Connect with us
Sognando Conte: Lopetegui sembra arrivato al capolinea

Calciomercato

Sognando Conte

Pubblicato

:

Le acque in casa del Real Madrid cominciano a muoversi in maniera determinante. La cura Lopetegui, dopo un brillante inizio stagionale, fino ad ora non sembra aver prodotto i giusti effetti, con la società e i tifosi blancos sempre più preoccupati e spazientiti per il gioco espresso dalla squadra madrilena. Il tabellino parla chiaro e spunta sentenze: quattro sconfitte nelle ultime sei, tra cui quelle clamorose con Alaves, Levante e Cska Mosca. La cosa che più ha colpito di tutte è stata la mancanza di gol in quattro uscite consecutive, che ha stabilito uno dei record più negativi della maestosa storia di questo club.
La vittoria di ieri in Champions non ha fatto altro che inasprire e complicare la situazione vista la prestazione offerta dalle Merengues, apparse stanche, svogliate, senza un’idea di gioco ma a tratti anche quasi impaurite e disorganizzate nel reggere l’attacco finale, di certo non arrembante, da parte di una compagine molto meno attrezzata come i ciechi del Plzen. E a pensare che tra una settimana c’è il Clasico vengono i brividi.
Proprio la grande sfida con il Barca però potrebbe rilanciare in orbita Lopetegui, mentre invece una sconfitta segnerebbe la fine prematura di un cammino che sembrava dover durare molto più a lungo, vista anche la volontà dei capitolini di averlo fino a tal punto da causare in estate un vero e proprio terremoto alla federazione spagnola e alla Furie Rosse.
Intanto il sempre esigente Florentino Perez sembra veramente non poterne più ed avrebbe già in mente il prossimo sostituto, ovvero il nostro Antonio Conte.

L’UOMO DELLA PROVVIDENZA

Già, non potremmo chiamarlo altrimenti. Nel 2011 la Juventus gli affidò il difficile compito di riportare i bianconeri nelle prime file del campionato dopo due settimi posti che sapevano di amarezza e desolazione per i torinesi. Lui però non ha voluto sentire scuse ed è riuscito a dare vita ad una vera propria dinastia che è tutt’ora in atto sotto la guida di un altro grande condottiero come Massimiliano Allegri. Nei suoi tre anni sulla panchina della Juve Conte ha dimostrato un enorme carattere nonché una grande competenza che hanno portato la sua squadra a vincere incontrastatamente per tre anni di fila.
Finita questa splendida avventura ecco che se ne palesa subito un’altra, dal sapore diverso ma altrettanto importante. A cercarlo questa volta è Tavecchio, volenteroso di dare una guida tecnica all’Italia dopo la debacle brasiliana nel 2014. Il mister pugliese risponde pronto e trascina gli azzurri fino ai quarti di finale di Euro 2016, insperati alla vigilia, visto il grande scetticismo verso i giocatori e le assenze di due perni come Marchisio e Verratti. Quella fu una cavalcata straordinaria, in grado di regalarci le ultime, vere emozioni della nazionale.
Di imprese comunque Conte se ne intende, basti vedere anche il titolo conquistato in Inghilterra con il Chelsea nella stagione seguente che lo ha consacrato, e sicuramente un allenatore di tale livello e grinta non potrebbe far altro che bene in un ambiente che sembra sempre di più con il morale per terra. Quello che più impressiona e convince dell’ex Juventus è la capacità di saper imporre determinati ritmi di gioco alle proprie squadre e di tirar fuori da ognuno dei suoi giocatori il meglio. Inoltre l’italiano sarebbe perfetto per la definitiva crescita di alcuni talenti del Real, come Asensio, Mariano Diaz e Ceballos e magari eviterebbe partenze pesanti come quelle di Marcelo.

Ad oggi comunque la possibilità più concreta è quella di vedere Conte in blanco solo dal prossimo anno, con la scelta di un coach ad interim per completare la stagione, che dovrebbe rispondere al nome di Santiago Solari o Guti.
Sicuramente però non si può negare la suggestione di rivedere un connazionale sulla panchina più ambita e decorata al mondo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calciomercato

Il piano dell’Inter per il mercato in uscita della prossima estate

Pubblicato

:

Emil Audero portiere Inter Serie A Coppa Italia Champions League

L’Inter si sta avvicinando a grandi falcate alla conquista del campionato e, dopo la vittoria dell’andata degli ottavi contro l’Atletico Madrid, si conferma una delle candidate al raggiungimento della finale di Champions League. I nerazzurri e in particolare l’Amministratore Delegato Beppe Marotta stanno però già lavorando in vista della prossima stagione.

Mentre la squadra ha praticamente chiuso il discorso scudetto, l’AD nerazzurro ha chiuso i primi due colpi di mercato per il prossimo anno. Infatti, l’Inter ha bloccato già da qualche settimana Piotr Zielinski e Mehdi Taremi, entrambi a parametro zero, rispettivamente da Napoli e Porto.

Come evidenziato da La Gazzetta dello Sport, i nerazzurri potrebbero avere già praticamente chiuso il mercato in entrata, soprattutto se non dovessero esserci delle cessioni eccellenti, come accaduto lo scorso anno con Onana, passato al Manchester United. Infatti, l’unica situazione da risolvere in entrata potrebbe essere quella legata al vice Sommer. Emil Audero è in prestito dalla Sampdoria e il riscatto è fissato a 6,5 milioni di euro. Una cifra che al momento difficilmente l’Inter deciderà di spendere.

Se Audero non dovesse essere riscattato, non sarebbe comunque l’unico giocatore della rosa a salutare l’Inter in estate. Infatti, sempre secondo La Gazzetta dello Sport, anche Sensi, Klaassen e Sanchez non continueranno in nerazzurro. I due centrocampisti e l’attaccante cileno sono in scadenza di contratto e ad oggi sembra essere praticamente impossibile un loro rinnovo.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Joao Moutinho rinnova con il Braga per un’altra stagione

Pubblicato

:

Portogallo, in foto: Joao Moutinho, Bruno Fernandes

Una carriera cominciata professionalmente nel 2004 e contraddistinta da più di 800 partite giocate ai massimi livelli: Joao Moutinho continuerà a giocare a calcio. Il Braga, tramite un post sui social, ha ufficializzato il rinnovo del classe ’86, che sarà dunque sui campi da gioco anche nella stagione 2024/2025.

 

“Come il buon vino“, dice il club. Caption azzeccata. Moutinho ha ottenuto il maggior numero di presenze con lo Sporting Lisbona, la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio. 244 gare con il club portoghese condite da 30 gol e 29 assist. Dopo appena un anno dall’esordio in prima squadra, nel 2005 Joao conquista la chiamata in nazionale maggiore, con il Portogallo, con cui giocherà 146 partite vincendo, nel 2016, l’Europeo contro la Francia.

Come ultima squadra della carriera, Joao Moutinho ha scelto il Braga, con cui ha giocato finora 33 partite. Così il Braga qualche minuto fa ha ufficializzato il suo rinnovo:

João Moutinho ha rinnovato il contratto con l’SC Braga e ha firmato fino al 2025. Nome indelebile nel calcio portoghese e uno dei giocatori di spicco di questa stagione nella nostra squadra, il 37enne centrocampista ha giocato 33 partite nel 2023/24, realizzando, finora, 3 gol e un assist.João Moutinho resterà al Gverreiro almeno per un’altra stagione, presentandosi come un altro “rinforzo” per il 2024/25″.

Continua a leggere

Calciomercato

L’agente di Folorunsho: “Le parole di Spalletti riempiono d’orgoglio, potenzialmente è da Napoli”

Pubblicato

:

Folorunsho

Mario Giuffredi, agente di Michael Folorunsho, attaccante dell’Hellas Verona, ha commentato gli elogi da parte di Spalletti al proprio assistito. “Folorunsho è una belva“, le parole del C.T. dell’Italia. A RadioKissKiss, Giuffredi si è espresso così:

ORGOGLIO – “Le parole di Spalletti mi hanno reso orgoglioso perché io l’ho preso l’anno scorso, quand’era in Serie B, al Bari, dove tra l’altro nei primi mesi non giocava a causa di alcuni problemi. Abbiamo fatto un percorso, è andato al Verona e le parole di Spalletti che lo descrive come una belva fanno piacere”.

FUTURO A NAPOLI? – “Quello non sta a me deciderlo perché non so chi sarà l’allenatore del Napoli. Ma potenzialmente è un giocatore da Napoli, da grande squadra. Se lo dice Spalletti, d’altronde, vuol dire che il valore del calciatore è un valore alto. Quest’anno ha realizzato due dei gol più belli del nostro campionato. Condò ha già scritto che Spalletti deve portarlo assolutamente agli Europei”.

La scorsa stagione il Verona ha pagato 200 mila euro per il prestito di Folorunsho proprio dal Napoli. Da valutare, come si evince dalle parole di Giuffredi stesso, se l’attaccante italiano, una volta rientrato alla base, continuerà il suo percorso nella squadra azzurra.

Continua a leggere

Calciomercato

Galliani svia le domande su Di Gregorio-Juventus: “Non ho parlato con nessuno”

Pubblicato

:

Michele Di Gregorio, giocatore del Monza, Serie A, Coppa Italia

Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha presentato in conferenza stampa la nuova partnership commerciale tra il club brianzolo e Simmenthal. Alla vigilia della gara interna contro la Roma, dunque, in programma domani alle ore 18:00, l’ex Milan ha parlato anche del rinnovo dell’accordo con MSC e soprattutto dell’interesse della Juventus per Michele Di Gregorio per la prossima stagione. Di seguito le sue dichiarazioni:

SPONSOR MONZA“Nel ‘55 la Simmenthal diventa sponsor del Monza e poi dell’Olimpia Milano. La mia vita è tutta un giro tra Milano e Monza e per me è una grande gioia. Con MSC abbiamo vissuto con il Milan l’anno trionfale del 2007”. 

SUL CAMPIONATO“Il Monza non si è mai posto l’obiettivo di andare o non andare in Europa. Il primo obiettivo è mantenere la categoria poi quello di fare il massimo. Vogliamo provare a vincere ogni partita e non ci poniamo limiti. Io sono tifoso di questa squadra e in 2 anni di Serie A abbiamo battuto il Milan, la Juve, l’Inter e il Napoli”.

GALLIANI SU DI GREGORIO“Di lui non ho mai parlato con nessuno. In estate abbiamo già rinnovato i contratti più importanti. La nostra proprietà è fantastica e i figli, per l’amore che aveva il padre per il Monza, mi lasciano fare e spendono tanti soldi nel Monza. Hanno accettato tutte le volontà del padre nel testamento. Ringrazio la famiglia Berlusconi”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969