Connect with us
Chi è Castillejo, il nuovo jolly di Gattuso

Flash News

Chi è Castillejo, il nuovo jolly di Gattuso

Pubblicato

:

Sono appena concluse le visite mediche di Castillejo a Milanello. In giornata potrebbe già esserci la firma del contratto. Lo spagnolo diventerà a breve un nuovo calciatore del Milan.

Ala offensiva nata a Malaga, occupa ottimamente la fascia destra ma si adatta perfettamente anche sulla fascia opposta. Nello scacchiere tattico di Gennaro Gattuso sarà probabilmente impiegato come vice-Suso, anche se – qualora ci fosse l’occasione – il tecnico calabrese potrebbe utilizzarlo anche per far rifiatare il turco Calhanoglu.

Classe ’95, fu prelevato dal Villarreal nel 2015 per sei milioni di euro. Nell’ultima annata ha collezionato la bellezza di trentotto gettoni, mettendo a segno sei reti e collezionando otto assist.

Un jolly offensivo dalla capacità adattiva impressionante, che lo scorso anno ha impiegato, oltre le sue posizioni classiche, anche il ruolo di mezzala a destra, trequartista e punta centrale.

Convocato spesso in nazionale minore dall’Under 17 alla selezione Under 21, sta aspettando di fare il grande salto per meritare la chiamata della nazionale maggiore.

Bravissimo nell’ultimo passaggio, è perfetto per il gioco di  mister Gattuso, che chiede la protezione della sfera in fase offensiva, in modo da far salire l’intera squadra e tenere in alto la linea offensiva. Può, per l’occorrenza, battere punizioni e rigori grazie ad una precisione non comune.

Fondamentale nella doppia fase, è caparbio in ripiegamento difensivo e preziosissimo in fase di non possesso.

Capace nel dribbling, guadagna spesso calci di punizione dal limite dell’area, facendo rifiatare il gruppo.

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Everton, ridotti a 6 i punti di penalizzazione

Pubblicato

:

Everton Beto

Dall’Inghilterra arriva una notizia che farà sicuramente molto piacere ai tifosi dell’Everton.

Come riportato da Eurofoot, infatti, la FA ha accolto il ricorso dei Toffees in merito alla penalizzazione che ha colpito la squadra di Sean Dyche, che da 10 punti è passata a 6.

Una notizia che farà sicuramente discutere e che, inevitabilmente, cambia moltissimo la classifica della Premier League, che vedeva l’Everton al diciassettesimo posto con 21 punti. Nelle prossime ore, i Toffees saliranno, dunque, a quota 25, scavalcando il Nottingham Forest e agganciando il Brentford.

La corsa salvezza in Premier, dunque, si accende sempre di più dopo questa nuova sentenza e l’Everton, che da gennaio ha pareggiato 6 partite su 7, cominciando una lenta scalata verso la zona tranquilla della graduatoria, vede la luce.

VIOLAZIONE FFP

La penalizzazione di 10 punti per i Toffees era stata stabilita dalla Premier League a novembre, in seguito alla violazione, da parte del club, del Financial Fair Play.

Questo il comunicato relativo alla prima penalizzazione:
“La Premier League ha presentato una denuncia contro il club e all’inizio di quest’anno ha deferito il caso a una commissione indipendente. Nel corso del procedimento, il Club ha ammesso di aver violato il PSR (le regole di redditività e sostenibilità della Premier League, ndr) per il periodo relativo alla stagione 2021/22. La Commissione ha determinato che le perdite nel periodo ammontavano a 124,5 milioni di sterline, che superano la soglia consentita (105 milioni di sterline). La Commissione ha concluso imponendo una sanzione sportiva sotto forma di una penalizzazione di 10 punti. Tale sanzione ha effetto immediato”

L’Everton è stato giudicato colpevole di aver sforato i parametri di circa 20 milioni di sterline e, da quel momento, la classifica del club ha iniziato a languire. Adesso i Toffees possono tornare a sperare.

 

Continua a leggere

Flash News

Atalanta, domani sarà valutato il problema di Scalvini

Pubblicato

:

Scalvini

Dopo il pareggio ottenuto nel posticipo di ieri sera contro il Milan, per l’Atalanta è già tempo di tornare ad allenarsi in vista del recupero contro l’Inter.

In mattinata gli uomini di Gasperini hanno svolto la prima parte dell’allenamento in palestra, dove in particolare i calciatori impiegati contro i rossoneri hanno effettuato una seduta di scarico. Assieme a loro era presente anche Giorgio Scalvini, uscito nel finale del match per un infortunio alla spalla.

Come riportato da TMWScalvini è ancora dolorante, ma le sue condizioni appaiono comunque buone e le possibilità di vederlo in campo contro l’Inter restano elevate. Il calciatore verrà rivalutato domani per capire meglio la sua situazione.

Dopo la parte in palestra, i giocatori dell’Atalanta hanno svolto esercitazioni tecniche per prepararsi al meglio in vista della sfida alla capolista e i calciatori rimasti a riposo ieri hanno giocato in partitelle a campo ridotto.

Sia Sead Kolasinac che Josè Palomino hanno svolto l’allenamento con i compagni. Il bosniaco, che ha rimediato una ferita all’arcata sopraccigliare destra, è apparso in ottime condizioni, mentre l’argentino, fermo da inizio febbraio, punta a rientrare tra i convocati per la sfida di mercoledì.

Domani, come riporta TMW, per l’Atalanta è previsto un allenamento nel pomeriggio.

Continua a leggere

Flash News

Genoa, da valutare le condizioni di Vasquez per il match con l’Inter

Pubblicato

:

Johan Vasquez, calciatore del Genoa e della nazionale messicana - Serie A

Il Genoa di Alberto Gilardino tornerà in campo lunedì 4 marzo per la partita contro l’Inter, valida per la 27ª giornata di Serie A. Il tecnico del grifone ha concesso ben tre giornate libere alla squadra, reduce dall’importante quanto meritata vittoria di sabato al Ferraris. Le reti di Retegui e Bani hanno permesso al Genoa di salire a quota 33 punti, avvicinando il traguardo della salvezza in maniera considerevole.

Dato che l’Inter giocherà in settimana con l’Atalanta per recuperare la 21ª giornata, Badelj e compagni torneranno in campo solo dopo il weekend, e lo faranno a San Siro contro la capolista.

INTER-GENOA – VASQUEZ IN DUBBIO

Contro l’Udinese ha giocato e convinto per l’ennesima volta in stagione il messicano Vasquez. Il numero 22 è stato però sostituito a partita in corso in via precauzionale. Come ha spiegato Gilardino in conferenza stampa, un affaticamento al quadricipite è stato il motivo che ha portato al cambio. Fino a quel momento, oltre al regolare lavoro di copertura, Vasquez aveva sfiorato per ben due volte la rete contro i friulani.

Chiaramente l’infortunio è di entità minima, ma saranno doverosi dei controlli per capire se potrà essere a completa disposizione per il 4 marzo. Nel caso non arrivasse l’ok dallo staff medico, Vogliacco prenderebbe il suo posto, esattamente come ha fatto la scorsa giornata.

Continua a leggere

Calciomercato

Galliani sul mercato: “Di Gregorio? Non ho parlato con nessuno”

Pubblicato

:

d'alessandro

Al suo arrivo alla sede della Lega Calcio per l’assemblea odierna, l’AD del Monza Adriano Galliani è stato intervistato dai giornalisti presenti sul momento della squadra di Palladino, sul futuro del tecnico e della rosa. Nelle ultime settimane girano infatti voci di mercato che in Brianza riguardano tra gli altri Palladino e Di Gregorio.

GALLIANI – LE PAROLE DEL DIRETTORE SUL CAMPIONATO

SUL MOMENTO – “Il Monza va avanti di partita per partita sperando di fare sempre meglio. È il miglior momento, ma ricordiamoci i 51 punti in 32 partite dell’anno scorso, perché poi noi dopo 6 partite avevamo un punto“.

SUI GOL DI PESSINA E MALDINI – “Per me è molto romantico il fatto che i due gol di Salerno li abbiano segnati due ragazzi uno nato a Milano l’altro a Monza, uno cresciuto nel settore giovanile del Milan e uno nel Monza, per me è il massimo. La prima telefonata l’ho fatta a Paolo e gli ho detto che finalmente ho un Maldini che fa gol invece del terzinaccio che avevo prima e che non segnava mai (ride, ndr)“.

SUL SCENDERE A 18 SQUADRE – “La nostra posizione è chiara. Non capiamo perché se il calendario è stato reso fitto da competizioni FIFA e UEFA ci debba rimettere il nostro campionato. Per due squadre che devono giocare di più, dobbiamo cambiare un formato che va avanti da 20 anni?“.

GALLIANI IN LEGA CALCIO – LE PAROLE SUL MERCATO

SU PALLADINO – “Palladino e io abbiamo detto che ci saremmo parlati il 27 di maggio. Questi sono i patti e si cercano di rispettarli nella vita“.

SU DI GREGORIO –Io non sto pensando a nessuno e non ho parlato ancora con nessuna squadra. Il giocatore ha ancora 3 anni di contratto e il procuratore Belloni è una brava persona. Vale 20 milioni? Non lo so, prenderò un consulente finanziario (ride, ndr). Io ragiono di anno in anno, ho sempre fatto così anche al Milan. Figuriamoci se parlo adesso di mercato, il giocatore ha un contratto

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969