Connect with us
Juve Stabia, Colucci post derby: "Vedo il bicchiere mezzo pieno"

La nostra prima pagina

Juve Stabia, Colucci post derby: “Vedo il bicchiere mezzo pieno”

Pubblicato

:

Juve Stabia

Il percorso della Juve Stabia riprende con un pareggio 1-1, nel derby campano contro la Turris. La partita è stata avvincente ed equilibrata, con entrambe le squadre che hanno avuto varie chances per portare a casa i tre punti. Le vespe rimangono al quarto posto, senza ampliare il margine dalle inseguitrici.

Al termine della sfida, Leonardo Colucci, tecnico della Juve Stabia, ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa:

Abbiamo commesso un po’ di errori. Perdendo i duelli individuali si va in difficoltà. Non era facile perché sapevamo del cambio di allenatore della Turris che è sempre un’incognita in molti casi. Abbiamo avuto anche qualche azione nel secondo tempo per portarla a casa ma mi tengo stretto il punto. La reazione dopo il gol mi è piaciuta ma va bene così perché era una gara con incognita. Qualche errore di troppo che dovremo correggere c’è stato comunque.

I cambi negli ultimi di gioco? Volevo passare al 4-4-2 e mettere un’altra punta perciò ho aspettato a fare gli ultimi cambi. La scelta di Guarracino era giustificata perché mi era piaciuto già in precedenti condizioni e poi ti dà anche vivacità ma anche per bilanciare un po’ la simmetria e dare man forte anche alla copertura difensiva soprattutto nel primo tempo dove la Turris spingeva molto da quel lato.

Maggioni ha avuto qualche lettura sbagliata che ci sta ma sono contento della prestazione. In qualche situazione deve essere un po’ più caparbio. A Caldore ed Altobelli ho detto che potevamo fare di più, ma che abbiamo reagito bene. A fine primo tempo ho parlato soprattutto di temperamento, impatto e fisicità e arrivare primi sulle seconde palle. Spesso abbiamo sbagliato qualche passaggio e abbiamo subito qualche transazione negativa. Spesso siamo stati bravi ad uscire ma siamo mancati negli ultimi 30 metri. E abbiamo preso qualche ripartenza soprattutto nel primo tempo che si poteva evitare. Ma il bicchiere lo vedo mezzo pieno stasera“.

Fonte immagine di copertina: profilo instagram della Juve Stabia

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La prima stagione del Monza in Serie A: un esordio da sogno

Pubblicato

:

Monza

Nel calcio, si sa, può cambiare tutto da un momento all’altro. Ne sa qualcosa il Monza che, nelle ultime stagioni, sembra vivere sulle montagne russe. Lo scorso anno, dopo l’amarezza per la promozione diretta sfumata solamente all’ultima giornata sul campo del Perugia, i brianzoli hanno trovato la loro prima storica promozione in A al cardiopalma nei playoff, contro il Pisa. In estate, grazie alle sapienti mani di Adriano Galliani, per il Monza sembrava aprirsi un nuovo ciclo nella massima serie. Colpi importanti, risultati inizialmente deludenti con conseguente cambio in panchina, fino all’impresa in casa della Juventus. C’è tutto nella stagione del Monza, che adesso può addirittura sognare l’Europa.

AVVIO COMPLICATO

Come spesso accade, l’euforia per una promozione, specie se è la prima in Serie A, risulta difficile da smaltire. A Monza invece, dopo i giusti festeggiamenti, l’amministratore delegato Adriano Galliani ha fin da subito cominciato a progettare qualcosa di più grande. Nasce così una rosa in gran parte rivoluzionata, che si pone innanzitutto l’obiettivo della salvezza.

Arrivano nomi importanti come Pessina, Sensi, Caprari e Petagna su tutti, e sul Monza cominciano ad ingrandirsi le aspettative. Il verdetto del campo però, almeno per le prime giornate, ribalta ogni previsione. La squadra di Stroppa dopo aver steccato l’esordio in casa col Torino, perde anche le successive 4 partite consecutive.

Il calendario complicato non aiuta (Napoli, Roma, Atalanta ed una lanciatissima Udinese), ma i numeri sono impietosi: 0 punti, 15 gol subiti e solo 2 segnati. Anche l’ipotetico scontro salvezza con il Lecce, assolutamente da vincere, non va come sperato con l’1-1 maturato al Via Del Mare. Un avvio complicato che sembrava mettere decisamente in salita il campionato dei biancorossi.

LA SVOLTA

Nel momento più difficile, la scelta più complicata si rivela la vera mossa vincente che dà la scossa a tutta la stagione. Nasce tutto dall’ennesima intuizione di Galliani, che sostituisce l’allenatore della promozione con Raffaele Palladino, tecnico della Primavera senza alcuna esperienza in panchina. Un azzardo che darà i suoi frutti fin dalla prima partita.

La risalita parte con la vittoria casalinga contro la Juventus. Un successo che, nonostante i bianconeri fossero in profonda crisi, fa estremamente rumore e che soprattutto rilancia le ambizioni della squadra. Seguono due vittorie consecutive, fino ad un periodo in cui i risultati positivi si alternano a quelli negativi. Tant’è che alla sosta dedicata ai Mondiali, il Monza si ritroverà a quota 16, a +9 sulla zona retrocessione.

Con il ritorno del campionato, le cose vanno addirittura meglio. La squadra di Palladino è ancora imbattuta in Serie A nel 2023, ed ha concluso il girone d’andata con 22 punti, record per una neopromossa. In mezzo, c’è il pareggio strappato all’ultimo secondo con l’Inter e la seconda impresa contro la Juventus, con lo straordinario 2-0 a domicilio rifilato ai bianconeri. Dovesse continuare così, questo Monza può davvero mettere il mirino sulla qualificazione in Conference League.

I PUNTI DI FORZA

Sicuramente questo nuovo corso del Monza si fonda sulle idee del suo giovane tecnico. Palladino ha saputo dare coesione e gioco ad un gruppo che sembrava aver risentito dell’inizio difficile. Anche i singoli hanno iniziato a fare il loro lavoro al meglio. A centrocampo, nonostante l’infortunio di Sensi, Pessina e la rotazione tra Rovella e Colpani stanno dando garanzie.

Gli esterni stanno facendo spesso la differenza, con Ciurria grande assistman e Carlos Augusto già a 4 gol in campionato. Nel reparto offensivo appaiono ispirati Caprari e Dani Mota, mentre in porta Di Gregorio, che ha superato la concorrenza di Cragno, si sta imponendo a suon di prestazioni, ultima quella dello Stadium dove si è rivelato decisivo. A mancare per ora sono solo i gol di Petagna e un po’ di stabilità difensiva, con i gol incassati che continuano ad essere troppi.

 

 

Continua a leggere

Calciomercato

Il Leeds ci prova per Nicolò Zaniolo

Pubblicato

:

Zaniolo

Il trequartista giallorosso Nicolò Zaniolo, ormai fuori dal progetto tecnico della squadra, è stato richiesto dal Leeds.

Dopo l’interesse e il successivo rifiuto al Bournemouth e l’interesse del Milan, poi tiratosi indietro, è il Leeds a provarci per Nicolò Zaniolo.

Come riportato da Nicolò Schira infatti, sarebbe la squadra inglese che, dopo l’acquisto di Weston McKennie dalla Juventus, vorrebbe provare un altro colpo last minute.

La palla passa al giocatore che, in caso di rifiuto, non potrà giocare con i giallorossi dopo esser stato già estromesso dalla squadra.

Continua a leggere

Calciomercato

Tottenham, l’arrivo di Bellerìn allo Sporting libera Pedro Porro: trattativa in dirittura d’arrivo

Pubblicato

:

Chiusa finalmente una trattativa che da ormai qualche settimana continuava ad andare avanti. Il giovane terzino Pedro Porro lascia lo Sporting Lisbona per trasferirsi al Tottenham di Antonio Conte per una cifra intorno ai 45 milioni di euro, a riportarlo è Gianluca Di Marzio.

Il club portoghese ha coperto la partenza del laterale classe 1999 con un colpo dal Barcellona. Si tratta di Hector Bellerìn, che in maglia blaugrana non ha trovato molto spazio ed è pronto a rilanciare la sua carriera in prestito allo Sporting.

Continua a leggere

Coppa Italia

Dove vedere Roma-Cremonese di Coppa Italia in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Cremonese

DOVE VEDERE ROMA-CREMONESE DI COPPA ITALIA IN TV E STREAMING – Come è noto, in settimana andranno in scena i quarti di finale di Coppa Italia. É fissata per mercoledì 1 febbraio il match tra Roma e Cremonese, alle ore 21, allo Stadio Olimpico.

La Roma arriva alla sfida in un buon periodo di forma. Nonostante la sconfitta contro il Napoli capolista, i giallorossi sono reduci da un ottimo inizio di 2023, capaci di collezionare 4 vittorie ed un pareggio a San Siro. La squadra di Mourinho è approdata a questo turno battendo il Genoa per 1-0 negli ottavi di finale. Partita sofferta, ma risolta dall’ingresso di Paulo Dybala, valore aggiunto di questa squadra.

La Cremonese non sta di certo disputando un buon campionato. Ultima in classifica, con soli 8 punti, la squadra di Massimiliano Alvini non è mai riuscita a vincere in campionato. É reduce dalla sconfitta contro l’Inter per 2-1, dopo essere passata in vantaggio con un gran gol di Okereke. Ma in Coppa Italia la musica è stata diversa: la Cremonese ha eliminato contro tutti e tutto il Napoli. Dopo il 2-2 dei tempi regolamentari e dei supplementari, i grigiorossi hanno avuto la meglio sulla squadra di Spalletti ai calci di rigore.

Questo è il primo scontro in assoluto tra le due compagini in Coppa Italia. In campionato i giallorossi hanno vinto per 1-0 grazie al gol di Smalling. La vincente della sfida giocherà contro la vincente di Fiorentina-Torino in semifinale.

DOVE VEDERE ROMA-CREMONESE DI COPPA ITALIA IN TV E STREAMING

La Coppa Italia è un’esclusiva Mediaset. RomaCremonese sarà visibile in diretta tv ed in chiaro su Canale 5. Si potrà assistere al match anche in streaming, su Mediaset Infinity. 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969