Il calcio è diventato sempre più una questione di trofei e vittorie sul campo, ma anche sul terreno di gioco dei soldi, il fatturato. Giunti alla 23ª edizione della “Deloitte Football Money League”, la speciale classifica riguardante i ricavi ottenuto durante l’anno precedente a quello in corso, ecco come si sono posizionate le 20 squadre che più si sono arricchite nella stagione 2018/19.

BARCELLONA AL COMANDO

Il primo elemento da sottolineare, indice di una crescita esponenziale del business nel mondo del calcio, il dato che riguarda l’aumento complessivo dei ricavi nell’arco di un solo anno: con 10,6 miliardi di dollari si è contrassegnato un nuovo record.

Ma andiamo nello specifico ad analizzare la situazione dei vari club. Al primo posto sale il Barcellona, che mai nella propria storia era stato in vetta, oltretutto frantumando la soglia dei 900 milioni di dollari, staccando il Real Madrid fermo al secondo posto con 757,3 milioni di euro.

All’inseguimento, ma non troppo distanti, ci sono il Manchester United (711,5 milioni) che strappa la medaglia di bronzo; poco più indietro il Bayern Monaco e il Psg, con i francesi in crescita costante dall’arrivo degli sceicchi in società. Guadagna una posizione la Juventus che entra nella Top 10, mentre Inter (14^), Roma (16^) e Napoli (20^) restano più indietro. Per le italiame si tratta di un buon risultato, certamente non paragonabile alle squadre spagnole e alle inglesi che viaggiano su treni ad alta velocità verso fatturati che appartengono ad altre dimensioni.

(Fonte immagine copertina: profilo FB La Liga)