Connect with us
Cesare Casadei, il gioiellino dell'Inter Primavera: è l'MVP di dicembre

Generico

Cesare Casadei, il gioiellino dell’Inter Primavera: è l’MVP di dicembre

Pubblicato

:

casadei

In questa stagione il Campionato Primavera è estremamente divertente ed imprevedibile. Dietro l’egemonia della Roma è tutto incredibilmente equilibrato, basti pensare che solamente 5 punti distanziano le zone play-off e play-out.

Una delle squadre che ha avuto un andamento alquanto altalenante è l’Inter. Nel mese di dicembre ha continuato il suo percorso, non troppo lineare, per la conquista di un posto ai play-off, ottenendo 7 punti in 4 partite. Il giocatore che ha maggiormente inciso, dando un’ennesima conferma di talento, è Cesare Casadei.

 

PRESTAZIONI

Napoli-Inter 0-2: dopo 20 minuti di gioco Casadei, capitano di giornata, sblocca la partita colpendo di testa con precisione su una palla vagante, in seguito agli sviluppi di un corner. La difesa del Napoli sale con colpevole ritardo e lui è abile a rimanere in gioco. Verso il 70’, con la difesa partenopea schierata, Casadei gestisce palla sul versante destro, ha poco spazio ed è spalle alla porta; con una pregiata giocata di tacco supera la marcatura di Hysaj e conquista il fondo per poi servire un preciso assist a Satriano che deve solamente spingere la palla in rete.

Inter-Genoa 2-2: anche in questa partita è lui a sbloccare il parziale, con un gol da vero rapinatore d’area. Dalla sinistra proviene un preciso cross di Carboni che Curatolo colpisce di testa; Corci, estremo difensore del Genoa, respinge la palla ma non può nulla sul lesto tap-in di Casadei. Nel corso di una pirotecnica e spettacolare partita prova a raddoppiare in più di un’occasione, ma le sue conclusioni finiscono fuori dallo specchio.

Lecce-Inter 2-1: i nerazzurri si schiantano contro un Lecce solido, compatto e propositivo. Nella prima frazione di gioco i padroni di casa si portano in vantaggio di due gol, rendendo evanescenti gli attacchi dell’Inter. I salentini, con micidiali ripartenze, sfiorano più volte il terzo gol. Casadei ed Iliev sono i nerazzurri maggiormente propositivi: il primo sfiora il gol con un tiro a giro dal limite e con un pericoloso colpo di testa; il secondo, a pochi minuti dalla fine, accorcia le distanze svettando di testa da corner.

Inter-Torino 3-1: è sempre Casadei a sbloccare il match, finalizzando una splendida azione condotta da Jurgens e Abiuro. Il numero 8 accompagna bene la manovra, per poi concludere, di prima intenzione, con un tiro preciso che finisce nell’angolino alla destra del portiere. Nel proseguo del match la sua prestazione è magistrale, sia nel contenimento degli attacchi avversari sia nella gestione del pallone.

 

CHI È CESARE CASADEI?

Cesare Casadei è nato a Ravenna il 10 gennaio 2003 ed è uno degli elementi più interessanti del settore giovanile dell’Inter. Casadei nasce calcisticamente come mediano d’impostazione, per poi tramutarsi in un centrocampista moderno e completo.

Nel 2018 si trasferì all’Inter a parametro zero, in seguito al fallimento della sua ex squadra, il Cesena. Il suo profilo fu segnalato ai dirigenti dell’Inter dal tecnico Andrea Zanchetta. Nell’Under 16 di mister Borracina le sue prime prestazioni furono da subito convincenti, pertanto meritò le prime convocazioni e l’esordio in Under 17. Il suo apporto alla formazione di mister Christian Chivu risultò importante, infatti contribuì alla vittoria del campionato.

Nella stagione 2019-20 vi fu l’esplosione: nell’Under 17 si dimostrò immediatamente fuori categoria, collezionando 10 gol in 15 partite. Nella stessa stagione si stabilì in Under 19: esordì segnando un gol sia in campionato contro la Sampdoria (17 anni compiuti da pochi giorni), sia in Youth League contro il Rennes. A fine stagione è inserito dal quotidiano ‘The guardian’ nella lista dei 60 migliori talenti nati nel 2003, insieme agli altri italiani Fabio Miretti e Wilfried Gnonto (altro prodotto del settore giovanile dell’Inter).

Nella stagione successiva fu uno dei perni della squadra di mister Armando Madonna: con 10 gol e 3 assist in 30 presenze conquistò le luci della ribalta per le sue prestazioni ad impatto. Quest’anno, ritrovato mister Chivu in Under 19, sta vivendo una stagione monstre (al momento 19 presenze, 8 gol e 3 assist tra campionato e coppa), e ha attirato gli interessi di parecchi club della cadetteria (Crotone e Parma su tutti) che potrebbero garantirgli dell’importante esperienza in prima squadra.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Cesare Casadei è una mezz’ala d’inserimento, in grado di giocare anche sulla trequarti. Con le sue movenze ed i suoi inserimenti all’insegna dell’imprevedibilità riesce costantemente a creare pericoli. È sempre pronto a riempire l’area di rigore avversaria, dove riesce ad essere incisivo con la sua fisicità e la sua abilità nel gioco aereo: infatti la sua imperiosa elevazione, preceduta dal terzo tempo, è un’arma micidiale.

Nonostante sia un centrocampista è caratterizzato da quel killer instinct tipico degli attaccanti, con il quale riesce a leggere in anticipo le traiettorie del pallone. Non dà punti di riferimento durante la costruzione: predilige galleggiare tra le linee alla ricerca dello spazio giusto per concludere, ma spesso si trova ad agire anche nelle zone più laterali di campo. Ha un senso tattico impeccabile che gli permette di farsi trovare al posto giusto quando deve finalizzare le azioni.

Risulta puntuale e roccioso nelle coperture difensive, eccellendo soprattutto nei contrasti. Distribuisce con rapidità e precisione il fraseggio della squadra, mettendo in mostra le sue invidiabili doti tecniche. Inoltre è in grado di dare verticalità al gioco, altra costante di imprevedibilità ed intelligenza tattica.

Casadei è un calciatore dinamico, prototipo del centrocampista funzionale ai diversi sistemi di gioco. Le sue caratteristiche ricordano quelle di Radja Nainggolan o Mario Pasalic. Nonostante sia ricercato da parecchie squadre in Serie B, le sue caratteristiche possono risultare importanti anche in ottica prima squadra. In questa stagione Simone Inzaghi ha già concesso l’esordio a due suoi compagni di squadra, Zanoli e Satriano, pertanto, alla ripresa del campionato, potrebbe offrire anche a lui una chance.

Fonte immagine di copertina: diritto Google creative commons

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generico

ULTIM’ORA – Ansia Sassuolo: Berardi esce per infortunio contro il Verona

Pubblicato

:

Sassuolo berardi

Sfortunatissimo Domenico Berardi in Hellas Verona-Sassuolo. Il fuoriclasse neroverde è rientrato oggi da un lungo infortunio che gli aveva fatto saltare sei gare, ma è stato costretto al cambio per un nuovo infortunio. Dopo un rilancio errato di Montipò, Berardi ha controllato il pallone con il petto, ma ha poggiato male il piede al terreno e ha subito chiesto il cambio. La paura più grande è che si tratti di un problema al tendine d’Achille. Chiaramente serviranno accertamenti.

Continua a leggere

Generico

Le parole di Baroni e Carnevali prima di Verona-Sassuolo

Pubblicato

:

Marco Baroni, allenatore dell'Hellas Verona - Serie A

Tra le partite più delicate di questo 27° turno di Serie A c’è indubbiamente il lunch match tra Verona Sassuolo, appaiate in classifica, ma con stati d’animo profondamente differenti. Nel pre-gara, ai microfoni di Sky Sport, si sono espressi al riguardo Marco Baroni, allenatore dei gialloblù, e Giovanni Carnevali, amministratore delegato dei neroverdi.

LE PAROLE DI BARONI

MASSIMA ATTENZIONE – “Dovremo affrontare tutti insieme questa partita, sia coloro che partono titolari, sia quelli che entreranno a gara in corso. Servirà un’attenzione massima per cento e passa minuti, il Sassuolo è conscio del momento che sta vivendo, ma rimane una squadra con grandi possibilità tecniche”.

TUTTE FINALI – “Da qui a maggio tutte le nostre partite saranno delle finali, e la squadra dovrà essere capace di restare sempre dentro la gara, mostrando compattezza anche mentale. Match come questi si risolvono spesso per le piccole cose, e dovremo essere in grado di curare anche i minimi dettagli”.

RESTARE IN PIEDI E CORRERE – “La squadra ha creato le condizioni per restare in piedi in un momento non facile. Adesso dobbiamo iniziare a correre per raggiungere ciò che sembrava impossibile”.

LE PAROLE DI CARNEVALI

BALLARDINI – “In un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, Ballardini è il profilo adatto per dare la scossa giusta. La squadra ha dei valori, ma indubbiamente ha anche delle carenze; siamo fiduciosi nel fatto che il nuovo allenatore riuscirà a portarci ciò che è mancato prima”.

SERENITÀ – “Continuerò a presenziare agli allenamenti senza stravolgere nulla. Dobbiamo mantenere la serenità e l’equilibrio che non devono mancare in momenti come questo”.

BERARDI – “In undici stagioni di Serie A ci era già capitato un momento come questo, e chiamando Iachini quest’ultimo riuscì a portarci qualcosa di importante. Il ritorno in campo di Berardi può darci tanto anche all’interno dello spogliatoio, è il nostro campione ed è con lui che abbiamo portato a casa risultati e punti. Speriamo rientri in condizione nel miglior modo possibile”.

Continua a leggere

Generico

Tempo di rinnovi in casa Genoa: si lavora per Bani e Badelj

Pubblicato

:

Mattia Bani Genoa Serie A

Il Genoa continua a lavorare sul fronte rinnovi, per blindare i suoi uomini più importanti e confermare la spina dorsale della squadra a disposizione di Alberto Gilardino. Domani sera i rossoblù sono attesi dal crash test di nome Inter. Il Grifone, tuttavia, è nella ristretta élite di squadre che sono riuscite a fermare i nerazzurri in questa stagione. Ma ora l’Inter è in piena ascesa e sembra inarrestabile.

Gilardino tenta l’azzardo e lo farà con due giocatori freschi di rinnovo. Johan Vasquez, importante difensore mancino, e Morten Frendrup, tuttocampista dedito al sacrificio, hanno recentememte rinnovato. Rispettivamente il messicano fino al 2027 e il danese fino al 2028. Dopo queste nuove leve (Vasquez è classe 1998, Frendrup è 2001), i liguri pensano anche allo zoccolo duro di maggiore esperienza. I prossimi nomi sul tavolo, infatti, sono quelli di Badelj e Bani (classe 1989 e 1993), che rappresentano la componente esperta della squadra.

Tuttosport spiega che con Bani è pronto già un accordo fino al 2026. Mentre con Badelj si dovrà ancora discutere, in previsione di giugno 2025 o 2026. Sono da valutare, inoltre, anche le situazioni di Ekuban e Strootman, in scadenza il prossimo giugno. La cosa certa è che il Genoa prosegue sulla strada della continuità di uomini, dopo la promozione dello scorso anno e il buonissimo lavoro che il Grifone sta facendo in questa stagione.

Continua a leggere

Generico

LeBron James nella leggenda: superati i 40.000 punti in carriera

Pubblicato

:

LeBron James Los Angeles Lakers

LeBron James sempre più una leggenda del basket mondiale. Il numero 6 dei Los Angeles Lakers, nella notte italiana, ha infranto un altro record diventando il primo cestista nella storia dell’NBA a superare i 40.000 punti in carriera.

Nel corso della scorsa stagione, contro gli Oklahoma City Thunder è diventato il migliore marcatore della storia della Lega, superando Kareem Abdul-Jabbar e fissando il nuovo tetto di punti momentaneo a 38.390. Questa notte, contro i Denver Nuggets campioni in carica, LeBron James ha infranto la barriera dei 40.000 punti. Al termine dei 48′ di gara, infatti, il suo range è di 40.017.

Tutto il mondo si sta complimentando con questa icona sempreverde e leggendaria dell’NBA, che alla sua 21ª stagione da professionista e dopo aver superato da poco i 39 anni (è nato il 30 dicembre 1985), continua a fare scuola.

Inutile dire che questa statistica sembra a sua volta irraggiungibile. E, ad ora, sembra davvero impossibile pensare ad un cestista che possa superarlo. Tuttavia, a primo impatto sembrava esserlo anche il record di Abdul-Jabbar. Record rimasto invalicato per quasi 40 anni: dall’aprile 1984 fino al febbraio 2023, prima che LeBron James lo agganciasse.

Per ora, King James si riserva un posto in solitaria nel club di tutti coloro che hanno fatto 40.ooo o più punti in NBA. Cioè soltanto lui nella storia.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969