Connect with us
Chi è Ilario Monterisi, il difensore col vizio del gol

Flash News

Chi è Ilario Monterisi, il difensore col vizio del gol

Pubblicato

:

Dove vedere Reggina-Frosinone in tv e streaming

Ilario Monterisi è un calciatore originario di Trani che si sta facendo conoscere nel campionato cadetto italiano a suon di buone prestazioni. Dal Bari fino al Frosinone, dalla Serie C alla Serie A, passando per la sua duttilità e una maturità, calcistica e non, da grande calciatore.

GLI INIZI E L’ESORDIO IN SERIE A

Ilario Monterisi muove i suoi primi passi calcistici nel settore giovanile del Bari, compiendo tutta la trafila con il club biancorosso. Nel 2018 è il Lecce ad accaparrarselo ed ufficializza il passaggio di Monterisi a titolo definitivo, venendo poi spostato in Primavera 2. Il suo fisico strutturato (1,90 cm) e la pulizia nei contrasti permette al calciatore classe 2001 (di dicembre) di scalare le gerarchie fino a farsi notare dall’allora allenatore del Lecce, Fabio Liverani. Il tecnico in un primo momento lo convocherà, con una certa regolarità, in prima squadra facendo sempre panchina. Arriva, però, negli ultimi due minuti di Serie A di un Lecce ormai retrocesso, l’opportunità per Ilario, di scendere sul manto erboso in un match di Serie A: Lecce-Parma terminato 3-4. Il 2 agosto 2020 è la data che fa di un ricordo, la prima grande pietra miliare nella carriera di Monterisi.

 L’ESPERIENZA IN SERIE C

Ilario viene mandato a “farsi le ossa”: c’è il Catanzaro ad aspettarlo a braccia aperte in Serie C il 31 agosto 2021. Il “centraloneitaliano scende per la prima volta in C, ma l’esperienza con i giallorossi non durerà molto. Monterisi con il Catanzaro giocherà solamente in 3 occasioni, segnando anche un gol, venendo rilegato spesso in panchina. A gennaio, per lui, si fa avanti un’altra squadra di Serie C: la Fidelis Andria. “L’U.S. Lecce comunica di aver risolto con il Catanzaro la cessione in prestito del calciatore Ilario Monterisi e di aver ceduto contestualmente, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del difensore classe 2001 alla Fidelis Andria.” Questo il comunicato ufficiale del club ai primi di gennaio. Con la Fidelis Ilario giocherà 13 delle 15 gare disponibili mettendo a referto una marcatura.

IL FROSINONE E IL PRIMO GOL IN B

Terminato il prestito all’Andria, il Lecce decide che un altro prestito farebbe al caso di Monterisi: ci pensa il Frosinone, in piena gestione Fabio Grosso. L’ex campione del mondo intuisce che le capacità del ragazzo, pulizia di contrasto e capacità di passaggio più che positiva (percentuale dell’83%), possono valere anche da terzino destro, ruolo che verrà impiegato dal classe 2001 ad inizio stagione 22-23 con il Frosinone. 4 ad oggi i match con la maglia gialloblù e un gol per Monterisi. Il primo gol in B non è scontato, perché è arrivato nell’ultima uscita del Frosinone, contro il Sudtirol, match terminato sull’1-1: la marcatura ha permesso agli 11 di Grosso di acciuffare un punto all’ultimo secondo. Primo posto consolidato e punto spartito con i padroni di casa solamente al 95′. Primo gol indimenticabile sotto tutti gli aspetti. Chissà se lo rivedremo in Serie A, con il Frosinone o con il Lecce si intende, perché la maturità di Monterisi emerge ogni partita di più.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Mou punta Ranieri: insegue il terzo clean sheet di fila in casa

Pubblicato

:

roma

Dopo la grande delusione dell’eliminazione in Coppa Italia contro la Cremonese, la Roma prova a consolarsi con un dato difensivo confortante in vista della partita contro l’Empoli.

La squadra di Mourinho ha infatti vinto le ultime due gare in casa di Serie A (contro Bologna e Fiorentina) senza subire alcun gol e aspira alla terza porta inviolata consecutiva, come non accade dal 2019 con Claudio Ranieri in panchina (in cui la Roma vinse 1-0 contro l’Udinese, 3-0 contro il Cagliari e 2-0 contro la Juventus).

Continua a leggere

Flash News

La Juventus è la regina dei gol su calcio da fermo: la statistica

Pubblicato

:

Juventus

Un dato molto particolare quello che è stato estrapolato dalle ultime partite della Juventus. Infatti, quattro degli ultimi sei gol nelle ultime giornate di campionato sono arrivati su calcio piazzato. Una statistica che in realtà sta caratterizzando la stagione della squadra bianconera. La squadra del mister Allegri è quella con la percentuale più alta di reti segnate da calcio da fermo in questa Serie A TIM (40%: 12/30).

La Juventus però mantiene grandi problemi in fase di attacco. Sono solo 30 le reti segnate dai bianconeri in questo campionato. Allegri e i suoi giocatori devono cambiare questo trend, per salvare la stagione servono più gol e giocate da parte degli attaccanti, che in questa prima fase di campionato hanno prodotto davvero troppo poco dal punto di vista realizzativo.

Continua a leggere

Flash News

Immobile punta sul feeling con il Verona per ritrovare il gol perduto

Pubblicato

:

Immobile

Dopo l’infortunio rimediato a Reggio Emilia contro il Sassuolo e il difficile ritorno in campo nella partita di Coppa Italia contro la Juventus, Ciro Immobile prova ad appellarsi alla buona sorte per ritrovare la via del gol.

Il centravanti della Lazio ha infatti segnato 10 gol in 11 sfide contro l’Hellas in Serie A e contro la squadra di Zaffaroni proverà a ritrovare la vena realizzativa, dal momento che l’attaccante campione d’Europa con la nazionale italiana non ha trovato la rete nelle ultime tre partite di campionato e non registra una striscia più lunga senza segnare dal periodo tra febbraio e aprile del 2021 (le partite senza gol in quel caso furono otto).

Continua a leggere

Europa League

Solbakken escluso dalla lista UEFA a causa del FairPlay finanziario

Pubblicato

:

Solbakken

Il neo acquisto della Roma, il giovane attaccante norvegese Solbakken, è stato tolto dalla lista UEFA per motivi di FairPlay finanziario. Il club giallorosso questa sera ha comunicato via mail alla UEFA la lista dei convocati, ma dopo alcuni controlli e verifiche, sono emerse delle interpretazioni diverse rispetto alla Roma per via dei paletti del settlement agreeement. Mourinho e la società si sono ritrovati nella situazione di dover escludere uno tra Llorente, Solbakken e Wijnaldum.

I giallorossi hanno ritenuto troppo importante la convocazione di Gini Wijnaldum e di Llorente. La Roma, che gioca con la difesa a 3, ha ritenuto più utile la convocazione del difensore spagnolo. Solbakken alla fine è stato l’unico a rimetterci in questa situazione. Il norvegese dovrà cercare di tirar fuori il meglio in campionato e giocarsi quindi le sue chance in Serie A.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969