Connect with us
Castrovilli: "Stavo per mollare il calcio. E su un ritorno in Puglia.."

Flash News

Castrovilli: “Stavo per mollare il calcio. E su un ritorno in Puglia..”

Pubblicato

:

Intervistato dalla redazione di tuttobari.it nella trasmissione Casa TuttoBari, il centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli ha affrontato diversi argomenti riguardanti il passato, il presente e il futuro della sua carriera. Partendo dalla sua esperienza in Puglia, il nativo di Minervino ha parlato delle difficoltà riscontrate durante i primi anni:

“Il mio primo anno nelle giovanili a Bari stavo per mollare perché per i miei genitori era complesso fare 160 km al giorno per accompagnarmi agli allenamenti. Mister Giovanni Caffaro chiese ai miei genitori ed a mio zio di continuare nel fare questi sacrifici e sono contento di aver creduto nelle sue parole ed in me stesso così da aver potuto ripagare quanto fatto”.

Inoltre ha parlato del suo futuro, rispondendo ad una domanda su un eventuale ritorno a Bari:

“Ho nel cuore quella che è la mia terra e nella vita non si sa mai; ora sono concentrato sulla Fiorentina e penso al presente”.

Fonte: profilo IG ufficiale di Castrovilli

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Azmoun: “Spogliatoio fantastico, prendere De Rossi è stata la scelta giusta”

Pubblicato

:

Roma, Paulo Dybala e Serdar Azmoun

la Roma, dopo l’esonero a sorpresa di José Mourinho, sembra essersi trasformata. Con l’approdo di Daniele De Rossi in panchina, sono arrivate 4 vittorie in campionato e soltanto una sconfitta, quella contro lInter. La squadra capitolina sembra aver trovato una vena realizzativa che con il tecnico portoghese non si era mai vista, con 16 gol realizzati in appena 5 partite di Serie A. Inoltre sembrano esser rinvigoriti molti calciatori, che nella prima parte di stagione sembravano non essere all’altezza della situazione. Primo tra tutti, sicuramente Sardar Azmoun. Non sono mancati i commenti dell’attaccante iraniano, il quale ha parlato ai microfoni del canale ufficiale del club, raccontando a pieno la sua avventura in giallorosso.

LE PAROLE DI AZMOUN

SPOGLIATOIO – “Mi sento a mio agio, ho un buon rapporto con tutti. In questo spogliatoio ci sono campioni del mondo, top player a livello internazionale, eppure nessuno si dà arie particolari. È facile andare d’accordo con questi compagni. Pellegrini è stato molto importante all’inizio, è un bravo ragazzo che dà una mano sempre a tutti. Oltre ad essere un calciatore molto forte, Lorenzo è anche un bravo capitano“.

TIFOSI – “Questa gente è incredibile, non ci lasciano mai soli. Hanno sempre riempito lo stadio, in ogni partita, contro qualsiasi avversario. Possiamo solo ringraziarli e augurarci che non smettano mai, per noi loro sono fondamentali“.

DE ROSSI – “Averlo come allenatore è molto bello. La cosa che più sorprende di lui è il passaggio da calciatore che in campo non si risparmiava mai al suo ruolo attuale. Vederlo tutti i giorni, con i suoi modi e con quel cuore gentile è bellissimo. È stata la scelta giusta. E se posso aggiungere, mi piace questo feeling che si è creato. Questo senso di unione anche con la proprietà, Lina Souloukou, i nostri dirigenti, sono sempre vicini alla squadra. È un qualcosa che ci aiuta e fa sì che sia più facile raggiungere i risultati che stiamo ottenendo ora“.

Continua a leggere

Flash News

L’ex difensore del Bari, Cavasin: “Iachini top, playoff ancora raggiungibili”

Pubblicato

:

Beppe Iachini, allenatore del Bari, Serie B, Coppa Italia

Il Bari, nonostante la sconfitta nell’ultima uscita con il Catanzaro, si trova a sole tre lunghezze di svantaggio dalla zona playoff. Non è mancato il commento dell’ex difensore della squadra pugliese, Alberto Cavasin, il quale ha commentato la situazione attuale dei galletti. L’ex calciatore, ai microfoni di TuttoBari, ha speso anche qualche parola per il nuovo tecnico biancorosso, esprimendo piena fiducia nel proseguo della stagione. Di seguito le dichiarazioni.

LE PAROLE DI CAVASIN

IACHINI“Sicuramente è uno che sa il fatto suo, porta qualità al Bari che è in ottime mani sotto l’aspetto della conoscenza. Darà un’identità alla squadra: ha subito fatto due vittorie perché sa toccare le corde giuste sull’aspetto motivazionale, poi in due partite i risultati non sono arrivati e la squadra ha tentennato, ma ci sta che in questo percorso venga tutto in maniera naturale e che il gruppo prenda fiducia. È una situazione per cui ci vuole tempo: le problematiche sono state tante, ma la scelta di Iachini è ottima ed è lui l’uomo giusto per ripartire. È un top assoluto e in una piazza grande e piena di esigenze è fondamentale che il mister abbia un pedigree che parla da sé. Ha tutti i crismi per essere dove si trova e per reggere le ambizioni della società”.

AMBIZIONI“L’obiettivo era quello della promozione, e penso lo sia ancora. Ci sono squadre più forti e più importanti, ma il Bari per me può ancora essere competitivo sul piano tecnico per andare ai playoff per giocarsela. Il gap per raggiungerli non è elevatissimo e l’allenatore ha la possibilità di sistemare la squadra sotto tutti i punti di vista e prepararla per affrontarle tutte e puntare alla Serie A. A gennaio hanno provato a migliorare la squadra e c’è ancora tempo per valutare ciò che è stato fatto nell’ultimo mercato. L’allenatore fa parte dei cambi che la società ha fatto per portare a casa dei risultati, e sarà il campo nei prossimi mesi a dare dimostrazione dei loro obiettivi”.

Continua a leggere

Flash News

Niang racconta il suo Empoli: “Nicola non ha segreti, ci ricorda le nostre qualità sempre”

Pubblicato

:

L’Empoli vola sulle ali dell’entusiasmo. Davide Nicola ha dato nuova linfa ad un gruppo che sembrava condannato alla Serie B dopo il bruttissimo inizio di campionato. Un buon mercato di riparazione e la cattiveria agonistica del nuovo tecnico hanno rilanciato l’Empoli e l’uomo simbolo sembra essere M’baye Niang. L’attaccante in un’intervista rilasciata a Marialuisa Jacobelli per Sportmediaset ha parlato di tutti i segreti degli azzurri.

LE PAROLE DI NIANG SULLA SITUAZIONE IN CASA EMPOLI

I PENSIERI DI NIANG SULL’EMPOLI – “Sono molto contento di esser qui. Ho trovato una squadra molto bella, che crede nel lavoro che facciamo così come il mister che ci stimola in settimana per arrivare pronto la domenica. Non credo che Nicola abbia dei segreti per condurre le sue squadre alla salvezza, semplicemente ci ricorda delle qualità che abbiamo e riuscire così a fare punti”.

IL FUTURO DI NIANG ANCORA ALL’EMPOLI ?“Non so se Empoli sarà l’ultima tappa della mia carriera, ma ho 29 anni, ho giocato in competizioni come Champions League, Europa League, Mondiali e Coppa d’Africa e credo che questi siano i sogni che avrei voluto realizzare. Ho penso a portare a casa la salvezza e poi valuteremo il proseguo”.

RIGORISTA ?“Non faccio allenamenti particolari, però ogni settimana mi preparo una o due volte sul tiro. Ho imparato che se si rimane freddi davanti alla porta, i rigori si segnano”.

Continua a leggere

Flash News

Daniel Bessa confessa: “Un giorno vorrei tornare all’Hellas Verona”

Pubblicato

:

Hellas Verona

Daniel Bessa è e resterà uno dei calciatori dell’Hellas Verona “moderno”. Un centrocampista a tutto campo con il vizio del gol che ha è stato un idolo per tanti giovani tifosi gialloblù. Il classe 1993 ha vestito la maglia degli scaligeri per la prima volta dal 2016 al gennaio del 2018. Poi ha militato solo formalmente una parentesi sfortunata nella prima parte annata 2019/20, in cui non è mai sceso in campo. Quindi è ritornato una terza volta nel corso dell’annata 2021/22. Quest’ultima esperienza gli ha permesso di chiudere il proprio rapporto con l’Hellas Verona a centocinque presenza complessive e dieci goal. Attualmente il centrocampista è in Arabia Saudita all’Ittihad Kalba. Questa tappa, però, sa solo di fase di passaggio, visto che il calciatore ai microfoni di Gianlucadimarzio.com ha ribadito che la sua volontà è quella di ritornare in Italia. Il sogno è quello di vestire la maglia gialloblù per una quarta volta, ma almeno per ora sembra una trattativa quasi impossibile.

LE PAROLE DI BESSA SU UN RITORNO A VERONA E SULLA VITA ARABA

RITORNO DI BESSA A VERONA? – “Spero che si salvi. Lì sono nati i miei figli, sono stato il capitano del club e ho toccato le cento presenze. Un giorno vorrei tornarci, anche solo per vedere lo stadio…

LA VITA IN ARABIA – “Ammetto che ultimamente ho cambiato parecchie abitudini. Prima andavo a cena tardi, o magari facevo un aperitivo più lungo. Oggi invece mangio alle 19, organizzo delle grigliate o invito degli amici a casa: così passo il mio tempo fuori dal campo“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969