Connect with us
Chi è Ibrahima Bamba, il giovane talento seguito dall'Atalanta

Calcio Internazionale

Chi è Ibrahima Bamba, il giovane talento seguito dall’Atalanta

Pubblicato

:

Ibrahima Bamba

CHI È IBRAHIMA BAMBA – Nel corso delle ultime stagioni diversi giocatori italiani sono emigrati verso i campionati esteri, per testarsi e migliorarsi all’interno di altre leghe europee. Tra i nomi di spicco troviamo sicuro quelli di Scamacca e Lucca, approdati nell’ultima sessione di mercato rispettivamente a West Ham ed Ajax. Ma nell’ultimo periodo è risaltato molto il nome di un giovane italiano, attualmente in forza al Vitoria Guimaraes, ovvero Ibrahima Bamba.

L’ATALANTA SEGUE BAMBA, POSSIBILE APPRODO IN SERIE A?

Ibrahima Bamba negli ultimi mesi sta salendo alla ribalta, grazie alle sue prestazioni convincenti in Portogallo con la maglia del Vitoria Guimaraes. Il giovane italiano, avente anche cittadinanza ivoriana, ha lasciato l’Italia a quattordici anni per volare in Portogallo. Qui si è fatto notare nel corso dell’ultimo anno, superando la concorrenza fino a conquistarsi un posto da titolare nel centrocampo del Guimaraes.

Le sue prestazioni hanno stupito gli scout dell’Atalanta, che ha deciso di provare a riportarlo in Italia. Nel corso delle ultime settimane è stata fatta già una prima proposta al Vitoria Guimaraes da parte della Dea, ma prontamente respinta dai portoghesi. Ma i bergamaschi sicuramente non molleranno la presa su Bamba, cercando a tutti i costi di portarlo alla corte di Gasperini. Non stupisce l’interesse dell’Atalanta per Ibrahima Bamba, data la sua giovane età (20 anni) e la sua strepitosa forza muscolare, che sicuramente farebbe comodo nella rosa di Gasperini.

D’altronde l’interesse per il giovane Bamba risale già allo scorso maggio, quando Mancini l’ha convocato per lo stage della nazionale, presentandolo difatti a scout e dirigenti. Sicuramente sarà uno dei giovani italiani più chiacchierati nel corso delle prossime sessioni di mercato, dato che le sue prestazioni stanno attirando diversi club in giro per il mondo.

CHI È IBRAHIMA BAMBA

Ibrahima Kader Ariel Bamba nasce a Vercelli il 22 aprile 2002, da una famiglia originaria della Costa d’Avorio. Il giovane Bamba muove i suoi primi passi dal punto di vista calcistico proprio nella città dove è nato, giocando nelle giovanili della Pro Vercelli. Bamba ricopre principalmente il ruolo di mediano, avendo delle eccellenti qualità difensive, ma anche delle buone caratteristiche in fase di costruzione e gestione della palla. All’occorrenza il giovane italiano può ricoprire il ruolo di difensore centrale, data la sua stazza e il suo fisico imponente. A luglio 2020, Bamba passa dalla Pro Vercelli al Vitoria Guimaraes, dove dopo un anno e mezzo trascorso nella squadra giovanile dei portoghesi, si guadagna un posto nella rosa titolare.

Bamba finora ha collezionato 19 presenze in Liga Portugal, totalizzate tra la stagione 2021/22 e quella attuale.

LE RICHIESTE DEL VITORIA GUIMARAES PER CEDERLO

I portoghesi reputano ormai Ibrahima Bamba un elemento imprescindibile della squadra. Il giovane italiano è stato chiesto dall’Atalanta per una cifra vicino ai quattro milioni, cifra ritenuta irrisoria dai portoghesi, e quindi prontamente respinta. Il Vitoria Guimaraes al momento del rinnovo di contratto di Bamba fino al 2026, ha deciso di inserire una clausola rescissoria di trenta milioni di euro. Chiunque voglia acquistare Bamba è avvisato, o si avvicina alla cifra della clausola rescissoria oppure Bamba resta al Vitoria Guimaraes.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

Di Maria si lamenta ancora con gli arbitri: rischio squalifica

Pubblicato

:

Angel Di Maria, attaccante del Benfica si appresta a rinnovare il contratto con i portoghesi

DI MARIA – Le polemiche arbitrali sono all’ordine del giorno in Serie A, ma non solo. L’Associazione degli Arbitri portoghesi (APAF) ha avviato un procedimento disciplinare contro Angel Di Maria. Le azioni dell’argentino sono state al centro dell’attenzione dopo le sue critiche alla squadra arbitrale guidata da Fabio Verissimo. Tutto questo è avvenuto in seguito alla sconfitta 2-1 del Benfica contro lo Sporting nella semifinale di andata della Coppa del Portogallo. Le dichiarazioni di Di Maria hanno suscitato polemiche e ora l’APAF si prepara ad affrontare la questione in modo disciplinare.

POLEMICA – “Quello che è successo ieri sera è stato visibile a tutti. Continueremo a lavorare per raggiungere i nostri obiettivi. Soli contro tutti”.

Di Maria ha espresso il suo dissenso per una rete annullata al 76′ per presunto fuorigioco di Tengstedt, chiedendo spiegazioni all’arbitro al termine del match. È la seconda volta in meno di un mese che l’Associazione degli Arbitri portoghesi indaga sul Fideo, aumentando le sue possibilità di una possibile squalifica. Di Maria è tornato al Benfica dopo quattordici anni e ha già segnato quattordici gol. Inoltre, ha fornito nove assist cruciali che hanno contribuito al successo del club di Lisbona in varie competizioni, sia a livello nazionale che europeo.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il retroscena di Singo: “Mi volevano Inter, Milan e Atalanta”

Pubblicato

:

Monaco-PSG, Kylian Mbappé, Wilfried Singo, Ligue 1, Champions League

IL RETROSCENA DI SINGO – Dopo ben 4 stagioni nel calcio italiano, trascorse indossando la maglia del Torino, la scorsa estate ha rappresentato un grosso cambiamento per Wilfried Singo, trasferitosi in Ligue 1 al Monaco. Per l’ex laterale granata, quella in corso si sta rivelando un’annata piena di soddisfazioni, sia con il proprio club, con cui insegue la qualificazione alla prossima Champions League, che con la propria nazionale. Giocando nella Costa d’Avorio, infatti, Singo si è laureato campione d’Africa poco meno di un mese fa, al termine di un torneo pieno di sorprese. In un’intervista a Marca, il terzino ivoriano ha rivelato alcuni aneddoti di mercato risalenti alla scorsa estate.

IL RETROSCENA DI SINGO

SCELTA DIFFICILE – “C’erano diversi club italiani interessati a me, tra cui Inter, Milan ed Atalanta, ma alla fine ho preferito andare al Monaco. Ho maturato questa decisione consultandomi con il mio agente Maxime Nana e col mio amico Nicolas Nkoulou. Anche lui ha giocato qui a inizio carriera, e me ne ha parlato come un posto dove poter crescere e migliorare. Sono felice di essere in un club che da fiducia ai giovani e con infrastrutture di alto livello”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Mbappé esce e va in tribuna: contro il Monaco fuori dopo 45′

Pubblicato

:

Mbappé PSG, il francese ha deciso di lasciare i parigini a zero

MBAPPÉ ESCE E VA IN TRIBUNA – Dopo un tiro e molla lungo 3 anni e passa, la platea del Santiago Bernabeu si prepara ad accogliere il giocatore più forte al mondo, Kylian Mbappé, di fatto separato in casa col pubblico del Parco dei Principi. E non solo con loro, poiché anche Luis Enrique, che da tempo sta lanciando segnali di vario tipo, sembra disposto a fare a meno di lui.

Ieri sera infatti, in occasione del match contro il Monaco, un avversario speciale, il tecnico spagnolo ha tolto dal campo Mbappé dopo appena 45 minuti, senza che egli avesse manifestato alcun problema fisico. Si tratta dunque di una scelta puramente tecnica quella dell’ex allenatore del Barcellona, che non è però riuscito a scardinare la difesa dei biancorossi, capaci di strappare uno 0-0 alla capolista della Ligue 1.

MBAPPÉ ESCE E VA IN TRIBUNA

A far discutere è stato però l’atteggiamento dell’attaccante parigino, inquadrato dalle telecamere nei corridoi dello Stadio Louis II mentre parlava al telefono nel bel mezzo del secondo tempo, da lui trascorso poi sugli spalti in compagnia di sua madre Fayza Lamari. Non è mancato inoltre il commento di Luis Enrique riguardo la propria scelta nel corso del postpartita.

ABITUARSI – “Ho trascorso abbastanza tempo nel mondo del calcio per capire che tutto è importante in questo tipo di club. Prima o poi dovremo giocare senza Mbappé, e ci tocca abituarci. Io devo prendere le mie decisioni pensando a ciò che è meglio per la squadra”.

 

Continua a leggere

Bundesliga

Okafor miglior subentrante, la rabbia di Pellegrini – Rassegna social

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969