Connect with us
Chi è Lukas Vorlicky, il cristallo di Boemia di casa Atalanta

Flash News

Chi è Lukas Vorlicky, il cristallo di Boemia di casa Atalanta

Pubblicato

:

Chi è Lukas Vorlicky

CHI È LUKAS VORLICKY – Da sempre il settore giovanile Atalanta è capace di fare grande lavoro di scouting e creazione giovani, la casa dei giovani talenti italiani ma soprattutto esteri. Lukas Vorlicky, direttamente dalla Repubblica Ceca è uno dei migliori talenti passati dalla casa giovanile di Zingonia, tanto talentuoso quanto sfortunato. Andiamo a scoprire nel dettaglio il ragazzo, per molti il nuovo Josip Ilicic.

LA CARRIERA

Nome poco noto al grande pubblico, ma ben conosciuto agli addetti ai lavori: cinque anni fa era considerato uno dei più grandi prospetti del calcio continentale, un predestinato. E infatti l’Atalanta lo aveva acquistato appena 15enne dalla Zbrojovka Brno. Due anni nelle giovanili, poi nel 2019 il grande salto appena 17enne in Primavera per prendere il posto di Dejan Kulusevski, il gioiello svedese oggi al Tottenham Hotspur di Conte.

DRIBLLARE ANCHE IL DESTINO

Vorlicky, impiegato anche nelle prime amichevoli estive, doveva essere il nuovo baby fenomeno del settore giovanile e aveva già un posto prenotato in prima squadra insieme all’altro talento Amad Diallo, oggi anche lui in Premier League. Invece una serie di infortuni ripetuti lo hanno tolto letteralmente dal campo: in tre anni con la Primavera atalantina appena 15 presenze e 5 gol. Sparito dai radar del calcio che conta. L’Atalanta però non ha smesso di credere in questo ragazzo ceco del 2002 che alla prima opportunità con la prima squadra si è fatto vedere subito con una doppietta.

LE CARATTARESTICHE

Attaccante imponente e importante, può agire da centro boa vecchio stile ma allo stesso tempo non disdegna mettere in mostra la sua tecnica. Ricorda a tratti Josip Ilicicimprevedibile soprattutto quando prova ad andare a giocare con il piede debole, decisamente spiccato ed educato. Tiro potente, fa di lui anche un ottimo tiratore.

Difficile immaginarlo a breve in prima squadra, forse sarà più facile da dopo la sosta per i Mondiali: a gennaio compie 21 anni, è ancora giovane, il futuro è dalla sua, il talento non si discute. E i tifosi atalantini, che lo definivano il nuovo Ilicic, sperano di poterlo vedere presto in serie A, anche se con qualche anno di ritardo rispetto alle previsioni giovanili.

 

Calciomercato

L’agente di Folorunsho: “Le parole di Spalletti riempiono d’orgoglio, potenzialmente è da Napoli”

Pubblicato

:

Folorunsho

Mario Giuffredi, agente di Michael Folorunsho, attaccante dell’Hellas Verona, ha commentato gli elogi da parte di Spalletti al proprio assistito. “Folorunsho è una belva“, le parole del C.T. dell’Italia. A RadioKissKiss, Giuffredi si è espresso così:

ORGOGLIO – “Le parole di Spalletti mi hanno reso orgoglioso perché io l’ho preso l’anno scorso, quand’era in Serie B, al Bari, dove tra l’altro nei primi mesi non giocava a causa di alcuni problemi. Abbiamo fatto un percorso, è andato al Verona e le parole di Spalletti che lo descrive come una belva fanno piacere”.

FUTURO A NAPOLI? – “Quello non sta a me deciderlo perché non so chi sarà l’allenatore del Napoli. Ma potenzialmente è un giocatore da Napoli, da grande squadra. Se lo dice Spalletti, d’altronde, vuol dire che il valore del calciatore è un valore alto. Quest’anno ha realizzato due dei gol più belli del nostro campionato. Condò ha già scritto che Spalletti deve portarlo assolutamente agli Europei”.

La scorsa stagione il Verona ha pagato 200 mila euro per il prestito di Folorunsho proprio dal Napoli. Da valutare, come si evince dalle parole di Giuffredi stesso, se l’attaccante italiano, una volta rientrato alla base, continuerà il suo percorso nella squadra azzurra.

Continua a leggere

Flash News

Il Frosinone si prepara per il Lecce: terapie per Bonifazi, domani la rifinitura per i dubbi di formazione

Pubblicato

:

Periodo complicato in casa Frosinone per quanto riguarda infortuni e risultati. L’allenamento odierno dei ciociari sottolinea una squadra non ancora al completo con diversi nodi da sciogliere prima di scendere in campo contro il Lecce. La partita è importantissima per quanto riguarda la classifica ed è un vero e proprio scontro diretto. Il Lecce, al momento, ricopre la quattordicesima posizione con un solo punto di vantaggio sul Frosinone, sedicesimo a ventitré punti. Le assenze per Di Francesco sembrano essere quattro. Si tratta di Oyono, Marchizza, Lusuardi e Bonifazi che hanno lavorato a parte. I primi tre sono molto più vicini al rientro, rispetto all’ultimo che è alle prese con alcune terapie.

INFORTUNI FROSINONE, IL COMUNICATO

Di seguito il comunicato ufficiale della società sull’allenamento del primo marzo:

Seduta di allenamento mattutina alla ‘Città dello sport’ di Ferentino per i giallazzurri di mister Di Francesco che continuano a preparare la partita con il Lecce. Attivazione, esercitazioni tecnico – tattiche e calci piazzati, questo il programma odierno. Differenziato per Marchizza, Lusuardi e Oyono. Terapie per Bonifazi. Domani mattina in programma la rifinitura sempre a Ferentino.”

I mister di entrambe le squadre daranno domani le dichiarazioni ai media e di conseguenza di saprà ancora di più sui dettagli, le disponibilità e gli infortuni di Frosinone e Lecce in vista di questa partita importantissima.

Continua a leggere

Flash News

Italiano commenta la sfida che sarà col Torino: “Niente turnover, contento per il ritorno di Dodo”

Pubblicato

:

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, e Arthur, Fiorentina, Serie A, Coppa Italia, Conference League

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, ha rilasciato la solita intervista ai canali ufficiali dei viola in vista del match di sabato sera contro il Torino. I toscani arrivano da una vittoria importantissima contro la Lazio e dopo un periodo altalenante. Attualmente la squadra di Italiano è in settima posizione e l’Europa sembra alla portata anche quest’anno. Di seguito le dichiarazioni del mister della Fiorentina.

ITALIANO: ALLA FIORENTINA SERVE CONTINUITÀ 

SULLA STAGIONE – “Penso che la continuità sia l’unica cosa che conta in questo momento. Riuscire a trovarla è importante, perché è un problema che non riusciamo a risolvere. Facciamo fatica, in questi giorni abbiamo lavorato per cercare di dare valore alla vittoria con la Lazio, anche a livello di prestazione e atteggiamento. Così potremo ottenere il massimo da ogni partita”.

TORINO, PARTITA FISICA – “Confermo che sono state sempre partite difficili contro il Torino, per il modo in cui la squadra di Juric sviluppa il gioco e ti aggredisce. Sappiamo quello che troveremo e cercheremo di controbattere. Sarà una partita dispendiosa con ritmi altissimi”.

TURNOVER IN VISTA DELLA CONFERENCE – “No, credo che in questo momento, avendo avuto tempo per preparare la partita, ci dovremo concentrare solo sul Torino, una gara importante per noi. Serve la massima concentrazione per il campionato, poi penseremo agli altri impegni, tra cui la Conference, competizione a cui puntiamo molto”.

CONDIZIONE RITROVATA E RIENTRO DI DODÒ – “Ne ho parlato con i ragazzi. Gli ho detto che se approcciamo in questo modo con grande furore e qualità, si riesce a mettere in difficoltà gli avversari. Si riaggrega Dodo, siamo contenti del suo percorso. Ricomincerà a riassaporare il clima delle partite che contano e siamo contentissimi”.

Continua a leggere

Flash News

Sala tuona contro Cardinale per la questione San Siro: le sue ultime dichiarazioni

Pubblicato

:

Sala

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si è espresso di nuovo sulla questione della ristrutturazione dello stadio San Siro. Sala è intervenuto durante un convegno scientifico internazionale sugli effetti dello smog sulla saluta. I temi toccati sono di importanza vitale per la città di Milano. Tra i tanti punti affrontati si è anche parlato di San Siro. Precisamente, Beppe Sala ha voluto criticare l’operato del Milan di fronte alla poca chiarezza del club rossonero per quanto riguarda la possibilità di rimanere a San Siro assieme all’Inter dopo la chiacchieratissima ristrutturazione.

SALA: MILAN POCO CHIARO

Negli ultimi mesi il rapporto tra Sala ed il Milan è diventato più complicato, vista l’apparente indecisione del club di Gerry Cardinale sullo stadio. Pochi giorni fa sembrava ci fosse una riapertura da parte del Milan sulla ristrutturazione di San Siro con conseguente permanenza assieme ai rivali dell’Inter presso l’impianto storico. D’altra parte però sembra che le pratiche per la costruzione dello stadio di proprietà a San Donato siano ben avviate.

LE PAROLE DI SALA: “Quello che noi vogliamo e di cui abbiamo bisogno è di chiarezza. Stamattina ho anche sentito il sindaco di San Donato con cui i rapporti sono molto positivi. L’1 febbraio abbiamo mandato una lettera al Milan dicendo che prendiamo atto del fatto che San Donato ha avviato un procedimento, quindi se non interessa più San Siro ditelo. Loro ci hanno risposto tre settimane abbondanti dopo, con una risposta interlocutoria.

UN ULTIMATUM A CARDINALE – “Posto che ognuno fa i conti in casa sua. Io non mi permetto di giudicare quello che intende fare il Milan. È chiaro che se veramente non sono interessati a San Siro piuttosto che dirlo a una intervista a un quotidiano inglese prendano carta e penna e scrivano al Comune. E spero che non abbiano rinunciato alla idea di San Siro ma se così fosse, me lo scrivano su carta intestata e io ne prendo atto”.

INTER – “Sul fronte dell’Inter da una telefonata con Zhang ho ricavato alcune cose. La prima è che lui ha intenzione di continuare a essere presidente dell’Inter e a conservare il controllo della società. Questa credo che si una buona cosa per tutti. La seconda è che ha interesse a verificare, e questo lo farà con lo studio di WeBuild, se si possono fare i lavori senza bloccare lo stadio, perché se non si può mi hanno già detto che non gli interessa. E hanno ragione. In Zhang io vedo un interesse“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969