La Sampdoria è fino ad ora la squadra di Serie A che conta più contagi da coronavirus. Il primo a risultare positivo è stato Gabbiadini, a cui poi sono seguiti Colley, Thorsby, La Gumina e Ekdal (oltre al dottor Baldari).  Ora però, la società genovese ha deciso di non rilasciare più informazioni riguardanti i propri giocatori. Poco fa è apparsa una nota sul sito ufficiale del club, nella quale si spiegano anche le ragioni della scelta fatta.

L’U.C. Sampdoria comunica che, onde evitare fughe di notizie ed inutili allarmismi, ha scelto di non dare più informazioni sui propri tesserati che, in presenza di lievi sintomi, sono stati sottoposti agli accertamenti previsti in merito al Coronavirus-COVID-19. L’unica notizia importante è che i ragazzi stanno tutti bene e sono nei loro domicili a Genova.
In un momento così complicato per il nostro Paese e nel rispetto di chi sta operando in prima linea è doveroso non alimentare ulteriori preoccupazioni per situazioni sotto controllo. Invitiamo gli organi d’informazione a rispettare la nostra scelta”.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @sampdoria_en)