Connect with us
Chi è Andreas Schjelderup, il norvegese ad un passo dal Benfica

Calcio Internazionale

Chi è Andreas Schjelderup, il norvegese ad un passo dal Benfica

Pubblicato

:

Chi è Andreas Schjelderup

CHI È ANDREAS SCHJELDERUP, IL NORVEGESE AD UN PASSO DAL BENFICA – Da anni il Benfica è sinonimo di talento. La squadra portoghese ha una propensione innata a coltivare la qualità dei calciatori più giovani, valorizzarla attraverso una pianificazione ben definita per poi tramutarla in vittorie sul campo. I top club europei regolarmente osservano la crescita dei talenti del club lusitano, che negli ultimi anni ha realizzato delle plusvalenze monstre. Basti pensare a Joao Felix, venduto per 127 milioni di euro all’Atletico Madrid, e Darwin Nunez, venduto in estate al Liverpool 80 milioni. In questo elenco fanno parte anche altri calciatori illustri, come Ruben Dias, Ederson, Raul Jimenez e Semedo.

Il Benfica non sembra intenzionato ad invertire questo trend. In questa stagione la squadra allenata da Roger Schmidt sta ottenendo importantissimi risultati, quali il primo posto in campionato, a sei lunghezze di distanza dalla seconda, e la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta, conquistata ai danni della Juventus. I talenti valorizzati in questa stagione ingolosiscono tutta Europa. Il primo è indubbiamente Enzo Fernandez, acquistato in estate per 14 milioni di euro dal River Plate, che ha appena vinto il Mondiale da protagonista con l’Argentina. Nelle ultime settimane il Chelsea sembrava intenzionato a pagare l’intera clausola di 120 milioni di euro, ma al momento la trattativa si è arenata. Altri calciatori il cui valore di mercato sta schizzando alle stelle sono Gonçalo Ramos ed il difensore Morato.

Il prossimo talento che diventare una futura star del calcio potrebbe essere Andreas Schjelderup, che è ad un passo dal Benfica.

CHI È ANDREAS SCHJELDERUP, IL NORVEGESE AD UN PASSO DAL BENFICA

Andreas Schjelderup è un calciatore norvegese, nato nel giugno del 2004 a Bodo. Nelle prossime ore potrebbe formalizzarsi il suo trasferimento dal Nordsjælland al Benfica. I portoghesi sono pronti a sborsare circa 10 milioni di euro più bonus, proponendo al calciatore un contratto fino al 2028. La corte per Schjelderup era formata da molti club prestigiosi, tra cui il Liverpool, ma il calciatore avrebbe scelto i lusitani, probabilmente in virtù della propensione del club allo sviluppo del talento.

Schjelderup si è formato calcisticamente nel settore della sua squadra natale, il Bodo Glimt. Nel luglio del 2020 si trasferisce al Nordsjælland , dove viene aggregato al settore giovanile. Tuttavia, bastano pochi mesi per impressionare gli addetti ai lavori del club, per questo motivo viene promosso dopo poco in prima squadra. Nel febbraio 2021, il tecnico Kasper Hjulmand gli concede l’esordio nella sfida contro il Brondby, a 16 anni. Di lì a poco il classe 2004 trova impiego sempre con maggior regolarità, e nel match con il Lyngby trova la sua prima rete, divenendo il calciatore più giovane a segnare nel campionato norvegese.

Schjelderup è divenuto nel breve uno dei punti fermi della squadra. Al momento ha totalizzato 56 presenze tra i professionisti, arricchite da 17 reti e 6 assist.

CARATTERISTICHE TECNICHE

La qualità tecnica è la principale caratteristica di Schjelderup. Il ruolo che predilige è l’esterno offensivo, preferibilmente sul versante mancino. Tuttavia è un calciatore molto mobile, con una propensione per la trequarti e per l’ultimo passaggio. Ama sfidare caparbiamente gli avversari nell’uno contro uno, provandoli a superare con svariate skills: tunnel, elastico e la sterzata di tacco sono alcuni dei colpi del suo repertorio. È un calciatore stilisticamente bello da vedere, ma allo stesso tempo riesce ad essere molto efficace. Schjelderup ha un controllo palla pregiato: utilizza rapidi tocchi per mantenere il controllo della sfera e disorientare gli avversare, cosa che gli permette di dribblare con facilità. Inoltre ha una fisicità non indifferente: con i suoi 176 centimetri riesce a tenere testa anche agli avversari più prestanti. Tra le sue prerogative vi è il tiro ad effetto, arma letale quando converge dall’esterno sul destro, il piede forte. La sua conclusione è un costante pericolo per gli avversari anche dai calci piazzati.

Se il trasferimento al Benfica si concretizzerà, Schjelderup avrà la possibilità di crescere in una squadra importante e competitiva, che di giovani da valorizzare se ne intende.

CHI È ANDREAS SCHJELDERUP, IL NORVEGESE AD UN PASSO DAL BENFICA

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax

Pubblicato

:

Schreuder

Da pochissimi minuti Alfred Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax. Il tecnico, che la scorsa estate aveva preso il posto di Erik ten Hag, è stato infatti sollevato dal suo incarico dal club olandese.

I Lancieri hanno comunicato la risoluzione del contratto:

L’Ajax ha sollevato dall’incarico Alfred Schreuder con effetto immediato. Il contratto dell’allenatore aveva una durata fino al 30 giugno 2024, ma ora viene immediatamente risolto. I tanti punti persi e la mancanza di sviluppo della squadra sono le cause principali di questa decisione. La direzione del club non ha più fiducia in un’ulteriore collaborazione. Anche la collaborazione con il vice allenatore Matthias Kaltenbach è terminata“.

Il pari arrivato in serata con il Volendam – protagonista Lorenzo Lucca con un assist per il gol di Kudus – ha fatto mancare l’aggancio del 3° posto in classifica, così l’Ajax ora è solo 5°. A febbraio i Lancieri saranno impegnati nel play-off di Europa League contro l’Union Berlin.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Real Madrid rimonta ed elimina l’Atletico dalla Coppa del Re

Pubblicato

:

Rodrygo

Rodrygo, con uno splendido gol in progressione palla al piede a 11 minuti dal 90′, e Benzema, nel penultimo minuto del 1° tempo supplementare, completano la rimonta e firmano il successo del Real Madrid contro l’Atletico nella gara dei quarti di finale della Coppa del Re. Prima del triplice fischio c’è anche il tempo per il gol di Vinicius, già autore dell’assist per Karim The Dream, che ha fissato il risultato sul 3-1 finale.

 

Sono quindi i Blancos ad accedere in semifinale, al termine di una partita equilibrata. Grande rammarico per i Colchoneros, rimasti in 10 per l’espulsione di Savic al 99′, che erano passati in vantaggio dopo 19 minuti di gioco con Alvaro Morata. Gli uomini di Simeone così si ritrovano fuori anche dalla Coppa nazionale, dopo essere usciti da tutte le competizioni europee e dalla lotta per il titolo in campionato.

In questa seconda parte di stagione ora l’Atletico Madrid giocherà per ottenere un piazzamento Champions in campionato.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

L’Everton ci riprova per un Ancelotti ma per il figlio di Carlo

Pubblicato

:

Ancelotti

Un Ancelotti potrebbe tornare dalla parte blu di Liverpool per allenare di nuovo l’Everton, alla ricerca di un allenatore dopo l’esonero di Frank Lampard. Non si tratta di Carlo, ma di suo figlio Davide.

Secondo quanto riporta Marca infatti, l’attuale vice allenatore del Real Madrid, sta considerando seriamente questa ipotesi, che lo vedrebbe per la prima volta dall’inizio della sua carriera nel mondo del calcio, lontano da suo padre e da primo allenatore.

Nei pressi di Goodison Park, gli Ancelotti non hanno lasciato un bel ricordo. Infatti è durata un anno e mezzo la panchina di Carlo Ancelotti (dicembre 2019 – giugno 2021) ai Toffees. Ora potrebbe essere compito di Davide Ancelotti provare a risollevare da quelle parti l’onore della famiglia.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Caos in Eredivisie: Groningen-Cambuur sospesa per l’invasione dei tifosi

Pubblicato

:

Eredivisie Cambuur

La prima giornata di ritorno dell’Eredivisie non sarà sicuramente un giorno da ricordare in Olanda. Il Groningen ha appena perso il match in casa contro il Cambuur scivolando, perciò, all’ultimo posto. Il gol del vantaggio della squadra ospite ha scatenato la furia di alcuni tifosi del Groningen che hanno invaso il campo e attaccato i propri giocatori che sono dovuti fuggire.

Dopo diversi minuti il gioco è ripreso e la partita è terminato con la vittoria del Cambuur. I biancoverdi sono sempre stati una squadra di buona caratura nel campionato olandese ma l’ultimo posto causato anche dal gol dell’ex Daniel van Kaam è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969