Connect with us
Chi è Loïs Openda, l'attaccante in gol contro il Psg e seguito dal Milan

Calcio Internazionale

Chi è Loïs Openda, l’attaccante in gol contro il Psg e seguito dal Milan

Pubblicato

:

Openda

CHI È LOÏS OPENDA – L’anno nuovo nel mondo del calcio è cominciato col botto. Il Paris Saint-Germain ha infatti perso contro il Lens nel match della 17esima giornata della Ligue 1. Il club allenato da Franck Haise si è imposto con perentorio 3-1 su Mbappé e compagni e si lancia come una forte pretendente al titolo.

Il secondo gol del Lens è stato segnato da Loïs Openda, attaccante belga classe 2000 che sta giocando una stagione fin qui strepitosa. E che si sta facendo notare anche in chiave mercato, specialmente dal Milan di Paolo Maldini e Frederic Massara.

CHI È LOÏS OPENDA – LA CARRIERA DEL CLASSE 2000

Ikoma Loïs Openda nasce calcisticamente nello Standard Liegi, club della sua città natale, ma viene presto ceduto a un club che di giovani interessanti se ne intende: il Club Bruges. Con i nero-blu esordisce sia in Campionato che in Champions League ad appena 18 anni.

Dopo due stagioni da comprimario, nel 2020 chiede di essere ceduto in prestito per avere  finalmente una possibilità da titolare. Viene quindi ceduto a titolo temporaneo agli olandesi del Vitesse. Nel nuovo contesto della Eredivisie Openda non ci mette molto a carburare.

Nella stagione 2020/21, la sua prima da titolare, gioca 33 partite in Campionato, segnando 10 gol. Grazie alle quali gli olandesi riescono ad agguantare il quarto posto in classifica. Il suo score aumenta nella stagione 2021/22, dove mette a segno 23 gol in tutte le competizioni, di cui 18 in Eredivisie, giungendo secondo nella classifica marcatori dietro solamente a Sebastien Haller.

Il Lens non ha dubbi a sborsare 9,8 milioni di euro per acquistarlo questa estate a titolo definitivo. Con i francesi ha da subito iniziato alla grande la stagione, diventando uno dei principali protagonisti del Campionato. Incluso il gol siglato contro il Psg, per lui sono già 8 i gol in Ligue 1 in 17 presenze.

Le sue prestazioni hanno ovviamente richiamato l’attenzione del ct Roberto Martinez. Dopo aver fatto tutta la trafila delle nazionali under, Loïs Openda fa il suo esordio col Belgio nel match di Nations League contro la Polonia, segnando anche un gol. Viene convocato anche per il Mondiale in Qatar, dove gioca una manciata di minuti nel match contro il Canada. Martinez avrebbe potuto sfruttarlo di più date le difficoltà sotto porta dei diavoli rossi.

CHI È LOÏS OPENDA – ECCO COME GIOCA

Centravanti con un raro fiuto del gol, Haise preferisce schierarlo in un attacco a due, ma può anche agire come unica punta. La sua caratteristica principale è l’attacco alla profondità. Non avendo l’altezza di un tipico ariete d’area (solo 177 cm), ha imparato a usare la sua velocità e la sua intelligenza per sapersi muovere tra le maglie delle difese avversarie ed essere letale.

Altra dote dell’attaccante belga è la sua freddezza sotto porta. Openda si è dimostrato uno degli attaccanti più glaciali del panorama europeo e il dato sugli expected goals ci aiuta a capirlo. In questa stagione, Openda ha al suo attivo 6,8 xG in totale, e il fatto che abbia segnato 8 reti ci fa capire come stia capitalizzando praticamente ogni occasione che gli capiti tra i piedi. Tanto per intenderci su che finalizzatore sia, ha quasi le stesse statistiche cha ha Victor Osimhen in questa stagione col Napoli.

Altra caratteristica è la sua dinamicità. Openda ama infatti svariare per tutto il fronte offensivo, per cercare la posizione ideale dal quale attaccare lo spazio. Ma anche per poter dialogare con i suoi compagni (l’uno-due nello stretto rientra nel suo repertorio) o per tentare il dribling sulla fascia (può infatti anche essere adattato come attaccante esterno).

CHI È LOÏS OPENDA – L’INTERESE DEL MILAN

Le sue prestazioni hanno destato l’interesse anche di Paolo Maldini che, come sappiamo, è sempre molto attento nello scouting dei migliori giovani talenti del calcio europeo. Portare l’attaccante del Lens al Milan potrebbe essere una mossa azzeccata da parte del ds rossonero.

Openda sarebbe il centravanti del futuro per Stefano Pioli, viste le età avanzate di Olivier Giroud e Zlatan Ibrahimovic. Inoltre il suo prezzo è ancora alla portata delle casse milaniste. Tuttosport ha riportato una valutazione che si aggira intorno ai 20 milioni, relativamente pochi per un attaccante che potrebbe definitivamente esplodere nel nostro campionato.

Se vogliamo un altro fattore interessante, questo è rappresentato dall’enclave belga già presente a Milanello. De Katelaere, Origi, Saelemaekers, Vranckx, tutti connazionali di Loïs Openda che potrebbero dare più di una mano al giovane ad ambientarsi al Milan. E, chissà, magari creare in futuro una nuova mistica nell’imaginario rossonero, come lo fu il Milan degli olandesi a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

 

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Le partite del giorno – Giovedì 2 febbraio

Pubblicato

:

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

ITALIA – COPPA ITALIA

Ore 21.00: Juventus-Lazio (Canale 5)

SPAGNA – LA LIGA

Ore 21.00: Real Madrid-Valencia

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Donnarumma sul passato al Milan: “Ho vissuto otto anni fantastici”

Pubblicato

:

Con la cessione di Keylor Navas al Nottingham Forrest, il Psg ha definitivamente chiuso la telenovela riguardante il portiere titolare della squadra. Intervenuto ai microfoni del podcast Esperimento 36, Gianluigi Donnarumma ha ripercorso i suoi anni passati in rossonero. Di seguito le sue dichiarazioni.

GLI ANNI AL MILAN – “Al Milan ho vissuto otto anni fantastici. Da bambino sognavo di diventare un professionista ma giocavo soprattutto per divertimento. Poi, dopo i 14 anni, ho iniziato a sognare di diventare un giocatore importante e ho capito che sarei diventato un campione quando Mihajlovic mi ha chiamato nello spogliatoio per dirmi che avrei giocato titolare il giorno dopo”.

L’ESPERIENZA AL PSG – “Ora sono al Psg, un grandissimo club. Sto davvero molto bene qui, ho vinto un campionato e una Coppa di Francia e speriamo in futuro che arrivino altri trofei”.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Chelsea senza freni: il clamoroso dato sulle spese dei Blues

Pubblicato

:

Se in Serie A la sessione invernale di mercato non ha regalato grossi colpi ad effetto, in Premier League il Chelsea ha messo in atto una campagna acquisti faraonica. Il mercato dei Blues è stato infatti senza freni, tanto da arrivare a registrare un clamoroso dato.

Come riportato da Transfermarkt, a gennaio, ad eccezione della Premier League, il Chelsea ha speso di più rispetto a quanto non abbiano fatto gli altri top 4 campionati europei messi insieme. Nello specifico: Ligue 1, Bundesliga, LaLiga e Serie A. Combinate, hanno speso un totale di 256,3 milioni di euro.

Il club londinese invece, con il pagamento in extremis della clausola di Enzo Fernandez, ha speso ben 329,5 milioni di euro. Altro dato non da poco, è la spesa dei top 5 campionati: con l’aggiunta della Premier League, la somma totale diventa 1,09 miliardi. Numeri che testimoniano la grandissima potenza economica di cui dispongono club che militano nel massimo campionato inglese.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Serata da incubo per Mbappé: sbaglia due rigori ed esce per infortunio

Pubblicato

:

Mbappé

Serata da incubo per Kylian Mbappé. La gara dell’asso parigino contro il Montpellier è durata appena 21 minuti che alla fine si sono rivelati indimenticabili, ma per i motivi sbagliati.

SERATA NERA

In un match che si sta rivelando insidiosissimo, il PSG ha addirittura avuto la doppia clamorosa occasione per passare subito in vantaggio. Il rigore concesso al settimo minuto di gioco è stato affidato ai piedi di Kylian Mbappé, che però si è fatto ipnotizzare da Lecomte. Pensate che sia finita qui? Tutt’altro, perché il VAR ha concesso addirittura una seconda chance all’ex Monaco concedendo un nuovo tiro dagli undici metri. Il secondo tiro dal dischetto è andato, tuttavia, ancora peggio del primo. Lecomte è stato di nuovo bravissimo a deviare il pallone sul palo, ma dopo la carambola che ne è derivata il pallone è finito ancora una volta sul destro di Mbappé liberissimo di appoggiare comodamente in tap-in. Anche in questo caso, però, l’attaccante della nazionale francese è riuscito a sorprendere tutti spedendo clamorosamente altissimo sulla traversa.

E visto che i guai non vengono mai da soli, al ventunesimo Mbappé si è anche dovuto arrendere ad un problema alla coscia ed è stato rilevato da Ekitike.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969