Nel match di andata della seconda semifinale di Coppa Italia, Milan e Juventus pareggiano 1-1 con i rossoneri rimontati da un rigore di Cristiano Ronaldo nel finale. Emergono nubi in casa rossonera sul ritorno a causa della squalifica per diffida di Ibrahimović e per doppia ammonizione di Hernández. defezioni che creeranno non pochi problemi a Pioli per la partita di Torino. Partono forte i padroni di casa già dal primo minuto con una deviazione aerea di Zlatan Ibrahimović che non centra la porta. Ci prova poi Franck Kessiè con un pericoloso tiro da 20 metri di poco fuori alla sinistra di Buffon. Rossoneri consistenti nel loro gioco, sebbene le occasioni più pericolose vengano da oltre i sedici metri. Ancora un paio di tentativi per chiudere i primi 10 minuti. Si iscrive prima alla partita Rebić impegnando in due tempi Buffon, poi Ibrahimović tenta un complesso colpo di tacco su cross di Hernández. Porta della Juve presa d’assalto al 20′ da Calabria, parata plastica di Buffon. Al 30′ arriva il giallo per Ibrahimović, reo di aver conteso a De Ligt un pallone alto con un braccio troppo largo. A 10 minuti dalla fine del primo tempo, Cuadrado crea un’ottima occasione. Discesa fino al limite dell’area e destro puntato verso l’angolino basso opposto. Donnarumma risolve con una grande parata. Prima del duplice fischio dell’arbitro Valeri, Hernández rimedia la prima delle due ammonizioni. Il Milan ricomincia il secondo tempo sulla falsariga del primo. Attivissimo Rebić, prima con una conclusione che impegna Buffon, poi deviando in porta un cross di Castillejo. Hernández interviene fallosamente al 72′ su Dybala. Valeri estrae il secondo giallo e lascia il Milan in 10. L’inferiorità numerica dei rossoneri restituisce un po’ di campo alla Juventus. Si fa vedere Dybala dalla sua mattonella preferita, sinistro che però non trova la porta. De Ligt poi, svetta di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, palla larga di poco. All’89esimo il tentativo in rovesciata di Cristiano Ronaldo impatta il braccio di Calabria. Valeri consulta il VAR e concede il rigore. Ronaldo realizza il definitivo 1-1. C’è tempo allo scadere dei 6 minuti di recupero di un’occasione per Kessiè che sfrutta una sponda di Ibrahimović ma trova Buffon attento.

(Fonte immagine di copertina: profilo Twitter @sportli26181512)