Connect with us
Incontro tra la Juventus e l'agente di Chiesa: il punto sul rinnovo

Flash News

Incontro tra la Juventus e l’agente di Chiesa: il punto sul rinnovo

Pubblicato

:

I consigli del fantacalcio per la 26ª giornata

CHIESA RINNOVO – La Juventus sembra rivitalizzata rispetto alla scorsa disastrosa stagione. La Vecchia Signora è tornata a competere per la conquista dello Scudetto e, senza alcun dubbio, uno dei fattori che stanno rendendo viva questa speranza è il recupero a pieno regime di Federico Chiesa. L’attaccante azzurro si è rivelato fondamentale, sia numericamente che tatticamente, per gli schemi bianconeri, con il club che vorrebbe trattenere il suo pupillo ancora a lungo.

Considerando che il contratto di Chicco scadrà nel 2025, i dirigenti juventini Giuntoli Manna hanno incontrato l’agente del giocatore, Fali Ramadani, per discutere della possibilità di estensione annuale del contratto di collaborazione, riporta Gazzetta.it. Il clima amichevole e disteso sarà importante per il buon esito della trattativa, seppur non vi siano ancora accordi concreti. La possibilità più realistica è il rinnovo fino al 2026 5 milioni di euro a stagione, stesse cifre incassate attualmente da Chiesa.

La trattativa è ancora lontana dalla conclusione, ma i segnali sono positivi e c’è fiducia nell’ambiente per il continuo del matrimonio tra le parti.

Flash News

Retegui: “Sogno di essere titolare all’Europeo, la rovesciata è stata istinto”

Pubblicato

:

Mateo Retegui, calciatore del Genoa e dell'Italia - Serie A, EURO 2024

Mateo Retegui ha dato il via alla vittoria del Genoa contro l’Udinese con una rovesciata di pregevole fattura. L’attaccante italo-argentino è intervenuto ai microfoni di DAZN dopo la partita e ha parlato anche di nazionale.

LE PAROLE DI RETEGUI

TITOLARE ALL’EUROPEO? – “Lo voglio, ma mancano tanti mesi per giugno, ora devo pensare al Genoa perchè ci sono partite difficili, poi vediamo. Io lo sogno e cerco di fare bene con il Genoa per poi andare in nazionale. Lo voglio tanto”.

SULLE PAROLE DI SPALLETTI – “Sono grato delle parole di Spalletti, dopo l’infortunio è sempre difficile per la paura che il ginocchio mi ha fatto. Con tutto lo staff e il mister sto tornando ad essere di nuovo il giocatore che sono e ad esultare in campo. Sono contento del momento che stiamo vivendo. Su quello che ha detto il mister, non gioco alla play”.

SULLA ROVESCIATA – “La rovesciata è nata quando ho visto la palla andare in alto e l’unico movimento per calciare era quello, mi è venuto d’istinto. Quella fatta dal mister era più bella, avrò tempo di guardarla”.

SULL’ALLENAMENTO – “Ci alleniamo in modo speciale per gli attaccanti, per me è molto importante perchè vivo di questo giorno dopo giorno con l’allenamento e tutti vogliamo migliorare, ci alleniamo per farlo e anche per diventare uomini”.

Continua a leggere

Flash News

Dove vedere Cagliari-Napoli in tv e streaming

Pubblicato

:

Cyril Ngonge, calciatore del Napoli - Serie A, Coppa Italia, Champions League, Europa League

DOVE VEDERE CAGLIARI-NAPOLI IN TV E STREAMING – La Unipol Domus di Cagliari si prepara ad ospitare la squadra campione d’Italia: alle 15:00, in Sardegna, arriva il Napoli di Calzona. Una squadra profondamente rinnovata nell’umore e nell’animo, rispetto a quella che lo scorso anno maggio alzava al cielo il Tricolore. Ma anche una squadra che vuole ritrovare i tre punti e la forza d’animo che l’ha contraddistinta. Agli uomini di Ranieri l’onore e l’onore di provare a mettergli i bastoni tra le ruote.

Si gioca questa domenica alle ore 15:00: direzione di gara affidata al fischietto di Luca J. Pairetto.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

I padroni di casa hanno rivisto la luce, dopo 4 giornate di buio. Dall’ultima vittoria, datata 26 gennaio contro il Bologna, si sono succedute 4 sconfitte (Frosinone, Torino, Roma e Lazio), fino al pari di domenica scorsa contro l’Udinese. Il match tra le mura di casa, laddove era arrivato l’unico trionfo, pòuò aiutare. Ma da parte die sardi servirà sicuramente una gara ai limiti della perfezione. Soprattutto per limitare un Victor Osimhen che, tornato sconfitto in finale dalla Coppa d’Africa, ha fame di gol.

E proprio da Victor Osimhen ripartiamo, per parlare del Napoli. L’ultima rete degli azzurri porta la firma del nigeriano, in Champions League contro il Barcellona. L’andamento altalenante della squadra di Calzona si legge nelle statistiche: dall’inizio del 2024 gli azzurri hanno giocato 9 partite, compresa Champions League e Supercoppa Italia. In queste nove gare, l’andamento è stato il seguente: sconfitta-vittoria-vittoria-sconfitta-pareggio-vittoria-sconfitta-pareggio-pareggio. Un ruolino di marcia fatto di alti e bassi, che evidenziano la fragilità psicologica della squadra. L’eroe del momento, in assenza di Osimhen, è stato il belga Ngonge, capace di levare per due volte le castagne dal fuoco agli azzurri.

DOVE VEDERE CAGLIARI-NAPOLI IN TV E STREAMING

La partita sarà visibile esclusivamente su DAZN, che detiene l’esclusiva di tutta la Serie A, con tre gare in co-esclusiva con SKY. Per vedere DAZN è necessario sottoscrivere un abbonamento. Ed è possibile usufruire del servizio o sul sito, oppure sull’app di DAZN, scaricabile su dispositivi mobili, Smart TV, Playstation e XBOX. Infine, è possibile vederla anche su ZONA DAZN sul satellitare.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI CAGLIARI-NAPOLI

CAGLIARI (4-3-1-2): Scuffet; Zappa, Mina, Dossena, Augello; Nandez, Makoumbou, Jankto; Gaetano; Luvumbo, Lapadula. All. Ranieri

NAPOLI (4-3-3): Meret; Mazzocchi, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Traorè; Politano, Osimhen/Simeone, Kvaratskhelia. All. Mazzarri

Continua a leggere

Flash News

Cioffi: “Partita più brutta della mia gestione, Samardzic si assuma delle responsabilità”

Pubblicato

:

cioffi inter udinese verona

Il Genoa si è imposto per 2-0 sull’Udinese nell’anticipo della 26′ giornata. Dopo la partita il tecnico bianconero Gabriele Cioffi è apparso molto amareggiato ai microfoni di DAZN.

LE PAROLE DI CIOFFI 

SUGLI EPISODI – “Parliamo di calcio, quelle sono scelte arbitrali. Sono episodi che condizionano le partite, l’ammonizione di Lautaro dopo un minuto, ma andiamo avanti. Abbiamo fatto una partita sottotono, equilibrati, ma poco coraggiosi e poco aggressivi, pochi duelli. Paradossalmente siamo stati più aggressivi in dieci nel secondo tempo che nel primo tempo”.

COSA MANCA? – “Noi sappiamo la posizione di classifica. Abbiamo riempito poco e girato poco con i tre dietro, non abbiamo trovato le mezzali e alzato i quinti senza creare superiorità, è la peggior partita sotto la mia gestione. Bisogna ripartire con coraggio, la squadra è viva e non rispecchia la posizione che ha. Dobbiamo dimostrare che non meritiamo questa classifica”.

SU SAMARDZIC Samardzic deve assumersi le responsabilità, perché le partite di sacrificio le ha fatte. Oggi sgomitava e non accettava la situazione della squadra e non è facile prenderla in mano quando più di un giocatore non è al suo massimo. Ne dovevo cambiare quattro, ne ho cambiato uno subito per dare un segnale. Bisogna guardare al buono che abbiamo fatto e chiudiamo il brutto capitolo di oggi”.

Continua a leggere

Flash News

Gilardino: “Abbiamo fatto una buona gara, Retegui bomber vero”

Pubblicato

:

Gilardino

Le parole di Alberto Gilardino dopo Genoa-Udinese, terminata 2-0. Grande soddisfazione per il tecnico rossoblu, che a DAZN esprime tutta la sua soddisfazione per la gara di oggi, lodando Retegui e, in generale, tutto il gruppo genoano.

PRESTAZIONE – “Sono felice per la prestazione, l’atteggiamento della squadra e sapevamo che non era una partita così semplice perché l’Udinese è una squadra strutturata. Abbiamo avuto la pazienza, la calma di riuscire a creare i presupposti per fargli male. Nella prima parte sembrava che stavamo addormentando la sfida ma stavamo scardinando la loro difesa, abbiamo preso parecchi calci d’angolo e poi l’abbiamo sbloccata. Abbiamo fatto una buona gara, abbiamo anche avuto il coraggio di andare a fare il secondo e per poco non facevamo anche il terzo“.

RETEGUI – “Se in queste condizioni fisiche e mentali è un giocatore forte, ha un margine di miglioramento importante. Vive da vero bomber l’area di rigore, ha margini di miglioramento nella manovra, nel primo passaggio ma dentro l’area di rigore sente la porta e deve solo continuare a lavorare ed avere fame di migliorarsi. Da qui alla fine deve essere un crescendo per lui“.

SODDISFAZIONI – “Sicuramente essere riusciti a creare questo legame forte con la nostre gente, merito dei ragazzi in campo. Credo di inculcare una mentalità alla squadra e la volontà di migliorarsi di ogni singolo giocatore. Li tengo tutti sul pezzo e tutti concentrati, ci penso giorno e notte perché ho giocatori importanti che spesso devo lasciare fuori e questo a volte non è semplice perché sono legato a loro non solo tecnicamente ma anche umanamente. Però lo devo fare per il bene della squadra, mi devo prendere queste responsabilità“.

SALVEZZA – “Ho detto ieri che ci servono 42 punti, dobbiamo fare uno step superiore e dobbiamo pensare a lavorare perché adesso arrivano partite come Inter, Monza e Juventus. Festeggiamo dopo questa vittoria, gli lascio qualche giorno libero però dobbiamo tenere sempre la mentalità alta e la voglia di superare ogni tipo di situazione con la perseveranza“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969