Connect with us

Flash News

Conferenza stampa Allegri: “Il ritiro non deve essere visto come una punizione”

Pubblicato

:

Juventus

Ecco le parole in conferenza del mister della Juventus, Massimiliano Allegri alla vigilia del Derby della Mole, partita che si disputerà domani a partire dalle ore 18:00 allo Stadio Olimpico Grande Torino.

Che reazione vuole vedere domani dalla squadra?

“Domani sarà una partita complicata, dovremo stare attenti e lavorare di squadra. Il Torino è una squadra che ti può mettere in difficoltà”.

Come mai è cambiato il programma del ritiro? Ha avuto occasione di parlare con la squadra?

Con la squadra parlo sempre. Il ritiro non deve essere vista come una punizione, se non arrivano i risultati stare tutti insieme può solo che fare bene”.

Che cosa ci può dire dei giocatori che avrebbero fatto volentieri a meno di questo ritiro?

Queste sono voci infondate. Nessuno della squadra non ha mai chiesto di fare il ritiro. Tutti sono consapevoli della brutta situazione e vogliamo fin da domani tornare a fare i risultati”.

Lei sente i giocatori dalla sua parte: che obiettivi si è prefissato per il resto della stagione?

“Gli obiettivi non sono cambiati, rimangono sempre gli stessi. Abbiamo pagato molto la settimana tra Salerno e Monza. Abbiamo ancora 29 giornate davanti a noi e tutto il tempo di recuperare”.

Dai dati della lega sui Km percorsi, nei primi 50 posti risulta solo Bremer. Questo dato la preoccupa?

“Nelle sette partite dove abbiamo corso di più abbiamo collezionato quattro pareggi, una vittoria e due sconfitte; nelle altre sei partite in cui abbiamo corso di meno abbiamo raccolto tre vittorie e tre sconfitte. I dati sono fini a se stessi”.

Dove siete stati meno attenti in questo inizio di campionato?

Nei gol subiti, siamo stati spesso disattenti in troppe occasioni”.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Il Brasile cala il poker, 4-0 in 36 minuti contro la Corea del Sud

Pubblicato

:

Neymar

In Qatar, la Corea del Sud è rimasta letteralmente devastata dall’inizio show da parte del Brasile, che nel giro di 36 minuti è già avanti 4-0. Apre le danze Vinicius Junior dopo 7 minuti. Il talento del Real Madrid raccoglie l’assist di Neymar e porta in vantaggio i verdeoro. A raddoppiare è proprio O’Ney, che non sbaglia il penalty che il direttore di gara Turpin  gli concede dopo un fallo della Corea in area di rigore. Richarlison al 28′ fa 3-0 per i brasiliani, su assist di Thiago Silva. Dopo pochissimi minuti, un super gol al volo di Lucas Paquetà porta il risultato sul 4-0: il Brasile cala il poker.

 

Continua a leggere

Flash News

Giappone out agli ottavi, il ct Moriyasu: “Il futuro sembra luminoso”

Pubblicato

:

Livakovic

Alla fermata degli ottavi di finale, il Giappone è costretto a scendere dal treno di Qatar 2022. Fatale la sconfitta ai rigori contro la Croazia, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e le reti bianche nel supplementare. Hajime Moriyasu, ct dei nipponici, ai microfoni di Japan Times ha dichiarato: “Non siamo riusciti ad arrivare ai quarti di finale ma i giocatori hanno dimostrato di crederci. Abbiamo battuto Germania e Spagna, acquistando fiducia. Non dobbiamo più recuperare terreno, stiamo cercando di progredire. Il futuro sembra luminoso”.

Continua a leggere

Flash News

Zeman: “Il calcio è malato, bisogna vedere se si riuscirà ad aggiustarlo”

Pubblicato

:

Foggia

Zdenek Zeman è tornato a parlare del terremoto societario che ha recentemente colpito la Juventus. Lo ha fatto su Rete 4, durante il programma Quarta Repubblica: “Penso che la Juventus sia la squadra più rappresentativa nel calcio italiano e nel mondo e quindi quando succede qualcosa con la Juve si allargano le cose. Penso che il calcio rimanga ancora malato e bisogna vedere se si riuscirà ad aggiustarlo. Io penso che non è solo la Juventus che ha usato certe cose. Però, dipende dalle Procure e la Procura di Torino è la più attiva di tutte. Ero tifoso juventino, finché non ho incontrato la Juventus perché poi per forza non potevo tifare se ci giocava la squadra che allenavo”.

Zeman ha poi detto due parole anche sui Mondiali:  “I mondiali? Li sto vedendo, sono in Qatar perché la Fifa prende 7 miliardi e mezzo. Io per i soldi non li avrei fatti in Qatar. Nel calcio di oggi ci sono troppi soldi e troppe promesse, perché non tutti arrivano a rispettare quello che hanno promesso”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

CR7-Al Nassr, i sauditi frenano: “Trattativa seria ma nessuna firma”

Pubblicato

:

Portogallo

Il campione portoghese Cristiano Ronaldo sembrerebbe vicino alla firma con i sauditi, che però frenano le voci delle ultime ore. È notizia degli ultimi giorni la trattativa tra Ronaldo e gli arabi dell’Al-Nassr. Nella mattinata di oggi il quotidiano Marca ha lanciato la bomba: Cristiano Ronaldo da gennaio sarà un nuovo giocatore dell’Al-Nassr, firmando un contratto faraonico da 200 milioni annui”. Però, nlle ultime ore il giornale AFP, che cita fonti interne al club, parla di “trattativa seria” ma senza alcuna firma ufficiale, specificando che si sta trattando ancora sui diritti d’immagine del portoghese.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969