Connect with us
Palermo, Corini: "Chi verrà allo stadio vedrà una squadra che lotta"

Flash News

Palermo, Corini: “Chi verrà allo stadio vedrà una squadra che lotta”

Pubblicato

:

Palermo

Eugenio Corini allenatore del Palermo, il quale oggi ospiterà al Renzo Barbera il Catanzaro, ieri pomeriggio in conferenza stampa ha parlato del momento negativo, che i rosaneri stanno attraversando, ma soprattutto, della volontà della squadra di ritornare a vincere, per riconquistare i propri tifosi.

DARE CONTINUITA’ – “Dobbiamo dare continuità al pareggio di Terni dove abbiamo giocato un buon primo tempo e un secondo tempo normale. Ciò non basta. Nei primi 45 minuti ho visto le giuste energie nervose, purtroppo abbiamo pagato nel secondo tempo”

QUESTIONE INFORTUNI – “Mancano cinque giocatori importanti, ci sono meno soluzioni, avere una panchina di un certo tipo aiuta. I cali nel secondo tempo dipendono anche al fatto di non esserci allenati tutti insieme. Lucioni ha avuto la febbre e ha fatto solo la rifinitura. Infortuni? La situazione sta migliorando, è stato un momento delicato. Mi dà fastidio non poter disporre di tutta l’organico a disposizione, siamo stati la squadra che negli ultimi 15 minuti faceva più gol e così abbiamo vinto tante partite. Ora dobbiamo recuperare tutti. Non c’è tecnico che abbia piacere di perdere pedine importanti, l’unica novità oggi è che da cinque infortunati oggi ne ho quattro, perché Di Francesco ci sarà col Catanzaro e ci può dare una grossa mano in una porzione di partita”.

PER I TIFOSI – “Chi verrà allo stadio vedrà una squadra che lotta. Se non avessi la lucidità e l’impressione di avere un gruppo coeso non sarei qui a parlare in una certa maniera.  So che c’è il tempo per rimediare e tornare quelli di inizio stagione, in Italia ed a Palermo in particolare c’era l’abitudine di cambiare tecnico, il City Group ragiona diversamente e questa è anche una rivoluzione culturale a cui magari la gente non era abituata. Sento la fiducia della società e dei miei calciatori e questo mi dà forza e stimoli per fare sempre il massimo. Il tifoso vuole vedere vincere la squadra, la delusione può diventare gioia, penso allo stadio straordinario con lo Spezia”.

PERIODO BUIO PER I ROSANERI – “In questo momento non va bene niente, devi accettare che da gran parte della tifoseria c’è un sentimento di delusione. Per me la reazione a Terni c’è stata ma non è stata portata avanti nella lunghezza della partita. È stato fatto un lavoro importante nella pausa e sono sicuro che produrrà degli effetti. Noi ci prepariamo a fare prestazione e risultato col Catanzaro. Manca fantasia? Sono mancati Di Francesco e Insigne, che possono darti qualcosa in più. Mateju a Terni ha sbagliato un retropassaggio ma fa parte del calcio, ci sono tante partite nella partita. La squadra ha reagito facendo un primo tempo importante con la Ternana. Bisogna perseverare e gestire le situazioni”.

LA QUALITÀ DEL CATANZARO – “L’atteggiamento della squadra può trascinare il pubblico. Noi dobbiamo essere consapevoli che possono arrivare dei fischi. Col Cittadella abbiamo imparato cosa non fare quando i tifosi non sono contenti. Il percorso del Catanzaro parte da lontano, la scorsa stagione hanno fatto un grande campionato e si portano dietro l’entusiasmo in Serie B. La squadra gioca con leggerezza ed entusiasmo, hanno qualità”.

CAMBIO CAMPO“Problemi a Torretta? Siamo pronti a tutto, allenarsi al Barbera non cambia niente. La cosa fondamentale è che non si sia fatto male nessuno. In questo momento vale tutto: i terreni di Torretta saranno belli quando saranno assestati. È normale che ci sia un adattamento al campo. Saremmo stati felici di continuare a Torretta, al Barbera il prato è buono e abbiamo tutte le strutture. Capitano queste oscillazioni di prestazione. Da allenatore ho sempre messo un “tappo” alle sconfitte, non sono mai state tante”.

Flash News

Sarri, vittoria sofferta: “serata difficile, con tante difficoltà”

Pubblicato

:

Sarri

La Lazio supera 2-0 un ottimo Torino, strappando un sorriso a Maurizio Sarri. Il tecnico dei biancocelesti si dice soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, che si sono messi in gioco molto bene ed hanno portato a casa i tre punti. Questo nonostante gli avversari abbiano fatti una prestazione di livello alto, dando del filo da torcere alla squadra della capitale.

Di seguito trovate le parole di Sarri nel post partita.

PARTITA –  “Era una serata difficile, con tante difficoltà, non ultima quella di affrontare una squadra non semplice. Abbiamo fatto un primo tempo ordinato e nel secondo tempo abbiamo messo la qualità, è stata una partita di alto livello”. 

DIFESA –  “E’ stata una solidità di squadra. La difesa è stata messa sotto pressione poco se non con palloni sporchi. La squadra ha permesso questa solidità. Dopo il primo gol i ragazzi si sono sciolti anche dal punto di vista competitivo”.

FISICITÀ – “Questa caratteristica ce l’ha anche Kamada. Poi non porta la fisicità di Vecino però oggi c’era un tentativo di trovare un centrocampo che desse maggiore solidità alla squadra. Quando la squadra funziona diventa più semplice dare i meriti a qualcuno. Penso che con l’atteggiamento di oggi chiunque avesse giocato la squadra sarebbe stata solida. Sono contento di Vecino e dell’esordio di Rovella dal primo minuto perchè ha fatto una partita di alto livello. Sta trovando la condizione giusta e si stanno vedendo i frutti di questa crescita di condizione”.

Continua a leggere

Flash News

Juric dopo la sconfitta con la Lazio: “Siamo stati sfortunati”

Pubblicato

:

Juric Torino

Una sconfitta con la Lazio che, secondo Ivan Juric, tecnico del Torino, i suoi ragazzi non meritavano. Nel corso del post partita si è mostrato lievemente risentito, ma anche contento del lavoro e dei miglioramenti che hanno portato i suoi ragazzi, soprattutto sul piano del gioco. Particolare elogio per Bellanova, che sta mostrando una crescita netta rispetto alle passate stagioni.

Di seguito, ecco le parole di Juric a Sky Sport.

PARTITA “Nel primo tempo ho visto un grande Torino, una delle migliori squadre da quando sono qua. Siamo stati davvero sfortunati, abbiamo talmente dominato che è quasi impossibile averla persa. Non posso dire niente ai ragazzi dopo una gara così, poi il calcio è così e dispiace. C’è consapevolezza di essere una squadra forte, abbiamo idee e pressiamo a tutto campo”.

GOL“Oggi abbiamo fatto una partita eccellente contro una grande squadra. Se c’è una pecca è non aver fatto gol per quanto abbiamo creato. Speriamo che la fortuna possa girare, andiamo avanti su questa squadra sperando di poter trovare ancora più gol”.

PERCORSO – “Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto. Quando sono arrivato c’era una situazione devastante, siamo riusciti a costruire una squadra che oggi gioca così piena di giovani di talento. C’è la volontà di fare di più, il mio desiderio è quello che possiamo fare molto di più. In queste ultime partite possiamo fare un ulteriore step, oggi mi sono divertito a vedere la mia squadra giocare. Vogliamo continuare così”.

BELLANOVA“È un ragazzo aperto e disponibile a migliorare, un ragazzo semplice e felice, vuole imparare e crescere. Oggi è stato bravo anche in fase difensiva, facendo partite di questo tipo ce ne sono pochi in questo ruolo. Deve continuare così, oggi ha fatto una partita strepitosa. Siamo molto contenti di lui”.

Continua a leggere

Conference League

Le possibili avversarie della Fiorentina agli ottavi di Conference League

Pubblicato

:

Dove vedere Bologna-Fiorentina

POSSIBILI AVVERSARIE FIORENTINA – La Fiorentina ha guardato con particolare interesse questi sedicesimi di Conference League, visto che tra le vincitrici di questo turno ci sarà l’avversaria degli ottavi di finale. Sicuramente i viola hanno ottime possibilità di compiere un buon percorso anche in questa edizione della competizione, ma molto dipende dalle squadre che si troveranno di fronte nelle varie partite. I gigliati sono riusciti a vincere il girone F, lasciando al secondo posto il Ferencvaros. Venerdì 23 febbraio alle 13:00 ci sarà dunque il sorteggio che andrà a decretare i prossimi avversari che dovranno scontrarsi contro la squadra allenata da Vincenzo Italiano.

La Fiorentina andrà a prendersi, in quanto testa di serie, una delle squadre che sale dai play-off. Le possibili avversarie sono dunque queste: Ajax, Dinamo Zagabria, Maccabi Haifa, Molde, Olympiacos, Royale Union Saint-Gilloise, Servette, Sturm Graz. Tra queste sicuramente le avversarie più temibili sono gli olandesi dell’Ajax, che nonostante le difficoltà restano una squadra pericolosa, e il Saint-Gilloise,  una sorpresa in Europa degli ultimi anni, che più volte ha strappato risultati che in pochi avrebbero pronosticato. Sicuramente tutte queste avversarie sono alla portata dei ragazzi di Italiano, che però dovranno assolutamente dare più del massimo per ritornare a giocare un’altra finale, dopo quella persa lo scorso anno.

Continua a leggere

Flash News

Inter, la situazione infortuni: Acerbi vicino al rientro

Pubblicato

:

Acerbi

La cavalcata dell’Inter di Simone Inzaghi è nel momento clou, proprio per questo l’allenatore fa particolare attenzione alla situazione infortuni, che al momento vede ben tre giocatori fermi ai box. Visto l’impegno su due fronti della squadra, per l’allenatore è senza dubbio essenziale avere a disposizione il maggior numero di pedine possibili, così da poterle gestire. L’unico che non rivedremo sicuramente in questa stagione è Juan Cuadrado. L’esterno colombiano, l’acquisto più discusso della sessione di mercato estiva, non è riuscito ad entrare nelle grazie dei suoi tifosi, sia per il suo passato, sia per tutti gli infortuni che l’hanno spesso tenuto fuori dal campo. L’ultimo di questi, ne ha concluso la stagione.

Diverse invece le situazioni che riguardano due titolarissimi dell’Inter. Il primo è Marcus Thuram, uscito anzitempo dal match contro l’Atletico Madrid, lasciando il posto all’uomo del gol vittoria, Marko Arnautovic. Il francese dovrà stare ai box due settimane, il suo recupero non sarà forzato anche perchè in attacco la squadra, tolti i due titolarissimi, non sembra particolarmente efficace. Il secondo è invece Francesco Acerbi, la cui situazione è però molto più leggera. Il suo rientro è quasi effettivo, sono ampie le possibilità che possa essere convocato per il match contro il Lecce.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969