Connect with us

Flash News

Condò duro su Lukaku: “In Italia prendiamo giocattoli buttati”

Pubblicato

:

Lukaku

È triste notare come, con il passare degli anni, la nostra Serie A sia diventato un campionato di secondo piano. Sono sempre più infatti, i campioni affermati o i giocatori di livello internazionale che evitano il nostro Bel Paese in cerca di sfide più stimolanti a livello soprattutto europeo. Viceversa, cresce con gli anni il numero di giocatori più “stagionati” che arrivano in Italia per concludere la carriera. Allo stesso modo, cresce anche il numero di calciatori che hanno deluso altrove e arrivano in Serie A per rilanciarsi. È di questo avviso il noto giornalista Paolo Condò.

LE DICHIARAZIONI

È stata una critica molto aspra, ma allo stesso modo lucida, quella del giornalista di Sky Sport ai microfoni di Radio 24. Nella trasmissione “Tutti Convocati” Condò ha voluto esprimersi sul calciomercato italiano in generale e, in particolare, si è concentrato sugli acquisti di Ndombele da parte del Napoli e di Lukaku da parte dell’Inter.

“Ndombélé al Napoli? In Serie A abbiamo bisogno di andare a riscoprire giocatori che sappiamo esser forti, ma che hanno fallito nelle loro squadre. Sono passati i bambini ricchi e hanno acquistato tutti i giocattoli più belli che erano in vetrina, però i bambini ricchi sono anche capricciosi e magari l’anno dopo non vogliono più quei giocattoli. Allora noi con grande umiltà andiamo a prendere questi giocattoli buttati, mettiamo un cerotto, e li trattiamo con affetto. Tra questi anche Romelu Lukaku!”.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Neville ancora contro Ronaldo: “Quello che sta facendo è fuori luogo”

Pubblicato

:

Cristiano Ronaldo

Dopo la panchina in PortogalloSvizzera, Cristiano Ronaldo è stato preso nuovamente di mira da tutta la stampa mondiale. Non poteva ovviamente mancare anche la stoccata di Gary Neville, ex giocatore del Manchester United e spesso in disaccordo con le scelte prese dal portoghese. Nel nuovo ruolo di opinionista, Neville ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ITV, senza peli sulla lingua: “Quando è stato Ten Hag a metterlo in panchina si diceva che il tecnico dello United volesse sminuire l’autorità di Ronaldo. Oggi però lo fa anche Fernando Santos con il quale ha avuto un rapporto incredibile per otto anni. Cristiano ha bisogno di sentirsi dire la verità, ha bisogno di sentirsi dire che quello che sta facendo nella fase finale della sua carriera è fuori luogo. Non mi stupirei se entrasse e segnasse il gol della vittoria, ma il suo ritmo in campo, il suo costante cattivo umore sono cose che devono finire. Non gli si addicono per niente. Siamo sicuri che a sbagliare fosse l’allenatore della Juventus prima? E poi quello dello United? E ora anche quello del Portogallo? La sua eredità è già scritta, sarà per sempre uno dei migliori di tutti i tempi”.

Continua a leggere

Calciomercato

Juventus, per Fresneda serve l’addio di McKennie: il Dortmund osserva

Pubblicato

:

La Juventus, nonostante il terremoto societario e le questioni extra campo ancora da risolvere, pensa già al mercato di gennaio. Secondo Tuttosport infatti, i bianconeri sembrerebbero molto interessati a Ivan Fresneda, esterno di proprietà del Real Valladolid. Il 18enne ha una clausola rescissoria fissata a 30 milioni di euro, ma la Juventus vorrebbe fare un tentativo già nella sessione invernale mettendo sul piatto circa 15 milioni più una clausola sull’eventuale rivendita. Prima però servirebbe un colpo in uscita, che potrebbe essere quello di McKennie: col rientro ormai imminente di Paul Pogba, lo statunitense troverà sempre meno spazio nello scacchiere di Massimiliano Allegri. Il numero 14 bianconero sembrerebbe piacere e non poco al Borussia Dortmund, che osserverà interessato e potrebbe tentare l’affondo a gennaio.

Continua a leggere

Flash News

Caos Juventus, si pensa al clamoroso ritorno di Marotta

Pubblicato

:

Marotta

La Juventus sta vivendo un periodo complicato. La Vecchia Signora si appresta a rifondare la propria dirigenza, dopo le dimissioni in blocco del proprio Cda. L’addio dell’ormai ex presidente Andrea Agnelli apre le porte per il futuro e pone fine ad un’era durata più di un decennio, ma come si dice, il passato ritorna sempre.

Il presidente designato Gianluca Ferrero e il direttore generale Maurizio Scanavino saranno i protagonisti della seconda metà di stagione, in un regno di breve periodo in cui la società si prenderà del tempo per avviare cambiamenti propedeutici per il futuro. Con Massimiliano Allegri, il cui contratto scadrà nel 2025, potrebbe arrivare una figura determinante e riconosciuta nell’ambiente bianconero.

Come riporta il quotidiano La Repubblica, Beppe Marotta può approdare in terra piemontese dando inizio ad una nuova era nel segno del passato. Il dirigente attualmente all’Inter non sarebbe ancora stato contattato ed il contratto con la società nerazzurra terminerà tra 3 anni. Una chiamata da parte del suo ex club però, potrebbe tentarlo particolarmente.

Prima del passaggio all’Inter, Marotta fu protagonista assoluto della rinascita del club bianconero. Dopo aver toccato il fondo con la Serie B, la società della famiglia Agnelli si affidò alla sua egregia professionalità. Il ds originario di Varese fece faville non solo dal punto di vista sportivo ma anche economico: sotto la sua attenta gestione, i bilanci a strisce bianconere erano chiusi in positivo.

Continua a leggere

Calciomercato

Caso Karsdorp: niente sconti, tra i 10 e i 12 milioni per l’olandese

Pubblicato

:

Karsdorp

Come riporta l’edizione odierna de Il Tempo, Tiago Pinto starebbe gestendo con il pungo di ferro la situazione legata al caso Karsdorp.

La parole d’ordine è “niente sconti”, anche grazie all’appoggio della famiglia dei Friedkin, proprietari del club giallorosso. Dopo essersi preso tutte le responsabilità conseguenti a determinate scelte di Mourinho, l’ex calciatore portoghese vuole vendere a tutti i costi il terzino olandese a titolo definitivo, anche a costo di trattenerlo fino a giugno 2023, termine della stagione corrente.

Il dirigente della Roma in carica da inizio 2021 ha fissato il prezzo quasi provocatorio per il classe ’95 nativo di Schoonhoven: ciò che filtra da fonti vicine al club, si tratterebbe di una cifra compresa fra i 10 e i 12 milioni di euro. I club che avevano dimostrato interesse per l’esterno, davanti ad una cifra tale, con ogni probabilità potrebbero decidere di fare un passo indietro e di rinunciare all’acquisto del 27enne.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969