Connect with us
Champions, come funzionano premi e guadagni

Calcio Internazionale

Champions, come funzionano premi e guadagni

Pubblicato

:

La Champions League si conferma una macchina da soldi, capace di generare ricavi da decine di milioni di euro per i 32 club iscritti alla fase finale, quella dove vincere è importante ma l’unica cosa che conta è partecipare e dividersi così la grande torta dei diritti tv.

(Fonte: profilo Twitter Atletico Madrid)

Una montagna da oltre 2 miliardi di euro (2,04 per l’esattezza) nella stagione 2019-2020 che si concluderà con la finale dello stadio Ataturk di Istanbul il 30 maggio 2020. Un peso economico che resta quattro volte superiore a quello dell’Europa League (510 milioni).

LA DIVISIONE

Siamo nell’anno-due della nuova fase, quella in cui la suddivisione del montepremi ha visto calare il peso del market pool televisivo (292 milioni di euro in tutto) e crescere i bonus fissi (488 milioni solo per essere iscritti) e il ranking storico degli ultimi dieci anni, quella voce introdotta nel 2018 per tutelare gli interessi dei club più forti e che vale 585 milioni di euro, oltre un quarto del totale.

Partendo da questa premessa, ecco come l’Uefa ha deciso di suddividere il tesoro della Champions League partendo dal bonus che spetta di diritto ai 32 club iscritti alla fase a gironi: 15,25 milioni di euro. Ogni partita di questa fase genera poi altri ricavi legati ai risultati: 2,7 milioni per ogni vittoria e 0,9 in caso di pareggio.

Le squadre qualificate agli ottavo di finale si mettono in tasca un premio da 9,5 milioni che salgono con l’avanzare della competizione: 10,5 per i qualificati ai quarti, 12 per le semifinaliste e 15 per le due finaliste. Chi alza il trofeo ne guadagna altri 4 oltre ad accedere alla Supercoppa Uefa contro la vincente dell’Europa League con un gettone di presenza da 3,5 milioni e premio extra di un milione per la vincente.

Fonte: profilo instagram @liverpoolfc

IL RANKING STORICO

Infine c’è il cosiddetto ranking storico che calcola le prestazioni delle singole squadre in Europa nell’ultimo decennio. Una classifica che assegna 585 milioni di euro partendo da un minomo di 1,10 e aumentando della stessa cifra per ogni posizione scalata.

In vetta c’è il Real Madrid che porta a casa un minimo garantito di 35,46 milioni di euro, davanti a Barcellona (34,34), Bayern Monaco (33,24) e Atletico Madrid (32,13).

Le italiane vengono dietro. La meglio piazzata è la Juventus al sesto posto che vale 29,91 milioni di euro, mentre Inter (18° posto) e Napoli (19°) si devono accontentare rispettivamente di 16,62 e 15,51 milioni. L’Atalanta parte dalla 30° posizione e ne porta a casa 3,32.

(Immagine di copertina dal profilo Instagram della Champions League)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Gavi cambia numero di maglia: prende il 6 di Xavi

Pubblicato

:

I 10 migliori talenti under 21

La cantera del Barcellona è uno di quei settori giovanili che tutto il mondo invidia alla società blaugrana. Nonostante le difficoltà finanziarie, di politica interna e di rapporto con le autorità calcistiche spagnole, ricorrenti quest’estate, ora il club sembra essere in ripresa, dal punto di vista societario e anche sul campo di gioco. Il gioiellino, volto simbolo di questa ripresa, ha un nome, un cognome e 18 anni sulla carta di identità. Pablo Martín Páez Gavira, più semplicemente Gavi, classe 2004 che dalla scorsa stagione sta impressionando tutta Europa. Vincitore del Golden Boy 2022, talento cristallino, ed ora, dalla società che l’ha cresciuto e amato, un’investitura fondamentale.

Un tweet dei blaugrana annuncia il rinnovo di contratto del 2004 di Villafranca, insieme al cambio di numero di maglia. Proprio sotto gli occhi della leggenda che l’ha portata sulla schiena, Gavi si prenderà il numero 6. Proprio quel numero che appartenne, in un’epoca gloriosa, a Xavi, suo attuale allenatore. Gavi andrà a comporre con Pedri una coppia d’oro del centrocampo, che potrà fare le fortune del Barcellona per le future stagioni. Il 6 e l’8, non più Xavi e Iniesta, ma Gavi e Pedri. Ed ora non ci resta altro se non vederli giocare insieme, come fossero poesia in movimento.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Jorginho è un nuovo giocatore dell’Arsenal

Pubblicato

:

Dove vedere Chelsea-Bournemouth

Jorginho è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Arsenal.

I gunners hanno deciso di precauzionarsi immediatamente dopo la perdita per infortunio di Elneny andando ad acquistare il regista della Nazionale italiana. L’affare si è concluso sulla base di 15 milioni di sterline e, il giocatore ha firmato un contratto fino al 2024.

Niente ritorno in Italia, dunque, per il 31enne, che è pronto ad iniziare la sua nuova avventura con la capolista della Premier League. Con ogni probabilità svolgerà il ruolo della prima riserva vedendo il grande stato di forma di Xhaka e Partey.

Di seguito tutta la soddisfazione di Arteta, suo estimatore di lunga data: “Jorginho è un centrocampista con intelligenza e grande leadership che, inoltre, possiede esperienza internazionale”.

L’esordio di Jorginho è programmato per la sfida di sabato contro l’Everton al Goodison Park.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ambarat non convocato per la sfida contro il Torino

Pubblicato

:

Amrabat

Sofyan Amrabat sempre più lontano da Firenze. Il giocatore non è stato convocato per Fiorentina-Torino, quarto di finale di Coppa Italia, in programma domani alle ore 18. Il centrocampista sta spingendo verso la cessione. In mattinata si è parlato di un forte interesse del Barcellona, la cui prima offerta sarebbe stata, tuttavia, respinta al mittente.

Vedremo nelle prossime ore se cambieranno le carte in tavola, con la Fiorentina che rischia di perdere uno dei suoi calciatori migliori nell’ultimo giorno di mercato.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Maguire non lascerà il Manchester United: gli sviluppi

Pubblicato

:

Maguire

Harry Maguire pareva essere uno dei possibili indiziati pronti a lasciare il Manchester United. Il centrale inglese sembrava diretto verso il Newcastle o addirittura verso l’Inter per sostituire l’eventuale partenza di Skriniar già a gennaio. Tuttavia, secondo quanto confermato da Fabrizio Romano, le voci sono false e il difensore dei Red Devils resterà a disposizione di mister Erik Ten Hag almeno fino alla conclusione della stagione in corso. Nonostante ormai non sia più un titolare fisso della squadra, oltre ad aver perso la fascia da capitano, il giocatore ex Leicester non sembra essere mai stato lontano da Manchester. Solo fumo di paglia, quindi, quello che allontana Maguire, il quale avrà a disposizione altro tempo per riconquistare la fiducia del mister e dei tifosi.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969