Dove trovarci

Coronavirus, i risvolti negli altri sport

Non è solo il calcio ad essere stato colpito da qualche caso di Coronavirus, ma ci sono anche tanti altri sport che stanno sospendendo, o stanno pensando di farlo, per via dell’emergenza legata alla pandemia. Dalla Formula 1 al tennis, passando per il basket NBA, tutti questi sport sono stati colpiti dal virus e sono chiamati, ora, a ragionare sul tema, sospendendo le competizioni o con altri provvedimenti.

QUI FORMULA 1

La Formula 1 che sembrava, fino ad oggi, tirar dritto verso la prima gara della stagione, a Melbourne in Australia, dovrà fare i conti con il Coronavirus. Infatti, un membro del team della scuderia McLaren è stato trovato positivo al virus. Di conseguenza, il team britannico ha annunciato il proprio ritiro dal GP d’Australia. Come sottolineato dal comunicato diramato direttamente dalla scuderia, il membro della squadra era già stato precedentemente isolato non appena presentati i primi sintomi. Tuttavia, a scopo precauzionale, l’intero team, compresi i due piloti Carlos Sainz Lando Norris, entrerà in quarantena.

Naturalmente, la FIA al momento sta vagliando tutte le ipotesi, ma, secondo quanto riportato dai media australiani, si va verso una cancellazione totale dell’evento, seguendo la linea precedentemente impostata dalla MotoGP, che ha rinviato l’avvio della stagione a maggio. Tuttavia, c’è anche spazio per notizie un po’ più liete: i quattro membri del team Haas, che erano stati sottoposti ai test, sono risultati negativi al tampone effettuato dai medici.

QUI TENNIS

Se in Formula 1 una decisione non è stata ancora presa, il tennis professionistico ha già deciso che si fermerà per sei settimane. Misura drastica, anche qui, ma inevitabile, in un momento in cui la salute degli atleti, dei tifosi e dello staff viene prima di tutto. I tornei ATP, dunque, per il momento, resteranno fermi fino al 26 aprile. Saltano, quindi, oltre Indian Wells già cancellato, saltano dunque i Masters 1000 di Miami e Montecarlo, più i tornei di Houston, Marrakech, Barcellona e Budapest.

QUI BASKET

Si ferma anche il basket NBA con una sospensione a tempo indeterminato delle regular season, a seguito della positività di Rudy Gobert, cestista degli Utah Jazz. Tuttavia, non finisce qui, poiché tutti i componenti della squadra sono stati sottoposti al tampone e, come reso noto da Adrian Wojnarowski, giornalista di ESPN, anche un altro giocatore sarebbe risultato positivo. Si tratta, infatti, di Donovan Mitchell, l’altro All-Star presente negli Utah Jazz che ha preso parte alla partita delle stelle lo scorso febbraio a Chicago, insieme a Gobert. Delle 58 persone che si sono sottoposte al test (compreso lo staff tecnico e tutti gli addetti che lavorano con la squadra), soltanto un tampone è risultato positivo.

(Fonte immagine di copertina: profilo Twitter @McLarenF1)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Altri Sport