Connect with us

Calcio Internazionale

Chi è Romain Faivre, il gioiello francese che ha stregato il Milan

Pubblicato

:

E’ un’estate certamente particolare per il Milan targato Elliot, visti i roboanti risvolti portati da questa pazza sessione di calciomercato estivo. I rossoneri, infatti, hanno dovuto privarsi di Gigio Donnarumma e di Hakan Çalhanoğlu, due importantissime pedine della scacchiera di Stefano Pioli. La società di Via Aldo Rossi sta lavorando costantemente per riuscire a colmare i vuoti lasciati dai calciatori poc’anzi citati, cercando, allo stesso tempo, di portare ampiezza e qualità alla rosa milanista.

Se fra i pali la risposta è stata Mike Maignan, ex portiere del Lille campione di Francia, la trequarti ha ancora un posto da riempire. Difficile pensare, infatti, che Brahim Diaz, fresco di numero 10, possa essere l’unico calciatore a ricoprire quella posizione per una stagione intera. Il Milan si sta muovendo su diversi profili, e fra i tanti nomi spuntati sui giornali spicca, nelle ultime ore, quello di Romain Faivre, gioiello del Brest.

CARRIERA

Cresciuto nelle giovanili del Gennevilloise, dell’RC France e poi del Tours, il giovane classe 98 si fa spazio agilmente verso il Monaco, mostrando potenzialità importanti. Nel club del principato viene subito aggregato alla squadra B, dove totalizza 62 presenze e 9 reti in circa tre stagioni. La sua crescita non passa inosservata, ed infatti nell’annata 2018/19 arriva il suo esordio in prima squadra, precisamente in una partita di Coppa di Francia giocata contro il Lorient. Non passa molto tempo per vedere il suo debutto anche in Ligue 1, che avviene qualche tempo dopo contro il Guingamp. In seguito all’esonero di Thierry Henry, l’allenatore che lo ha lanciato in prima squadra, il ragazzo ritorna nella squadra B, dove disputa il resto della stagione 2018/19 e la stagione 2019/20. Il Brest si interessa fortemente a lui, e lo acquista a titolo definitivo nel Giugno 2020 per circa 400.000 euro.

Il fiore inizia definitivamente a sbocciare, e la piccola piazza di Bretagna rappresenta la giusta occasione per mettere in mostra il suo talento cristallino. Faivre amplia la sua estensione tattica, in quanto viene spesso posizionato sia al centro della trequarti che esterno a sinistra. Le sue doti tecniche diventano sempre più evidenti, ed il tocco di palla, elegante e sgusciante, non può più passare inosservato. Dal 2020 ad oggi Faivre ha disputato 39 partite e messo a segno 6 reti con la maglia biancorossa del Brest. Le qualità per il salto di certo non gli mancano, ed il Milan può essere, in questo senso, una grandissima opportunità per ascendere definitivamente.

 

E IL MILAN CON FAIVRE?

Ragionando in ottica rossonera, possiamo facilmente ipotizzare che il gioiello francese verrebbe posizionato al centro della trequarti, a meno di situazioni d’emergenza a destra. Nel 4-2-3-1 di Pioli il classe 98 avrebbe un ruolo di fondamentale importanza, sia in termini di definizione di gioco che di rifinitura. Parliamo di un calciatore completamente diverso da Çalhanoğlu, più portato al dribbling ed alla conduzione e meno al tiro da fuori. La sua grande capacità di portare palla e saltare l’uomo lo rendono ideale per le transizioni offensive e la creazione di superiorità numerica, mentre la sua duttilità gli consente di ricoprire anche la posizione di esterno a destra, una qualità non presente nel repertorio del turco.

Non è quindi da escludere un’ipotetica coesistenza in campo con Diaz, una possibilità che certamente seminerebbe panico e caos nelle difese avversarie. Il ragazzo è inoltre particolarmente dotato nei calci piazzati, specialmente nelle punizioni. I margini di miglioramento sono altissimi, e gli aspetti da migliorare tanti, ma sulla sponda rossonera di Milano troverebbe un ambiente ideale per crescere i concretizzare il suo grande talento.

Immagine in evidenza: Licenze Google Creative Commons

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Dove vedere Inter-Salisburgo in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Inter Salisburgo

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO IN TV E STREAMING – Ultimo test per l’Inter di Simone Inzaghi nel ritiro di Malta. Dopo la roboante vittoria per 6-1 contro i maltesi del Gzira con reti di Bellanova, Asllani, Calhanoglu, Gosens, Dimarco e Mkhitaryan, i nerazzuri dovranno ora affrontare un avversario ben più ostico, gli austriaci del Salisburgo.

Il match è in programma domani, 7 dicembre, a partire dalle 18, al Tony Bezzina Stadium. Inzaghi avrà un’altra opportunità di testare la condizione atletica dei giocatori che non hanno avuto l’opportunità di andare al Mondiale in Qatar. I vari Barella, Dimarco, Dzeko, Skriniar e Bastoni saranno dunque chiamati a mostrare la loro condizione durante la sfida.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, GLI AVVERSARI DEI NERAZZURRI

Gli avversari non sono da sottovalutare. Gli austriaci sono in testa al proprio campionato. Nonostante il terzo posto nel girone di Champions League, dietro a Chelsea e Milan, avranno comunque l’opportunità di rifarsi in Europa League, dove affronteranno un’altra italiana, la Roma di José Mourinho.

Al Salisburgo, inoltre, i giocatori di talento non mancano di certo. Come Noah Okafor, che il Milan di Pioli ha imparato a conoscere molto bene in Champions. O l’attaccante classe 2003 Benjamin Sesko, arrivato in prestito dal RB Lipsia. E il centrale serbo Strahinja Pavlovic, le cui prestazioni sono finite nel mirino di Juventus e Roma.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO

Per i tifosi nerazzuri che vorranno seguire la propria squadra anche in questa amichevole, il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Inter. La visione dell’incontro sarà però disponibile solo a pagamento, al prezzo di €3,49.

Il match non sarà inoltre trasmesso in tv. Quindi, la sola occasione per non perdere l’appuntamento è quella di sintonizzarsi sulla pagina facebook dei nerazzuri a partire dalle 18 di domani.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, LE PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Bellanova, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Carboni, Dzeko.

Allenatore: Simone Inzaghi.

Salisburgo (4-3-1-2): Köhn; Wöber, Pavlovic, Bernardo, Dedic; Kjaergaard, Seiward, Sucic; Adamu; Okafor, Sesko.

Allenatore: Matthias Jaissle.

 

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Marocco-Spagna, le formazioni ufficiali: Morata in panchina!

Pubblicato

:

Pronostico Marocco-Spagna

Quest’oggi, alle ore 16, all’Education City Stadium andrà in scena il penultimo match valido per gli ottavi di finale del Mondiale in Qatar. Il Marocco, vincitore del gruppo F ai danni di Belgio e Canada, affronterà la Spagna, arrivata seconda nel gruppo E in cui ha trionfato il Giappone.

Luis Enrique conferma Rodri in difesa in coppia con Laporte, sulla fascia destra, invece, Llorente vince il ballottaggio con Azpilicueta. A centrocampo agirà il tridente del Barcellona composto da Busquets, Pedri e Gavi, mentre davanti c’è Asensio dal primo minuto con Dani Olmo e Ferran Torres ai suoi lati. Il Marocco schiera Amallah nel trio di centrocampo con Amrabat e Ounhai. In attacco confermati Ziyech, En-Nesyri e Boufal.

Marocco (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Llorente, Rodri, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Asensio, Dani Olmo. Ct. Luis Enrique

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rinnovo Skriniar, Inter ottimista: pronta una super offerta!

Pubblicato

:

Skriniar

In casa Inter, complice la sosta per il Mondiale in Qatar, le energie sono concentrate per il rinnovo del contratto di Milan Skriniar, in scadenza a giugno 2023.

Secondo quanto riportato da SportMediaset, i dirigenti nerazzurri sarebbero pronti ad offrire al calciatore un ingaggio da circa 6,5 milioni a stagione che con i bonus potrebbero raggiungere i 7.

Le modalità dell’offerta sarebbero le stesse che, circa un anno fa, hanno portato anche ai rinnovi di Brozovic e Lautaro Martinez.

Fondamentale per l’Inter chiudere questo rinnovo al più presto, possibilmente prima della ripresa del campionato e dell’inizio del calciomercato, per scacciare l’interesse di tanti club esteri, su tutti il PSG che ha già cercato Skriniar in estate con grande insistenza.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Tite e la “danza del piccione”: “Nessuna mancanza di rispetto”

Pubblicato

:

Tite, allenatore della Selecao, risponde alle critiche a sfavore delle varie esultanze di ieri sera, in particolare quella che lo ha visto coinvolto dopo il terzo gol, nella cosiddetta “danza del piccione” ideata da tempo da Richarlison.

“NON HO MANCATO DI RISPETTO A NESSUNO”

Il ct dei verdeoro ha sentito il dovere di precisare: “Ci sono sempre persone cattive che lo vedono come una mancanza di rispetto. Ho detto ai giocatori di nascondermi un po’ per non dare troppo all’occhio. Non volevo che avesse altra interpretazione se non la gioia per il gol segnato, per il risultato e la prestazione. Mai quella di mancare di rispetto all’avversario o a Paulo Bento, per il quale ho grande rispetto”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969