Connect with us

Flash News

Clamoroso: accordo Juventus-PES, addio alla EA Sports

Pubblicato

:

La Juventus, protagonista indiscussa degli ultimi 8 campionati di Serie A, si prende la scena anche del calcio… videogiocato. Proprio oggi infatti, dal profilo Twitter del gioco Pro Evolution Soccer è arrivata l’ufficialità della partnership esclusiva tra il club bianconero e il videogioco calcistico della Konami.

Questo incredibile risvolto potrebbe avere forti ripercussioni sulla sfida economica tra PES e Fifa dal prossimo settembre: la Juventus è il club più tifato in Italia e tra i più amati del mondo e come uomo immagine ha il giocatore più forte del mondo, Cristiano Ronaldo. Tanto basterebbe per recuperare i diversi clienti persi a causa della cessione dei diritti della Champions e dell’Europa League, persi lo scorso anno.

COSA SUCCEDERÀ

Ma quale sarà lo scenario a cui dovranno assistere i milioni di videogiocatori di tutto il mondo? Per chi sceglierà Pes, il mondo bianconero sarà presente a 360° gradi: dai kit ufficiali alla fedele ricreazione dell’Allianz Stadium, oltre che la presenza dei volti originali di tutti i giocatori di Sarri.

Grande delusione, invece, per i fan di Fifa: in attesa di possibili contromosse della EA, ad oggi non resta che prendere atto del fatto che nemmeno il nome Juventus comparirà più nel gioco e che gli stadi della Serie A si ridurrano dunque a due soltanto, l’Olimpico di Roma e San Siro.

La sensazione è che la EA fosse consapevole da tempo che questa decisione potesse arrivare, dopo che nel corso di quest’anno scelse volontariamente di togliere Cristiano Ronaldo dalla schermata principale del gioco in seguito alle accuse di stupro rivolte al portoghese. CR7 non sarà però l’ambassador di Pes 2020 poiché questo privilegio è stato già assegnato al bosniaco Pjanic che sarà presente sulla copertina del videogioco.

(Fonte immagine copertina: profilo Instagram di Pes)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

I commenti social del Mondiale: giorno 11

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le partite del giorno – Giovedì, 1 dicembre 2022

Pubblicato

:

partite del giorno

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

MONDIALI QATAR 2022

Ore 16:00 Croazia-Belgio (RAI 1)

Ore 16:00 Canada-Marocco (RAI SPORT + HD)

Ore 20:00 Giappone-Spagna (RAI 1)

Ore 20:00 Costa Rica-Germania (RAI SPORT + HD)

Continua a leggere

Flash News

L’agente di Igor sul futuro: “A Firenze è felice ma non si può mai sapere”

Pubblicato

:

Fiorentina Igor

Igor, difensore brasiliano fedelissimo di Vincenzo Italiano, sta entrando nel periodo della sua maturità calcistica. Nella giornata odierna, Marcelo Mascagni, agente del difensore della Fiorentina, ha parlato a Spaceviola. Di seguito le parole dell’intervista.

Sullo stato emotivo del giocatore: “Igor è molto felice a Firenze. Rispetto alla SPAL, quella della Fiorentina è una maglia più pesante. Lui si sente a casa.”

Su un possibile interessamento della Juventus: “Sono onesto, non c’è niente. Nessuno della Juventus ha parlato con noi. Lo leggo in giro, ma non c’è niente di vero. Lui è felice a Firenze, ma nel calcio non si può mai sapere”.

Sul sogno della nazionale brasiliana: “È sempre un sogno. Per lui l’idea è quella di trovare spazio per essere nel gruppo del Brasile“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Messico saluta i Mondiali dopo i gironi: non accadeva dal 1978

Pubblicato

:

Messico

Negli ultimi decenni si era diffusa la convinzione che la Nazionale del Messico fosse perseguitata dalla cosiddetta “maldiciòn del quinto partido“, ossia “la maledizione della quinta partita”, che, ai Mondiali, coincide con i quarti di finale, e che il Tricolor non raggiunge dal lontano 1986.

Dopo la mancata qualificazione a Italia ’90, dunque, ebbe inizio per il Messico una lunga serie di eliminazioni agli ottavi di finale, protrattesi per ben 7 edizioni del torneo: la serie è partita da Usa ’94 ed è terminata a Russia 2018. La vittoria di stasera contro l’Arabia Saudita, la prima per la squadra del Tata MartinoQatar 2022, non ha tuttavia evitato la precoce eliminazione ai gironi di Ochoa e compagni. Nonostante avessero gli stessi punti della Polonia, i messicani non hanno potuto prolungare la propria avventura in Qatar in virtù della differenza reti inferiore a quella dei biancorosssi.

Se consideriamo che ai Mondiali del 1982 il Messico non si è qualificato, l’ultima eliminazione in cui gli Aztecas non hanno superato i gironi di un Mondiale risaliva a più di quarant’anni or sono: parliamo dei Mondiali del 1978 in Argentina.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969