre la sconfitta è di un uomo solo.

Santos sta dando il massimo come tutti. Ci sta che il ragazzo attraversi una flessione. Se non avessi dato fiducia a Pandolfi magari oggi non avrebbe fatto gol. Ci sta una flessione per Santos. Ci sta, è un ambiente nuovo per lui. Sono soddisfatto di lui e di chi è entrato.

Nel 96-97 in Andria-Reggiana feci gol, l’anno scorso abbiamo vinto col Picerno. Sono stato vicino anche ad allenare l’Andria. Sono due squadre che giocano e che potevano vincere entrambe. Abbiamo avuto tante situazioni in cui potevamo segnare. Dobbiamo lavorare è questo il mio motto. 

Se togliamo il Catanzaro, Crotone e Pescara, il campionato è livellato verso l’alto. La classifica è così corta che nel giro di due tre gare ti puoi trovare sotto o molto sopra. Nel girone di ritorno ne vedremo ancora delle belle”.

Fonte immagine di copertina: profilo instagram Juve Stabia

Continua a leggere

Flash News

La trattativa per il rinnovo di Giroud al Milan è giunta allo step finale

Pubblicato

:

Giroud

Olivier Giroud sta vivendo un periodo eccezionale dal punto di vista psicofisico. Il trentaseienne attaccante del Milan è uno dei trascinatori della Nazionale francese a Qatar 2022: al momento ha realizzato tre reti. Al momento, il centravanti non sta facendo rimpiangere Benzema ai tifosi francesi. La sua rete contro la Polonia l’ha collocato al primo posto nella classifica dei marcatori all-time della Francia.

Il fattore carta d’identità non sembra un problema per Deschamps, che gli ha affidato le chiavi dell’attacco, e per il Milan, che intende prolungargli il contratto. In realtà, la trattativa è già ben indirizzata verso la fumata bianca. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, i colloqui tra la dirigenza rossonera e l’agente del calciatore sarebbero verso la fase finale.

In una rosa dall’età media giovane, l’esperienza di Giroud è un fattore fondamentale per il Milan, che ha intenzione di puntare ancora su di lui, nonostante i 36 anni.

Continua a leggere

Flash News

La Rassegna Social del Diez – Inghilterra e Francia non sbagliano, Giroud entra nella storia!

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

Continua a leggere

Flash News

Pastore sull’Argentina: “Messi e Maradona sono diversi”

Pubblicato

:

Mondiale

Javier Pastore ha parlato ai microfoni di Sky Sport del confronto tra Messi e Maradona: “Sono diversi nel modo di trasmettere la leadership. Sono diversi, ma il messaggio è sempre lo stesso, quello di chi vuole vincere sempre e ti fa migliorare sempre. È gente che non ti fa passare un errore, in allenamento come in partita. Hanno la stessa cosa, è diversa la maniera in cui lo comunicano ma il messaggio è sempre quello, di chi vuole essere il migliore al mondo”.

Nella seconda parte dell’intervista, gli è stato chiesto di un possibile ritorno a Palermo e Pastore ha risposto così: “Non lo so, la verità è che adesso ho lasciato l’Elche, abbiamo deciso di salutarci. Ho giocato poco finora e non era una cosa positiva né per me per il club. Ho bisogno di giocare, non si sa mai. Il Palermo per fortuna è risalito in Serie B, la squadra si sta riprendendo molto bene e sono felice per loro. Ho passato lì due anni magnifici della mia carriera, il desiderio è augurar sempre il meglio per loro, per la città e per i tifosi. Mi hanno sempre dimostrato amore”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969